Home Video Il pitone ingoia un cane vivo, poi lo rigurgita – VIDEO

Il pitone ingoia un cane vivo, poi lo rigurgita – VIDEO

CONDIVIDI
(screenshot Youtube)

Diventano spesso virali video terrificanti che mostrano serpenti che mangiano altri animali. Qualche settimana fa, un video simile arrivava dal Regno Unito. I due protagonisti erano Christopher Reynolds e sua moglie Nina, che stavano tornando a casa dopo aver fatto visita alla madre di lui, quando hanno notato gli strani comportamenti tenuti da un serpente, che si trovava ai margini della strada, e la loro attenzione è stata catturata immediatamente dal rettile. Quanto avvenuto subito dopo davanti ai loro occhi è stato inquietante.

Non è da meno la scena che vi proponiamo in questo video girato in un villaggio dell’India occidentale: si vede infatti un enorme pitone che ha ingoiato un cane vivo di grossa taglia. Il rettile, alla fine, lo rigurgita. Il pitone è lungo quasi quattro metri e viene catturato da alcuni esperti. Alla fine, il rettile vomita letteralmente il cane, ma per l’animale non c’è più niente da fare.  Alcuni dei presenti hanno ripreso la scena, avvenuta nel villaggio di Umarda a Udaipur in Rajasthan, parte ovest del Paese. Sembra quasi che il pitone digiunasse da giorni, vista la famelica scelta della preda.

L’intervento dei volontari

I primi a intervenire prontamente per provare a salvare la vita al cane sono stati i volontari della Wild Animal and Nature Rescue Society. Il pitone è stato trasportato in uno spazio aperto e qui hanno provato a fargli espellere il cane dallo stomaco. Sohan Singh Sidodiya, a capo dell’associazione di volontari, ha raccontato quanto accaduto: “Il rettile non riusciva a muoversi. Normalmente i pitoni riescono ad allargare la loro bocca e a ingoiare grossi animali, come capre e cani, ma non riescono a digerirli e questo può portarli alla morte. Ciò accade di solito quando restano digiuni per giorni o quando si preparano per il letargo in inverno. Non forziamo i serpenti a vomitare, lo fanno da soli per la paura quando avvertono di essere toccati dall’uomo”.

Come detto, quando il cane è stato rigurgitato era ormai privo di vita. Il pitone, invece, è stato rimesso in libertà nel Bagdara Nature Park. Si tratta di episodi che risultano sempre più frequenti in India e le cause risiederebbero, secondo gli esperti, nell’eccessiva deforestazione. Infatti, a causa dei gravi squilibri che si producono nell’ecosistema, sempre più spesso rettili e più in generale animali selvatici si avvicinano all’ambiente umano.

ATTENZIONE: IMMAGINI NON ADATTE A UN PUBBLICO SENSIBILE
GUARDA VIDEO

GM