Home Video Uomo travolto da due tori, ne esce miracolosamente vivo! – VIDEO

Uomo travolto da due tori, ne esce miracolosamente vivo! – VIDEO

CONDIVIDI
@screenshot

Sarà un Natale da ricordare per l’uomo travolto da due tori nel bel mezzo di una competizione che richiedeva l’utilizzo di questi animali. In un breve filmato datato al 6 dicembre scorso, si vede infatti una persona finire tra le incornate reciproche di due tori imbufaliti. Il fatto è accaduto in Cina, nella parte est dell’immenso paese asiatico e precisamente nella città di Leishan, nella provincia del Guizhou, e si apprende che la manifestazione era il piatto forte di un importante e molto sentito festival tradizionale. Per fortuna l’uomo travolto da due tori è riuscito a divincolarsi, grazie anche all’aiuto di altri individui presenti e che hanno assistito dal vivo alla scena. Addirittura pare che non ci sia stata alcuna conseguenza fisica, con nessuna ferita riscontrata, tanto che il fortunatissimo è riuscito ad allontanarsi sulle proprie gambe.

Si è venuto a sapere che si tratta di un allevatore di bufali, che era stato anche trascinato per qualche metro prima di essere soccorso dagli altri presenti nell’arena, mentre al contempo due lavoratori addetti alla sicurezza sono stati colpiti. Anche in questo caso però non c’è stata alcuna seria complicazione. I due tori stavano lottando l’uno con l’altro per guadagnare il titolo di ‘Buffalo King’. In palio c’era anche un premio in denaro per i proprietari dell’animale vincente, che ovviamente avrebbe fatto la fortuna anche degli scommettitori che avrebbero centrato il pronostico esatto.

Uomo travolto da due tori, ne è uscito miracolosamente indenne

Questo festival si svolge con cadenza annuale ed è noto come “Guizhou Leishan Miao Buffalo King Competition”. È un evento che si svolge sempre nell’arco di cinque giorni e viene celebrato dalla popolazione Miao in Cina tra il 2 ed il 6 dicembre. A differenza della corrida o di altre competizioni simili che prevedono l’utilizzo di tori, questo evento non comporta nulla di letale per i potenti bovini coinvolti. È invece visto come un modo per celebrare le venerate creature che sono vitali per l’agricoltura dei Miao, gruppo etnico minoritario nella Cina rurale. Quest’anno la competizione ha visto la partecipazione di ben 257 tra bufali e tori, tutti suddivisi in cinque gruppi, con un premio in denaro di 1.000.000 yuan, ovvero circa 100mila euro al cambio. Una cosa simile era avvenuto qualche mese fa.

A.P.

Guarda il video

Fotogallery