Amorequattrozampe

Porta il cane in aula per migliorare il rendimento dei suoi studenti

lunedì, 9 ottobre 2017

contenuto 100% originale

E’ stato dimostrato quanto la presenza di un animale possa giovare sulla salute delle persone. Non a caso esistono delle vere e proprie terapie assistite la cui validità è stara riconosciuta come valore terapeutico per pazienti negli ospedali e in molti centri. 

La pet therapy è ormai una terapia diffusa utile per diversi disturbi di tipo fisico, neuro e psicomotori, cognitivi, emotivi e relazionali. Spesso, gli animali sono creature che hanno un effetto calmante e rilassante nelle persone e riportano le relazioni e la vita quotidiana ad una dimensione più naturale.

Ecco perché, un professore della Consumer Law and Policy nell’università del Vermont ha avuto l’idea di portare la sua cagnolina di nome Maggie in classe e migliorare in tal senso il clima all’interno delle aule. La presenza del cane ha portato i suoi risultati e molti studenti hanno accolto in modo favorevole l’eccentrica idea del professore: “La prima volta che è venuta in classe siamo rimasti tutti positivamente sorpresi. È una cagnolina molto calma e dolce. Ha riempito la classe di positività che è molto utile durante una lezione alle 7h di sera”, ha dichiarato uno studente.

Un modo per rilassare gli studenti, obbligati a restare concentrati per molte ore, lontani da casa e dai rapporti famigliari e in parte sottoposti allo stress dell’apprendimento.

“Maggie è molto educata. Per la maggior parte della lezione ha passeggiato per tutta la classe annusando gli studenti per ricevere una buona dose di coccole, poi andava verso la porta per segnalare al professore che c’era qualcuno fuori”, prosegue lo studente.

I giovani sono stati anche sottoposti ad un piccolo quiz per sapere cosa pensassero di Maggie:

A.È una brava cagnolina.
B.È una cagnolina molto brava.
C.È la miglior cagnolina.
D.È la cagnolina ideale.
E.Non mi piacciono i cani ma nonostante questo faccio un’eccezione per Maggie perché è davvero una cagnolina fantastica.

In realtà, si è trattato di un sistema utilizzato dal professore per segnare la presenza degli studenti che a loro volta si sono divertiti a rispondere.

Una simpatica idea con la quale sicuramente far sentire gli studenti più al loro agio. Una dimensione famigliare dalla quale giovare degli affetti di una tenera cagnolina, fedele al suo amato professore.

C.D.


Commenti