Home Non solo Cani e Gatti Come insegnare al coniglio a bere dal beverino: i passaggi da seguire

Come insegnare al coniglio a bere dal beverino: i passaggi da seguire

Hai adottato un piccolo mammifero e non sai come idratarlo? Ecco come insegnare al coniglio a bere dal beverino.

insegnare coniglio bere beverino
(Foto Adobe Stock)

Hai adottato un coniglio ma quest’ultimo non beve dal beverino? Molto spesso i conigli sono abituati a bere dalla ciotola e questo nuovo oggetto potrebbe spaventarli.

Il beverino è sicuramente meglio della ciotola, in quanto impedisce la fuoriuscita di acqua, evita che l’acqua si sporchi ed inoltre è possibile percepire quanta acqua beve il nostro piccolo mammifero. Tuttavia non tutti i conigli sono bravi ad usarlo. Vediamo qui di seguito come insegnare al proprio conigli a bere dal beverino.

Insegnare al coniglio a bere dal beverino: ecco come

L’acqua, oltre al cibo, è molto importante per la salute di un essere vivente, compreso il nostro amato coniglio.

coniglio ciotola
(Foto Pixabay)

Inoltre quest’ultimo, differentemente dagli altri mammiferi, tende a bere anche di più, dai 50 ai 150 ml al giorno. Per questo motivo è importante insegnare al proprio coniglio come bere dal beverino.

Quest’ultimo è un apparecchio con un funzionamento abbastanza complicato per l’animale, soprattutto se quest’ultimo è abituato ad utilizzare la ciotola.

Ciò perché differentemente da quest’ultima, con il beverino bisogna succhiare per bere. Tuttavia con un po’ di pazienza e tempo tutto è possibile, anche insegnare al coniglio a bere da questo complicato oggetto.

Per fare ciò è molto importante posizionare il beverino all’altezza del coniglio (quando è a 4 zampe), in modo tale da facilitarne l’utilizzo.

Inizialmente è necessario posizionare una ciotola con acqua sotto al beverino, in modo tale da non rimanere il piccolo mammifero senza acqua nel caso in cui non riuscisse a bere dal beverino.

Potrebbe interessarti anche: Disidratazione nel coniglio: cause, sintomi, diagnosi e cura

coniglio
(Foto Pixabay)

Gli animali spesso si spaventano delle nuove cose, per questo motivo è necessario che il coniglio conosca il beverino in tutta la sua forma più da vicino. Quindi prendete l’oggetto e ponetelo dinanzi alla vostra piccola palla di pelo.

Lasciate che quest’ultimo lo annusi, lo lecchi, lo osservi attentamente, in questo modo il coniglio capirà che tale oggetto non può fargli del male.

Una volta fatto conoscere il beverino al coniglio, è necessario far capire a quest’ultimo come funziona questo oggetto. Quindi toccate con un dito la punta del beverino, ossia dove esce l’acqua, in modo tale da far vedere al vostro piccolo mammifero che da quell’oggetto esce dell’acqua.

Potete poggiare la punta del beverino anche delicatamente sul muso del vostro coniglio. Quando quest’ultimo si renderà conto che dal beverino esce acqua, inizierà a leccare.

Ogni volta che il vostro mammifero utilizza il beverino per bere, lodatelo e premiatelo. In questo modo il coniglio assocerà il beverino ad una cosa positiva. Continuando a bere sempre da quest’oggetto.

Potrebbe interessarti anche: Dilatazione gastrica nel coniglio: cause, sintomi e trattamento

Il tempo di apprendimento non è uguale per tutti, a seconda del coniglio possono trascorrere alcuni giorni o due settimane prima che il piccolo mammifero impari ad utilizzare il beverino.