Home Non solo Cani e Gatti Prevenire le punture delle meduse: cosa fare e cosa evitare

Prevenire le punture delle meduse: cosa fare e cosa evitare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:11
CONDIVIDI

Con l’estate e l’innalzamento delle temperature il rischio di “incontrare” questo invertebrato è alto. Sei spaventato e vuoi prevenire le punture delle meduse? Ti basta seguire questi semplici consigli.

prevenire puntura meduse
Le meduse e i lunghi tentacoli (Foto Pixabay)

L’estate è per tanti la stagione più bella dell’anno: mare, sole, relax e vacanze rappresentato il meritato riposo dopo un anno di lavoro o studio. Al mare però non mancano spiacevoli inconvenienti. No, non stiamo parlando della scottatura o del colpo di sole ma della puntura della medusa. Con l’arrivo delle alte temperature infatti aumenta la diffusione di questi invertebrati, inoltre da qualche tempo nei mari italiani oltre alle specie autoctone vi sono anche quelle tropicali a causa dell’apertura e dell’allargamento del Canale di Suez. Non tutte le meduse però sono pericolose per l’uomo.

Potrebbe interessarti anche: Puntura medusa, attenzione ai pericolosi rimedi della nonna

Dalle acque ai deterrenti: la guida per prevenire le punture delle meduse

meduse medusa mare
Le meduse (Foto Pexels)

Sei sei arrivato qui, a leggere questo articolo, forse non hai subito una puntura di medusa ma, al contrario, vuoi prevenire questa
spiacevole disavventura. Ecco quello che devi fare e cosa invece evitare.

Verifica acque e spiagge attraverso la segnaletica: la prima cosa da fare e appurare se le acque dove intendi fare il bagno sono sicure oppure no. Controlla quindi cartelli, bandiere e altra segnaletica che indicano la presenza di meduse.

Rivolgiti a bagnini e altro personale specializzato: se non c’è segnaletica chiedi informazioni ai bagnini o agli altri operatori
presenti sulla spiaggia.

Giornate ventose: ricorda che in condizioni di vento le meduse sono più numerose del normale. Essendo creature planctoniche vengono spinte dalla corrente e quindi possono accumularsi.

Lo stato dell’acqua: le meduse possono essere viste facilmente in acque limpide, meno in quelle inquinate e scure. Se la tua è una vera e propria fobia evita il bagno in acque poco limpide.

In acqua: se hai deciso di entrare in acqua dopo aver valutato i primi quattro punti controlla la zona d’acqua che ti circonda. Indossa gli occhialini e ricorda che le meduse hanno tentacoli lunghi molti metri per cui potrebbero essere molto più vicine a te anche se vedi il corpo lontano.

Le lozioni antimedusa: se vuoi sentirti ancora più sicuro in commercio troverai dei prodotti che proteggono dal rischio puntura. Sono lozioni (simili alle creme solari) che rendono la pelle scivolosa con l’obiettivo di non far aderire gli uncini urticanti delle nematocisti delle meduse e che ostacolano l’infiammazione.

Mute antimedusa: poco diffuse in Italia sono usate in Australia dove vivono le specie più letali del mondo. Si tratta di mute in neoprene.

S.C.