Home Non solo Cani e Gatti Come salvare il pesce rosso morente: i passaggi da eseguire

Come salvare il pesce rosso morente: i passaggi da eseguire

Il tuo amato pesciolino sta morendo e non sai cosa fare? Ecco come salvare il pesce rosso morente seguendo alcuni passaggi.

Come salvare il pesce rosso morente
(Foto Pixabay)

Adottare un pesce rosso, sebbene sia un animale che non abbia bisogno di molte attenzioni come un cane, significa prendersi cura di lui e fare attenzione ai cambiamenti che il piccolo animale acquatico potrebbe avere nel corso della sua vita.

Infatti è importante saper interpretare quei segnali che possono farvi capire che il pesce sta per morire, in modo tale da poter intervenire in tempo. Vediamo qui di seguito come salvare il pesce rosso morente.

Il pesce rosso sta morendo: ecco cosa fare

Le cause che potrebbero portare la morte del pesce rosso possono essere tante.

Il pesce rosso è morto all'improvviso
(Foto Adobe Stock)

In quanto un pesciolino può avere problemi di salute fisica e, come per ogni altro animale, anche problemi psicologici.

Infatti il pesce rosso può soffrire di stress o anche di depressione. Per questo motivo è importante saper riconoscere quando il pesce sta male e cosa gli sta causando la morte.

Ma cosa fare quando il pesce rosso presenta sintomi di forte malessere? Innanzitutto, se il pesciolino in questione vive insieme ad altri esemplari, è importante tenerlo lontano da questi ultimi, per evitare un eventuale contagio.

Quindi è necessario spostare il pesce malato dal suo acquario in un altro recipiente. Dopodiché ci sono alcuni punti da seguire che possono facilmente portare alla guarigione del vostro amico acquatico:

  • Controllo dell’acqua: la qualità dell’acqua è molto importante affinché il pesce possa vivere sano e felice. Quindi è opportuno controllare la temperatura dell’acqua che deve essere compresa tra 10 e 25 °C, misurare l’ossigenazione, i livelli di ammoniaca e il PH;
  • Pulire l’acquario: dopo aver controllato la qualità dell’acqua sarebbe opportuno cambiare quest’ultima pulendo l’acquario. Ciò perché i pesci producono molti feci e riempiono il recipiente di batteri, ammoniaca e alghe.

Potrebbe interessarti anche: Il pesce rosso è morto all’improvviso: ecco i motivi

pesce rosso
(Foto Adobe Stock)

Dopo aver effettuato queste piccole attenzioni e dopo aver reinserito il pesce rosso nell’acquario, è importante osservare quest’ultimo per massimo due giorni. Se il pesce rosso si riprende avete risolto il problema, in caso contrario è necessario osservare attentamente il pesce rosso per evidenziare eventuali sintomi come:

  • Disturbi respiratori;
  • Il pesce non mangia;
  • Dimagrimento;
  • Pinne rotte;
  • Macchie sul corpo;
  • Branchie pallide;
  • Macchie bianche sulle pinne.

Inoltre se notate il vostro amico acquatico nuotare in modo irregolare, potrebbe soffrire di un disturbo alla vescica natatoria.

In questo caso potrebbe essere utile nutrire il proprio pesce con piselli congelati o qualsiasi tipo di alimento a basso contenuto di proteine.

Potrebbe interessarti anche: Il pesce rosso sta male: sintomi fisici per ogni parte del corpo

In ogni caso se il vostro amato pesciolino presenti uno o più sintomi sopraelencati è opportuno contattare un veterinario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante