Home Non solo Cani e Gatti Il criceto resta immobile nella gabbia per giorni: poi l’assurda scoperta

Il criceto resta immobile nella gabbia per giorni: poi l’assurda scoperta

CONDIVIDI

contenuto 100% originale

Il criceto resta immobile nella gabbia per giorni: poi l’assurda scoperta. Una storia irresistibile di una criceto che ad un tratto dal giorno all’indomani non ha più né mangiato né bevuto. La padroncina preoccupata per il suo piccolo amichetto lo ha così portato dal veterinario raccontando come per tre giorni il suo hamster era rimasto fermo nella sua gabbia, sdraiato sul fianco. Anche se l’animale sembrava in ottimo forma, respirava tranquillamente, non si era più spostato da quel punto per mangiare o per bere.

Un comportamento che ha insospettito la bambina la quale ha insistito per portare l’animale per fare un controllo, convincendo il fratello maggiore, studente in veterinaria.

L’animale non aveva niente di anomalo: nell’ambulatorio aveva ripreso a camminare e a mangiare come se niente fosse e così il veterinario ha chiesto se era successo qualcosa di strano prima che il criceto iniziasse ad avere quel comportamento anomalo nella gabbia. La bambina ha semplicemente ricordato che il giorno prima il criceto era scappato dalla gabbia, rifugiandosi sotto al frigorifero. Subito dopo aveva tranquillamente mangiato e bevuto e solo il giorno seguente si era bloccato sul lato.

A quel punto, piuttosto sconcertato il veterinario ha controllato meglio il piccolo roditore e palpandolo ha scoperto che all’interno della sua bocca, incastrato nelle guance, vi era un magnete. Svelato l’arcano: il povero animaletto molto probabilmente aveva trovato un magnete sotto al frigorifero e aveva tentato d’ingerirlo. Una volta tornato all’interno della sua gabbia era rimasto bloccato a causa del magnete che si attaccava alle sbarre metalliche.

Il caso ha conquistato la rete dopo la pubblicazione della storia su twitter. Infatti, il giovane veterinario non ha resisto dal raccontare l’esperienza davvero particolare in un post che nel giro di poche ore è diventato virale, ottenendo 100mila condivisioni, oltre 250 mila visualizzazioni e ovviamente centinaia di commenti.

Fortunatamente si tratta di una simpatica storia a lieto fine e una disavventura che forse il piccolo hamster non sarà in grado di ricordare. Ma il fatto che è rimbalzato sui media di tutto il mondo ci ricorda i pericoli ai quali sono esposti i nostri adorabili compagni a 4zampe e quanto sia importante essere sempre vigili e controllarli.