Home Non solo Cani e Gatti Migliaia di renne vittime ogni anno dei treni: il dramma della transumanza...

Migliaia di renne vittime ogni anno dei treni: il dramma della transumanza in Norvegia

CONDIVIDI

Un vero e proprio massacro quello che ogni anno si consuma in Norvegia, dove migliaia di renne sono state vittime dei treni dal 2013 al 2016.

L’ennesima tragedia si è consumata a Helgeland  dove un gregge di un centinaio di esemplari è stato travolto dal passaggio di un treno. Una sessantina di esemplari sono morti lo scorso 23 novembre mentre altre 41 renne era decedute nei giorni precedenti sempre a causa dall’impatto sui binari. Una scena apocalittica, quella documentata dalle riprese effettuate sul posto. Un distesa di cadaveri di renne sparsi tra le rocce lungo la linea ferroviaria.

Secondo quanto riportano i media locali, in Norvegia 250mila renne sono allevate in uno stato semi-domestico per cui ogni anno i pastori effettuano le transumanza alla ricerca di pascoli. Tuttavia, questo tradizione antica deve fare i conti con numerose insidie tra le quali i binari delle ferrovie.

La rabbia degli allevatori accendi i riflettori sul tema ed evidenzia l’incoerenza riguardo alla costruzione della linea ferroviaria che attraversa l’area in cui migrano le renne nella stagione invernale.

“E’ stato uno spettacolo terribile. Le renne sono qualcosa di speciale per noi, sono la base della nostra esistenza. Una catastrofe di questo tipo è una dramma per noi allevatori”, ha dichiarato il proprietario del branco di renne: “Chilometri di sangue, corpi sparsi ovunque. Alcuni esemplari erano ancora vivi e stavano soffrendo”.

Purtroppo, la tragedia è accaduta a causa di un guasto sul treno, per cui non è stato possibile segnalare al conducente la presenza del gregge.

Da qualche anno, gli allevatori stanno chiedendo alle ferrovie di installare una recinzione lungo i binari per evitare questi incidenti.

In molti paesi, sono stati creati dei ponti/ cavalcavia e dei passaggi per la fauna selvatica mirati per evitare strade di questo tipo. Infatti, in alcune zone, a ridosso dei parchi o delle riserve naturali, è piuttosto comune l’attraversamento degli animali selvatici, soprattutto in alcune stagioni come quella invernale o nel periodo della riproduzione. Nel Nord degli Stati Uniti e in altre regioni, sono stati creati dei passaggi per gli animali, a loro misura e seguendo la traiettoria delle loro migrazioni. Problematiche simili, sono state registrate anche nel Sud del continente asiatico dove ad essere vittima dei binari sono spesso gli elefanti.

C.D.