Home Non solo Cani e Gatti Morta l’oca presa a sassate da ragazzini a Sestri Levante

Morta l’oca presa a sassate da ragazzini a Sestri Levante

CONDIVIDI
@gobirding

Non c’è stato niente da fare per poterla salvare. Stiamo parlando dell’oca egiziana colpita a sassate nei giorni scorsi da un gruppo di ragazzini che evidentemente hanno trovato divertente la cosa. L’animale è morto dopo essere stata invano in cura in un centro veterinario di Sestri Levante. Letali sono risultate alla fine le lesioni ricevute alla testa per la violenza dei colpi. Sul fatto è stato ora aperta una inchiesta da parte dei Carabinieri Forestali, che hanno fatto avere alla Asl 4 il corpo del povero animale per un esame autoptico ulteriore. L’assessore all’Ambiente, Paula Bongiorni, fa sapere che verrà fatto di tutti per punire i responsabili, con le forze dell’ordine coadiuvate nelle loro ricerche da diversi cittadini oltre che dai volontari dell’associazione ‘Lida Tigullio’.

Oca presa a sassate dai bambini, non è la prima volta

Ad accorgersi dell’aggressione subita dall’oca sono stati il custode di uno stabilimento balneare ed una donna, i quali hanno assistito al tiro al bersaglio di questi giovani delinquenti ai danni dell’animale, accanto alla quale c’erano anche i suoi pulcini. Sono state le urla della signora a mettere in fuga i piccoli deviati e a costringerli alla fuga. Secondo quanto appreso dal custode, non è la prima volta che avviene un fatto del genere, già nel 2015 infatti quelli che erano poco più che bambini si divertivano a bersagliare le oche del posto con delle pietre raccolte da terra: “Questi animali sono abituati alla presenza umana perché c’è chi dà loro del cibo, ma tutto questo favorisce la messa in atto di uno scempio del genere da parte di questi scapestrati. Hanno anche centrato in pieno uno dei piccoli, facendolo sanguinare e lasciandolo stordito”.

Il custode aveva soccorso anche mamma oca tenendola con se prima di portarla dal veterinario, ed intanto ha chiamato anche i Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti. A tutto ciò poi si aggiungono le polemiche rivolte alle associazioni animaliste del posto che avrebbero opposto un rifiuto alla richiesta di curare l’oca, anche perché a quanto pare sull’intero territorio del Levante genovese non esiste una struttura in cui poter prestare immediati soccorsi agli animali selvatici”. Guardate invece la cosa emozionante che fa questa povera oca.