Home Non solo Cani e Gatti Addio Patrick, è morto il wombat più anziano del mondo

Addio Patrick, è morto il wombat più anziano del mondo

CONDIVIDI

Anche la morte fa parte della vita, ed è quello che avranno pensato al ‘Ballarat Wildlife Park’ in Australia alla notizia del decesso di Patrick, il più anziano esemplare di wombat in cattività. L’animale è scomparso alla veneranda età di 32 anni, che corrispondono all’incirca a 130 umani. Patrick era diventato una vera e propria celebrità ed infatti sul web da più parti nel mondo si sono susseguiti i messaggi di cordoglio e di forte dispiacere ad onorarne la memoria. Il wombat giunse nella struttura a metà anni ’80 quando era ancora un cucciolo.

Venne trovato orfano dopo che la madre fu investita ed uccisa in maniera del tutto fortuita da un’automobile, e da allora i responsabili del centro lo avevano preso in cura con amore. C’erano anche stati dei tentativi di rimetterlo in libertà, ma Patrick veniva ‘bullizzato’ dagli altri suoi simili e quindi per preservarlo al meglio si decise poi di tenerlo nel parco, del quale divenne praticamente la mascotte.

Greg Parker, responsabile del ‘Ballarat Wildlife Park’, dice: “I wombat sono un particolare tipo di animale che riescono a comunicare con i morsi e hanno una forte indole combattiva a difesa del proprio territorio, specialmente nei periodi in cui si riproducono. Avevamo anche provato a mettergli accanto una femmina, ma Patrick era inadatto alla riproduzione e questa semmai lo malmenava…”.

Perciò il wombat rimase tra coloro che lo avevano salvato e poi cresciuto, vivendo ogni giorno accanto ai dipendenti, per la gioia dei tanti visitatori. Era diventata consuetudine dare il benvenuto ai turisti trasportando Patrick su di una carriola blu. Una ricerca del Guinness dei Primati di recente aveva stabilito che l’animale era diventato il più anziano esponente vivente della sua specie in tutto il mondo: questo poco prima di morire. I lavoratori del parco parlano di immenso dolore e pensano a realizzare qualcosa per ricordare per sempre la memoria di Patrick.