Home Non solo Cani e Gatti Roma, imponente salvataggio di animali: decine di cavalli ed asini risultavano abbandonati

Roma, imponente salvataggio di animali: decine di cavalli ed asini risultavano abbandonati

CONDIVIDI

salvataggio di animali

A Lunghezza, zona Roma Est, è stato inoltrato un massiccio salvataggio di animali che ha riguardato due cavalli. I poveri equini versavano in condizioni pietose e facevano parte di un gruppo di circa 60 quadrupedi che comprendeva anche muli ed asini. Imputato per il reato di maltrattamento ed abbandono di animali è risultata essere una persona, che da anni li teneva tutti così, in balia della più totale incuria. Gli animali si trovavano all’interno di un terreno di 16 ettari di estensione. Ad essersi interessati della vicenda sono stati gli attivisti di Legambiente, del Progetto Islander, di Italian Horse Protection e de Il Rifugio degli Asinelli. Grazie a loro è partito un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ha portato gli animali ad essere poi soccorsi.

Salvataggio di animali, due cavalli sono stati sequestrati

Era stato un cittadino ad aver avvertito Legambiente nella mattinata di giovedì scorso di quanto stava avvenendo. Questi aveva notato un giocane cavallo riverso a terra che non si muoveva. Era ancora vivo seppur estremamente indebolito per la mancanza di cibo ed acqua. Poco dopo erano intervenuti i Carabinieri forestali, il personale medico veterinario e gli attivisti di Legambiente. Lo spettacolo che si è presentato ai loro occhi è stato desolante. Due cavalli in particolare sono stati predisposti per il trasferimento alla clinica veterinaria dell’Università di Perugia. Erano quelli le cui condizioni hanno destato maggiore preoccupazione, essendo praticamente in fin di vita. Per procedere al sequestro bisognerà aspettare l’eventuale decisione dell’ente predisposto.

Roma ancora protagonista di uno scempio

Sempre nella provincia di Roma è accaduto qualcosa di decisamente abominevole. Nella giornata di sabato, nella periferia della Capitale in zona Acilia, è stato rinvenuto il corpo di un cane. L’animale era stato dato alle fiamme quando era ancora vivo. E prova di ciò sono i segni rinvenuti sul terreno che indicano come il povero quattrozampe si sia dimenato. Stava evidentemente cercando di spegnere il fuoco che lo ha divorato ed ucciso fra atroci sofferenze. Adesso è caccia a chi ha fatto questo. Ma purtroppo è solo l’ultimo di una serie di avvenimenti crudeli come questo. E l’augurio è che le autorità riescano a scovare questi mostri per punirli come meritano.