Home Non solo Cani e Gatti Thailandia, piccolo di Lori stava per essere mangiato al ristorante: una cliente...

Thailandia, piccolo di Lori stava per essere mangiato al ristorante: una cliente lo salva

CONDIVIDI

thailandia

Succede anche questo: in Thailandia una donna ed il fratello erano usciti fuori a cena per festeggiare una occasione speciale. Ma dopo essere giunti nel locale si erano accorti della presenza di un animale estremamente spaventato, tenuto legato con una catena nei pressi della cucina. Dopo aver chiesto informazioni al personale del ristorante riguardo a quel povero esserino tenuto fermo sul posto per il collo e con una limitatissima possibilità di potersi muovere, la donna ha scelto di mettere in pratica una decisione che probabilmente da quelle parti ha del clamoroso.

Il ristorante in questione infatti era noto per il fatto di servire la carne di animali selvatici. L’animaletto in questione era un Lori, la cui variante più nota è quella detta ‘del Bengala’, un cucciolo tra l’altro. Si tratta di una particolare specie di primate la cui caratteristica fisica più evidente è costituita dai suoi enormi occhioni, molto belli da vedere. Il suo destino era quello di essere ucciso per finirà prima in pentola, poi nello stomaco dei clienti presenti. La donna però ha deciso che le cose sarebbero dovute andare in maniera diversa. Probabilmente non ha saputo resistere a quello sguardo ed anche al suo bel musetto, e così ha scelto di acquistare l’animale.

Thailandia, non è così raro assistere a scene come questa

In questo modo lo ha salvato, ed i titolari del locale hanno accettato di buon grado di cedere l’animale in cambio di una somma di denaro. In Thailandia, nonostante sia illegale strappare i cuccioli di animali selvatici dal loro habitat, tale pratica viene comunque messa in pratica. Anche questo caso ne rappresentava un chiaro esempio. E molto spesso vengono loro cavati i denti e le unghie per renderli inoffensivi.

Già quando succede questo sono molto alte le loro possibilità di morire. Secondo alcune stime, questa barbarie ha causato una diminuzione di circa il 30% delle specie animali in Thailandia dalla metà degli anni ’90 ad oggi. Il Lori è stato poi affidato al WWF. L’animale è stato chiamato Kermit e potrà vivere come merita, senza dover avere più paura. In Italia invece gli animali abbiamo cominciato a salvarli in questo modo.