Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare le vongole? Cosa sapere su questo alimento

Il cane può mangiare le vongole? Cosa sapere su questo alimento

Il cane può mangiare le vongole? Vediamo quali gli eventuali benefici o rischi che sono legati al consumo di questo mollusco.

cane mangia vongole
(Foto AdobeStock)

Sono diversi i prodotti alimentari per cui spesso ci poniamo la domanda se possano giovare o meno alla salute dei nostri animali domestici.

Questo perché quotidianamente durante i nostri pasti, Fido si avvicina alla tavola imbandita e ci fissa con quell’aria frustrata e gli occhioni dolci.

Aspetta ai bordi della tavola in attesa che gli venga allungato un po’ del nostro cibo, di cu è ghiotto.

Come ben sappiamo, però, non tutti i nostri alimenti sono adeguati alla dieta del cane. Spesso e volentieri infatti la cosa migliore da fare è ignorarlo, per quanto difficile possa essere resistergli.

Non è pura cattiveria, ma anzi è nel suo interesse e per il suo bene, in quanto alcuni prodotti possono essere altamente tossici per il cane.

Ma ciò che oggi ci chiediamo è se il cane può mangiare le vongole. Se questi molluschi rientrano negli alimenti proibiti o possono essere tranquillamente offerti al nostro amico a quattro zampe.

I molluschi per il cane

molluschi
(Foto AdobeStock)

Quando parliamo di molluschi e facciamo riferimento alle specie destinate al consumo ci sono: i lamellibranchi (molluschi rivestiti da una conchiglia bivalve), a cui appartengono i mitili (cozze), le vongole, le telline, i cannolicchi, le ostriche, i tartufi di mare, e tanti altri.

Questi stessi molluschi sono quelli per cui ci poniamo la domanda se è possibile offrirli anche al cane, in quanto sono una buona fonte di vitamine del gruppo B (in particolare di vitamina B12) e sali minerali tra cui iodio, fondamentale per il buon funzionamento della tiroide, ferro, zinco, fosforo, potassio, magnesio, sodio e selenio.

Sono ricchi di proteine e contengono pochi lipidi (tra l’1 e il 3% del peso), costituiti principalmente da acidi grassi polinsaturi a catena lunga che riducono il rischio di molte malattie degenerative come la trombosi coronaria e hanno un contenuto calorico molto basso.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare il sale: cosa sapere sugli alimenti salati e il sodio nella sua dieta

Il cane può mangiare le vongole?

cane e vongole
(Foto AdobeStock)

La risposta è sì, il cane può mangiare le vongole ma in piccolissime quantità.

Questa domanda diventa inevitabile soprattutto a cavallo delle feste natalizie o anche in estate, quando ci dedichiamo a piatti prettamente estivi e ad insalate di frutti di mare.

Come abbiamo appena detto, il cane può mangiare le vongole a patto che esse vengano cotte e sgusciate. Naturalmente non è il caso di preparare un sauté al cane ma basta una bollitura.

Dopodiché basterà aggiungerle ai pasti del cane, ma a piccole dosi. In alternativa utilizzare questi molluschi come premio ogni volta che si comporta bene o come spuntino ma sempre con moderazione.

L’assunzione di vongole da parte del cane apportano diversi benefici, ad esempio:

  • una buona dose di proteine e di diversi minerali tra cui spiccano soprattutto il potassio;
  • il calcio;
  • gli Omega 3, sono acidi grassi essenziali utili per prevenire e curare le malattie cardiovascolari;
  • lo zinco, aiuta a mantenere le articolazioni forti e sane;
  • il ferro mantiene sempre alti i livelli di energia;
  • il magnesio, aiuta l’assorbimento di altre vitamine e minerali oltre ad essere fondamentale per determinati bisogni fisiologici.

Inoltre questi molluschi, grazie alla loro alimentazione “filtrante” hanno meno probabilità di accumulare mercurio, per cui rispetto ad altre varietà di pesci e frutti di mare, rappresentano una scelta più sicura.

Lo stesso discorso purtroppo non è valido per le tossine pericolose che possono creare problemi di avvelenamento da molluschi.

Le tossine ed i batteri nocivi delle alghe che consumano, possono insediarsi nei loro tessuti ed essere trasmessi tramite l’ingestione.

In altre parole, innanzitutto occorre acquistare questi molluschi da un rivenditore di fiducia e successivamente cuocerli. Poi per quanto riguarda le dosi giuste per il cane, è importante sapere che non si deve mai eccedere.

Raffaella Lauretta