Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare il sale: cosa sapere sugli alimenti salati e...

Il cane può mangiare il sale: cosa sapere sugli alimenti salati e il sodio nella sua dieta

Un elemento completamente bandito dall’alimentazione del cane oppure va bene in piccole quantità? Come capire se il cane che può mangiare il sale.

Il cane può mangiare il sale
(Foto AdobeStock)

Perché il sale è completamente bandito dall’alimentazione di Fido? Per rispondere a questa domanda è necessario conoscere gli effetti del sodio sulla sua salute e capire in che modo influisce sul suo organismo. Vediamo anche se in piccole quantità questo elemento può essere assunto e che rischi si corrono se facciamo provare al cane i cibi direttamente dalla nostra tavola. Tutto quello che c’è da sapere se il cane può mangiare il sale.

Alimenti salati nella dieta del cane: sintomi di avvelenamento da sodio

Ci hanno detto che troppo sale fa male a Fido, ma siamo consapevoli degli effetti che il sodio, elemento principale del sale, ha sul suo organismo? Nei cibi pre-confezionati per cani il sodio non manca in realtà ma è in una quantità che non può causare alcun danno a Fido.

Il cane può mangiare il sale
(Foto Pixabay)

Il problema è che a volte si ‘accoppiano’ nello stesso pasto o comunque nello stesso periodo alimenti che sono entrambi ad alto contenuto di sodio: questo può creargli notevoli problemi di salute. I sintomi del malessere sono quelli dell’ipernatremia, ovvero livelli elevati di sodio nel sangue, e potrebbero essere simili a quelli di un avvelenamento nel cane, con conseguenze anche piuttosto gravi e talvolta letali. Essi possono essere:

  • sete,
  • addome gonfio,
  • senso di spossatezza,
  • episodi di vomito e diarrea,
  • minzione eccessiva,
  • convulsioni,
  • coma.

Se il cane mangia una quantità eccessiva di cibi salati tutti in una sola volta, può presentare questi sintomi immediatamente; se invece ha assunto quantità di sodio in più giorni, l’accumulo graduale di questa sostanza farà presentare i sintomi nell’arco di più giorni.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ha mangiato cioccolato: rischi e rimedi

Il cane può mangiare il sale: le dosi indicate

Il sodio non deve essere completamente bandito dall’alimentazione del cane: è ovvio che nei cibi industriali la quantità di esso è già moderata; il problema si presenta quando decidiamo di provvedere ad una alimentazione casalinga per il cane (magari con crocchette per cani fatte in casa).

Cane che mangia cibo del padrone
(Foto AdobeStock)

Le dosi indicate di sale non superano l’1,5 grammi per kg del peso di Fido (di più potrebbe essere nocivo e talvolta letale). Anche con questo criterio devono essere scelti gli alimenti industriali per la dieta del cane, che tengono molto in considerazione il peso corporeo dell’animale.

In piccole quantità il sodio può anche fargli bene, ma il livello di tolleranza al sodio dell’animale è di sicuro più basso rispetto a quello di noi umani. Alcune volte la quantità di sale consigliata sopra potrebbe essere eccessiva in una alimentazione per il cane malato di fegato: meglio chiedere prima consiglio al nostro veterinario di fiducia.

In realtà non è un elemento così nocivo se pensiamo che la sua presenza bilancia i liquidi nelle cellule, e favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi: in termini scientifici il sale, insieme agli altri elettroliti, è necessario per mantenere la corretta omeostasi dell’organismo del cane.

Potrebbe interessarti ancheIl cane può mangiare il cavolfiore? Scopriamolo insieme

Cosa fare se pensiamo che il cane ha ingerito troppo sale

Se abbiamo, incautamente, lasciato dei residui di cibo sulla nostra tavola oppure abbiamo lasciato che il nostro cane golosone entrasse in cucina senza il nostro sguardo vigile e sospettiamo che abbia ingerito alimenti salati, bisogna tenere d’occhio la eventuale comparsa dei sintomi sopra indicati.

Cibo salato
(Foto Pixabay)

Se già iniziano a vedersi i primi segnali bisogna contattare il nostro veterinario di fiducia oppure condurre l’animale al pronto soccorso animali più vicino. I medici controlleranno il livello di disidratazione di Fido ed escluderanno la presenza di un eventuale edema al cervello.

Il cane potrebbe essere ricoverato e sottoposto a trattamenti fino a quando il livello di sodio non rientrerà nei normali parametri. Quali alimenti della nostra dieta possono fargli più male? Patatine fritte, carne, condimenti: insomma tutto ciò che rende molto saporito il nostro cibo.

Ovviamente per prevenire questi problemi è assolutamente vietato aggiungere sale al cibo preparato in casa per Fido e consultare il medico per capire quali cibi scegliere e come cucinarli.

Francesca Ciardiello