Home Cani Alimentazione Cani Il pane al cane fa male? Ecco perché è meglio non esagerare

Il pane al cane fa male? Ecco perché è meglio non esagerare

CONDIVIDI

Un alimento prezioso come il pane può rivelarsi dannoso? No ma è meglio non abusarne.

Un cane mangia una pagnotta di pane

Difficile immaginare che un alimento semplice e gustoso come il pane possa essere dannoso per la salute dei nostri amici a quattro zampe. Il cane mangia di tutto: c’è chi preferisce la mollica, chi la crosta ma fatto sta che quasi tutti amano il pane. Esso contiene ingredienti semplici come acqua, farina e lievito ma è soprattutto ricco di carboidrati, che lo mettono a rischio obesità. Anche il diabete potrebbe essere annoverato tra i rischi legati al consumo continuativo ed eccessivo di pane. E’ buona norma preferire sempre il pane raffermo a quello fresco: è il lievito a poter causare i fastidi peggiori. La fermentazione potrebbe avvenire all’interno dello stomaco canino e favorire la formazione di gas intestinali. Dunque se il nostro cane in nostra assenza ingurgita un’intera pagnotta di pane non ci saranno conseguenze gravi: al massimo avrà un mal di pancia e gonfiore. Ma questa non può diventare un’abitudine, quindi bisogna fare il cuore duro quando si avvicinano alla nostra tavola durante i pasti. D’altra parte la loro alimentazione deve essere varia ma devono prevalere proteine a dispetto di carboidrati, grani e cereali.

LEGGI ANCHE: Alimentazione sbagliata per il vostro cane

L’alimentazione del cane: quali cibi preferire e quali evitare

I cani possono mangiare il pane, ma senza abusarne. Naturalmente esso diventa un alimento proibito se siamo in presenza di allergie e intolleranze. La loro dieta deve essere varia e completa affinché crescano sani e forti. In nostro aiuto ci sono le crocchette: sempre meglio preferire quelle di alta qualità, per evitare di incappare in malattie e debolezze ben più esose da curare. Il cane è onnivoro, ma ha bisogno soprattutto di proteine animali contenute nelle carmi bianche e nel pesce, di grassi, fibre, acidi grassi, vitamine e minerali. Ci sono però alimenti che devono essere assolutamente evitati: tra questi il peggiore è l’uva passa, che può rivelarsi addirittura tossica. L’aglio di solito attira il cane per il suo odore forte e particolare, ma è altamente pericoloso: le conseguenze possono portare dolori addominali, diarrea, vomito e spossatezza. Le noci e i semi, spesso contenuti nel pane, possono irritare lo stomaco e sfociare addirittura in pancreatite. Infine da evitare assolutamente è lo xilitolo, uno zucchero dolcificante spesso contenuto nelle gomme da masticare: negli uomini addolcisce l’alimento senza grossi effetti collaterali, ma nei cani è altamente tossico.

Quindi dare un tozzo di pane raffermo al nostro cane come premio oppure per favorire la pulizia dei denti, non è vietato. Ma che non diventi una abitudine.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.

F.C.