Home Cani Cane aggressivo dopo la sterilizzazione: motivi e come risolvere il problema

Cane aggressivo dopo la sterilizzazione: motivi e come risolvere il problema

Hai paura che il cane possa essere aggressivo dopo l’intervento di sterilizzazione? È raro ma possibile: ecco i potenziali motivi.

Cane aggressivo dopo la sterilizzazione
(Foto Adobe Stock)

Ancora oggi sono molti i proprietari scettici nello sterilizzare il proprio amico a quattro zampe, per timore che possa cambiare il proprio carattere. Nulla di più sbagliato: i casi in cui il cane si dimostra aggressivo dopo l’intervento di sterilizzazione sono molto rari. Tuttavia può accadere: scopriamo quali sono le cause potenziali.

I vantaggi della sterilizzazione

Ancora oggi ci sono ancora molte persone che mostrano scetticismo verso l’operazione di sterilizzazione del proprio animale d’affezione. I motivi possono essere diversi.

Differenze tra cane intero e cane sterilizzato
(Foto Adobe Stock)

Ad esempio, la paura di sottoporre il proprio amico a quattro zampe ad un intervento chirurgico, seppur ormai si tratti di un’operazione di routine.

Un altro motivo addotto per non far finire il cane sotto i ferri è quello secondo il quale l’intervento andrebbe ad intervenire sulla natura dell’animale, privandolo di un istinto che è parte della sua natura.

Molti altri ancora, invece, ritengono che la sterilizzazione possa esporre il cane ad una serie di patologie (seguendo una linea di pensiero contrapposta a quella classica). Un altro timore molto diffuso è che il cane dopo la sterilizzazione possa mutare atteggiamento, mostrandosi aggressivo.

L’intervento, in realtà, è necessario per tutelare l’animale dal rischio dell’insorgenza di diverse patologie. Va anche detto che la sterilizzazione è un atto d’amore non solo verso il proprio amico a quattro zampe, ma anche verso ogni altro animale.

Solo sterilizzando massivamente gli animali d’affezione sarà possibile abbattere l’odioso fenomeno del randagismo, alimentato ogni anno da chi commette il reato di abbandono di animali, che a sua volta va ad ingrossare le fila dei nuovi nati tra i randagi.

Potrebbe interessarti anche: Le alternative alla sterilizzazione dei nostri animali domestici

Cane aggressivo dopo la sterilizzazione: i motivi e le soluzioni

Se il comportamento del cane cambia dopo la sterilizzazione, i motivi possono essere differenti.

Collare elisabettiano per il cane
(Foto Adobe Stock)

Ecco quali sono i principali:

Potrebbe interessarti anche: Sterilità nel cane maschio: quali sono diagnosi, cause e rimedi

  • Stress del cane: è vero, quella di sterilizzazione è oramai un’operazione di routine; ma è pur sempre un’operazione. Può accadere dunque che il cane si mostri aggressivo nei giorni immediatamente successivi alla sterilizzazione. Pertanto non occorre preoccuparsi più di tanto. Piuttosto, meglio non farsi trovare impreparati, predisponendo un posticino tranquillo per il nostro amico a quattro zampe. Un angolo della casa sufficientemente silenzioso, al riparo da occhi indiscreti e da sbalzi di temperatura (si pensi ad una camera dove si apre di frequente la porta);
  • Difficoltà di riconoscere gli altri gatti: L’odore, si sa, è il principale mezzo di riconoscimento per i nostri amici animali. E quello del cane appena operato potrebbe risultare temporaneamente alterato. Ragione per la quale le “operazioni di identificazione” tra i coinquilini della casa potrebbero risultare piuttosto difficili. Motivo in più per separare, durante la degenza, il cane operato dal resto della truppa;
  • Cambiamenti ormonali: può accadere durante i giorni successivi all’operazione. E a causa di tali cambiamenti, il cane potrebbe temporaneamente manifestare aggressività.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.