Home Cani Il cane è remissivo: il significato del suo comportamento

Il cane è remissivo: il significato del suo comportamento

Il cane è remissivo? Un atteggiamento comune in molti amici a quattro zampe. Vediamo, insieme, di capire le cause di questa sua condizione e cosa si può fare per prevenirlo.

Il cane è remissivo
(Foto Unsplash)

L’amico a quattro zampe ha un modo tutto suo di esprimere le sue emozioni e i suoi sentimenti nella convivenza con l’umano. Per il suo padroncino è bene sapere che ogni suo gesto e sguardo è un messaggio che l’animale vuole comunicargli e che sta a lui imparare a interpretarlo. Vediamo, in questo articolo, perché il cane è remissivo e come intervenire.

Il cane è remissivo: le cause e come riconoscerlo

Ci sono amici a quattro zampe che assumono un comportamento remissivo in casa. Sei sicuro di saperlo riconoscere nel tuo peloso? E se il cane è remissivo, quali sono le cause che generano la sua condizione? Leggiamo meglio qui di seguito.

Bau ha un atteggiamento remissivo
(Foto Pexels)

Chi ama l’amico peloso ne è consapevole: ogni cagnolino ha la propria personalità e il suo modo di approcciarsi all’essere umano che se ne prende cura.

Ci sono tante razze canine esistenti e possono svilupparsi vari tipi di carattere, tra cui i due più conosciuti come dominante e remissivo.

Proprio come per noi esseri umani, anche i cani hanno diverse sfumature di carattere. Mentre un peloso dominante fa sempre la guardia e vuole sentirsi imponente rispetto agli altri cani, un cane remissivo vuole sembrare molto piccolo, il più piccolo possibile.

Ogni bau reagisce a stimoli e comportamenti in modo unico, ma esistono, per fortuna, dei segnali e sintomi che ci permettono di capire se fido ha questo atteggiamento.

La comunicazione umano-cane avviene attraverso delle posizioni e dei gesti a cui dobbiamo prestare attenzione per poter comprendere la condizione in cui si sente l’animale.

I segnali del comportamento remissivo

Uno dei gesti più comuni del cane remissivo è quello di nascondersi. Fido può volersi nascondere senza un motivo apparente, correre sotto il letto o in un’altra stanza.

Inoltre, il cane nasconde la coda tra le gambe e può anche abbassare la testa. Di solito, questo gesto si verifica quando il peloso viene ripreso o se ha paura di qualcosa.

Può succedere di vedere che il cane fa i bisogni ovunque, come sugli oggetti o sul pavimento e, in questo contesto, bau cerca di farlo negli angoli meno visibili, proprio per non essere rimproverato dal padrone.

Oltre a nascondersi e fare i bisogni in posti inappropriati, fido remissivo tende a chinarsi sempre, a volte tremando e allontanandosi il più possibile da una situazione.

Il cane è remissivo: le cause principali

Assumendo un comportamento remissivo, il cane vive in una situazione di paura costante, perché si sente sempre minacciato da qualcosa (o qualcuno) che genera timore in lui.

Una causa comune di questo disagio deriva dalla paura degli estranei. In particolare, le razze di cani piccoli tendono ad avere un atteggiamento di timidezza verso chi non conoscono o con cui hanno familiarizzato poco.

Il comportamento di sottomissione, però, è tipico dei cani più anziani, i quali non hanno più la forza di reagire prontamente alle situazioni che vivono ogni giorno.

Abusi verbali e fisici sono tra le cause principali del disagio nel cane. Fido tende a voler restare sempre accanto ad un familiare o al suo padrone, per sentirsi più al sicuro.

La normale paura di finire in pericolo con altri cani può scatenare in bau questo atteggiamento. Allora, il comportamento dominante di un altro peloso lo induce a scappare e a non incontrare il suo sguardo.

Potrebbe interessarti anche: Come avvicinare il cane spaventato: cosa è importante sapere (Video)

Fido e il suo atteggiamento remissivo: come prevenire

Come abbiamo visto, sono varie la cause che possono fare sì che il cane sia remissivo. Vediamo, più avanti, quali sono i metodi e i consigli per cercare di prevenire questo suo comportamento, incoraggiandolo a riprendersi e a sentirsi più sicuro.

Il comportamento remissivo del cane
(Foto Pixabay)

Abbiamo capito che esistono delle ragioni, anche gravi, per cui il cane è remissivo. Ora sta al suo padrone attivarsi per aiutarlo e migliorare la sua condizione. Ecco cosa possiamo fare per tranquillizzare fido.

É possibile prevenire il suo comportamento e risolvere il problema all’origine, conoscendone la causa scatenante.

La tecnica della ricompensa è un ottimo modo per cambiare le cose. Giocando tanto insieme a lui, proviamo a premiare il peloso con qualche snack di cui va pazzo, posizionandoli negli ambienti della casa che gli incutono più paura.

Incoraggiare bau a stare in nostra compagnia e in quella dei suoi simili è altrettanto importante, perché diventi di nuovo sereno e socievole, senza nessuna ansia.

Circondarlo di giochi e donandogli tante attenzioni, facendo in modo che abbia uno spazio tranquillo e tutto per all’interno della casa, sono i modi migliori per aiutarlo.

Per qualsiasi dubbio riguardo il suo comportamento, nel caso non dovessero presentarsi miglioramenti, si consiglia sempre il consulto con il suo veterinario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.