Home Cani I cani riconoscono le nostre espressioni facciali: uno studio svela come fanno

I cani riconoscono le nostre espressioni facciali: uno studio svela come fanno

Fido capisce se siamo tristi, felici o arrabbiati: secondo la scienza, i cani riconoscono le nostre espressioni facciali.

Cani capiscono espressioni facciali
(Canva)

Chi trascorre le giornate in compagnia di un pelosetto sa bene quanto il proprio fedele amico comprenda ogni suo stato d’animo, dalla tristezza alla gioia. Come fa Fido a capire come ci sentiamo? Uno studio scientifico ha svelato che i cani riconoscono le nostre espressioni facciali.

I cani riconoscono le nostre espressioni facciali: ecco come fanno

I migliori amici della nostra specie sono in grado di decifrare le nostre emozioni sulla base del modo in cui corrucciamo la bocca, sorridiamo o sgraniamo gli occhi.

Cane sorride
(Foto Pixabay)

A sostenerlo è un affascinante studio condotto dall’Università di medicina veterinaria di Vienna e pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology.

Ciò che risulta tanto straordinario secondo i ricercatori è la capacità di discernere gli stati d’animo di esseri viventi che appartengono a un’altra specie.

Non si tratta certo della prima ricerca volta ad indagare questa facoltà canina: gli studi precedenti, però, non erano mai riusciti a dimostrare con certezza di cosa sono capaci i nostri amici a quattro zampe.

Per dimostrare una volta per tutte le loro incredibili doti, gli scienziati si sono serviti dell’aiuto di alcuni tester a quattro zampe, a cui sono state mostrate foto di persone con espressioni felici o arrabbiate.

In un primo momento, lo zoom si è focalizzato sulla parte superiore del viso; successivamente, i ricercatori hanno ingrandito la porzione inferiore della faccia.

Potrebbe interessarti anche: Crescere con il cane fa bene all’intestino dei bambini: lo studio

I risultati dell’esperimento

Dopodiché, i pelosi sono stati coinvolti in quattro prove diverse per testare le loro abilità di discernimento.

Masticazione del cane
(Foto Pixabay)

I cani hanno visto volti nuovi o le facce che avevano già conosciuto durante la parte precedente dell’esperimento.

Durante il test, hanno dato prova della loro abilità: sono stati in grado di riconoscere e distinguere i volti felici da quelli arrabbiati con estrema precisione, assegnando loro rispettivamente un valore positivo e una valenza negativa.

Questo significa non solo che i nostri amici a quattro zampe sanno riconoscere le emozioni, ma anche che sanno tradurre nella pratica quanto hanno appreso nell’ambito della teoria.

Potrebbe interessarti anche: La qualità del sonno del cane dipende dal suo umano: lo studio

Non a caso, la capacità di comprendere le emozioni prescinde dalle persone che Fido conosce e si estende a tutti i membri della specie umana, sconosciuti compresi.

Inoltre, i cani hanno dimostrato di preferire le persone felici a quelle insoddisfatte: secondo gli scienziati i pelosetti hanno capito che è più probabile che a offrire loro ricompense, coccole e cibo siano gli individui gioiosi, piuttosto che quelli arrabbiati.

Il prossimo passo della ricerca scientifica? Scoprire se il modo in cui i nostri fedeli amici veicolano le loro emozioni è influenzato dal loro umano del cuore.