Home Cani Castrare il cane: i benefici e le tipologie d’intervento

Castrare il cane: i benefici e le tipologie d’intervento

CONDIVIDI

cane dorme

Nella maggior parte dei casi quando si parla di castrazione o sterilizzazione è molto più facile pensare ai gatti. Nel pensiero comune è difficile abbinare questo tipo d’intervento ai cani, in quanto elaboriamo delle associazioni con la tipologia e la natura stessa della specie che nel caso dei gatti, essendo animali più indipendenti, sono meno sotto controllo per quanto riguarda la riproduzione (clicca qui). Al contrario abbiamo l’impressione di avere più controllo dei cani che non vagano incustoditi. Questi concetti derivano da un approccio ben diverso e non riguarda soltanto il tema della riproduzione del felino domestico che può avere più cucciolate nell’arco dell’anno o collegate al gatto maschio che, quando va in amore, lascia dei segnali e degli odori repellenti. La castrazione o la sterilizzazione è anche un intervento mirato a salvaguardare la salute stessa dell’animale che non è destinato alla riproduzione e può prevenire malattie o tumori.

Ci sono vari tipi di castrazioni come anche quella chimica per il cane maschio che oltre a portare beneficio alla sua salute, ha un impatto sul suo comportamento e carattere evitando che l’animale si metta in pericolo scappando appresso ad una cagna o sia troppo esuberante.

Ecco allora un piccolo decalogo sui benefici della castrazione nel cane e le tipologie d’intervento.

clicca successiva