Home Cani Chi ha un cane è più felice e riceve più amore di...

Chi ha un cane è più felice e riceve più amore di chi ha un gatto

CONDIVIDI
@Getty images
@Getty images

Un nuovo studio condotto dai ricercatori del Manhattanville College di New York ha confermato ancora una volta che la presenza di un animali domestico in una casa, specialmente un cane renderebbe più felici le persone rispetto a chi ha un gatto
Lo studio intitolato “La felicità è un cucciolo caldo?” ha considerato 263 persone con i loro cani. E’ emerso che chi ha un animale domestico è più soddisfatto della sua vita. Inoltre i proprietari dei cani hanno ottenuto maggiori risultati di benessere rispetto a quelli che hanno i gatti. Il padrone di un cane sarebbe meno nevrotico e più estroverso. Elementi già affermati in precedenti studi.

La novità e forse anche la spiegazione potrebbe nascondersi dietro la ricerca del Dottor. Paul Zak, neuroscienziato e professore alla Claremont Graduate University, che ha condotto uno studio sull’ossitocina per conto della BBC2 nel quale affronta questo dilemma “Cane vs gatto”.  Lo studioso ha prelevato su 10 cani e 10 gatti campioni di ossitocina, l’ormone dell’amore che trasmette empatia. E’ emerso che si rivela essere più presente nei cani a contatto con il padrone (57,2%) rispetto ai gatti (12%). Ovvero i cani amerebbero cinque volte di più i loro padroni.

“L’ossitocina è il neurotrasmettitore che regola l’attaccamento. Si tratta di un agente chimico che produciamo nel cervello quando teniamo a qualcuno. Viene rilasciato dai mammiferi per creare un legame con i loro cuccioli”, ha sottolineato Zak, interpellato dall’Huffington Post.

Il neuroscienziato ha pertanto assicurato che “il tuo cane ti ama davvero… tantissimo”, spiegando che “ciò che rende questo dato così sorprendente è il fatto che l’ossitocina prodotta rappresenta la reazione ad un’altra specie, non alla propria. Ed è una cosa strana e magnifica. Il suo cervello gli dice che ci ama”.

Lo scorso anno era stata condotta una ricerca che dimostrava come il contatto visivo tra cane e padrone contribuiva a scatenare l’ossitocina (clicca qui) e ci sono diversi modi per capire l’affetto dimostrato dal fedele compagno a 4zampe che in ogni momento mostrerà tutta la sua lealtà (clicca qui). In ogni caso, ci chiediamo se una ricerca condotta in laboratorio possa realmente rappresentare pienamente l’universo delle emozioni e sentimenti, considerando anche le dimostrazioni di affetto dei nostri amati felini domestici che sanno come conquistarci!

 

Una cosa certa è che il rapporto uomo-cane risale a 30mila anni, mentre quello con il gatto è più recente, circa 15mila anni. Chissà se tra qualche migliaio di anno, il gatto non riesca a dimostrare quello che la ricerca pretende? Il tutto sta nel definire la parole amore!