Home Cani Chin: un dolce batuffolo canino

Chin: un dolce batuffolo canino

CONDIVIDI

Sembra che in realtà la sua origine più remota sia cinese: probabilmente deriva da incroci tra Spaniel tibetani e piccoli cani cinesi (compreso presumibilmente il Pechinese). Secondo altri autori l’origine è coreana.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane di piccola taglia, ricoperto da abbondante pelliccia che gli conferisce un aspetto di grande eleganza e distinzione. La testa è relativamente grande, con cranio largo e arrotondato in avanti. Lo stop ben marcato. La canna nasale è cortissima; il tartufo largo, nero o marrone a seconda del manto. Gli occhi sono grandissimi, rotondi, ben distanziati tra loro, prominenti ma senza eccesso, scuri e molto espressivi. Le orecchie sono piccole, a forma di “V”, guarnite di lungo pelo; ricadono aderenti alle pareti laterali del cranio. Il torace è largo e profondo, con costole moderatamente cerchiate. Il dorso è corto e diritto. Gli arti sono diritti, sottili, forniti di pelo lungo. La coda è ricadente sul dorso, ben guarnita di un pelo leggermente sollevato. Pelo: a eccezione della testa, tutto il corpo è coperto da abbondante pelliccia. Colore: bianco con macchie nere o rosse. Taglia: intorno ai 25 cm (maschi), ma più il soggetto è piccolo e più viene apprezzato.

CARATTERE E ATTITUDINI:

È molto docile, affezionatissimo al padrone e ai familiari. Estremamente intelligente, di lui dicono che si comporta più da uomo che da cane. Ama i bambini. È esclusivamente un cane da compagnia: la sua simpatia è unica, è giocherellone e sempre allegro. La piccola taglia lo rende perfetto per la vita in casa.

SALUTE E CONSIGLI:

A dispetto dell’apparenza delicata è un cane robustissimo. Bisogna fare attenzione all’igiene degli occhi e delle orecchie. Può esserci qualche problema di parto. È un cane da appartamento. Tipica della razza è la cosiddetta “danza delle maree”, che consiste nel compiere evoluzioni e rapidi giri su se stesso. Lo Spaniel giapponese (così viene anche comunemente chiamato) la esegue spesso quando gioca o quando è semplicemente contento.