Home Cani Comportamenti anomali: perché il nostro cane ci monta?

Comportamenti anomali: perché il nostro cane ci monta?

CONDIVIDI
(screenshot Youtube)

Il comportamento dei cani è oggetto degli studi più disparati e molto spesso incappiamo nell’errore di darne letture sbagliate. Infatti, altri suoi segnali risultano più sottili e di facile fraintendimento. Per fare un esempio, chi di noi non è convinto che il cane gradisca gli abbracci? Aveva destato molta curiosità la vicenda di Sorasart Wisetsin, un giovane thailandese, che è stato ribattezzato “l’uomo che abbraccia i cani randagi”. Senza cercare vicende ‘esotiche’, da 15 anni, Giulia Malafico è la miglior amica dei suoi cani.

In realtà quando abbracciamo il nostro cane gli provochiamo un forte stress e ansia. Di recente, vi abbiamo parlato di nove comportamenti dei cani a cui diamo poco peso.  Ma c’è un altro comportamento che lascia tanti interrogativi aperti. Si tratta della cosiddetta “monta con qualcosa di inappropriato”. Non è infatti raro notare un cane che inizia a montare la gamba del suo proprietario oppure oggetti tipo i cuscini.

Ma perché lo fa?

A questa domanda ha risposto il portale ultimavoce.it, chiedendo a un esperto. La risposta è questa: “Nel cane la monta a scopo sessuale è un comportamento unico del maschio e preceduto da rituali e intenzioni ben precise. Il fatto che lo stesso movimento avvenga in situazioni completamente differenti non dovrebbe far pensare che rientri per forza nella sfera sessuale”. Si tratta, in buona sostanza, di un comportamento che serve a scaricare una fase eccitatoria.

Uno dei motivi predominanti per i quali avviene un movimento del genere è dettato infatti dal fatto che ad esempio il cane possa essere felice nel vedere il proprietario rientrare in casa. Questo quindi avviene quasi sempre in situazioni di stress e lo possiamo definire “un comportamento di sfogo in relazione a una situazione di disagio“.

Come evitare una situazione del genere?

La monta con qualcosa di inappropriato è un problema che si può sicuramente eliminare, bastano piccoli accorgimenti. Innanzitutto, bisognerebbe non trascurare il cane e dedicarsi un po’ più a lui. In sostanza, un’ora al giorno insieme al nostro amico a quattro zampe potrebbe bastare per eliminare da sola questa situazione. Se invece il comportamento persiste, bisogna valutare attentamente il motivo per cui il cane fa un’azione del genere. Potrebbe infatti trattarsi solo di troppa solitudine. Se non riusciamo a capire da soli perché questo avvenga, l’ultima soluzione è rivolgersi a un esperto del settore.

 

GM