Home Cani Comportamento animali, impotenza appresa nel cane: malessere spesso sconosciuto

Comportamento animali, impotenza appresa nel cane: malessere spesso sconosciuto

CONDIVIDI
impotenza appresa cane
Cane triste

L’impotenza appresa, un malessere del cane, spesso poco conosciuto

Ci sono molti segnali attraverso i quali il cane comunica o esprime un disagio che può essere anche un malessere o uno stato d’animo.

Di fronte ad alcune situazioni, i cani mostrano un comportamento di rassegnazione, chiamata anche “impotenza appresa“.

Si tratta di uno stato d’animo di disagio emotivo presente in varie specie anche negli umani.

Cos’è l’impotenza appresa nel cane?

Si tratta dell’incapacità di trovare una risposta o di evitare una data situazione avversa e dalla quale non ci si può sottrarre. Il cane impara che non può più scappare da quelli stimoli negativi e potrebbe sviluppare stati d’ansia.

L’impotenza appresa è una condizione dell’animale che di fronte ad una situazione capisce che non può fare nulla per evitarla.

Negli anni Sessanta furono condotti una serie di esperimenti al riguardo, dallo studioso Martin E. P. Seligman. Test che oggi giorno avrebbero la valenza di vere e proprie torture di animali. Tuttavia, i test di Seligman hanno fatto luce sulla patologia comportamentale nei cani nota come “impotenza appresa”.

Impotenza appresa: lo studio di Seligman

cani tristezza
Cane triste

Seligman ha condotto degli studi terrificanti, sottomettendo i cani a scosse elettriche.

I cani erano all’interno di una gabbia con il pavimento che poteva emettere scariche elettriche. Il cane poteva saltare in un’altra gabbia collegata da una finestrella e trovare in quel modo una via di fuga. Nella prima fase, il cane imparava a mettersi in salvo, passando nell’altra gabbia. Ciò significava che il cane aveva acquisito la risposta e aveva trovato una via di fuga agli stimoli negativi, imparando a controllare l’ambiente.

L’impotenza appresa si sviluppa nel comportamento del cane quando entrambi le gabbie avevano il pavimento con scosse elettriche. In quel caso, l’animale non aveva via di fuga e finiva per scoraggiarsi e si rassegnava.

Risultato? Lo stato emotivo del cane sviluppava una forma simile alla depressione, stati d’ansia e stress.

Il cane è in una situazione sgradevole e non può controllare l’ambiente per trovare una via di fuga.

Nel test finale, gli studiosi hanno tolto le scosse nella seconda gabbia. Ma il cane non tenta neanche più di scappare dalla prima gabbia, in quanto ha appreso che anche nella seconda gabbia vi erano le scosse.

Questa ricerca ha aperto la strada a numerosi altri studi anche per lo studio del comportamento della specie umana.

Impotenza appresa: i sintomi

I sintomi legati a questo disturbo comportamentale sono simili alla depressione o a stati d’ansia.

  • il cane è meno attivo, tende all’apatia
  • ha meno stimoli e perde la curiosità
  • è meno allegro
  • perde l’appetito e ha una salute più fragile
  • tende ad essere più sporco
  • perde il senso di protezione e diventa più aggressivo
  • sviluppa dei tic e dei comportamenti compulsivi
  • potrebbe arrivare a provocarsi delle mutilazioni, leccandosi in modo frenetico, mordicchiando parti del suo corpo
  • tra gli altri sintomi, anche la perdita del pelo, legata allo stress

Comportamenti legati all’impotenza appresa, sono evidenti quando il cane è rassegnato di fronte ai suoi bisogni primari, in relazioni con chi è vicino a lui quando vive in degrado o in sottomissione.

Impotenza appresa: diagnosi e cura

cane affetto

E’ molto difficile diagnosticare questo tipo di disturbo del comportamento in un animale. A volte, il cane apatico è perfetto per alcuni proprietari che pensano che si tratti di una qualità del carattere del cane. E’ tuttavia importante, affrontare il problema con umiltà.

Di norma è sufficiente cambiare lo stile di vita del cane. Le cause potrebbero essere di diverso tipo come una disarmonia con il padrone o bisogni non soddisfatti.

Non solo sarà necessario cambiare determinate abitudini ma anche trovare nuovi stimoli nell’animale in un nuovo contesto.

  • Prima di tutto è importante individuare le cause, magari grazie al supporto di un veterinario che potrebbe anche intervenire con qualche terapia farmacologica
  • La terapia comportamentale consiste nel tirare fuori il cane dall’impotenza appresa. Si tratta di una terapia progressiva e piuttosto lunga, con possibili regressioni.

In ogni caso, gli esperti suggeriscono di prevenire la crisi legata all’impotenza appresa, pensando a soddisfare i bisogni del cane.

 

C.D.