Home Cani Cosa fare quando incontriamo un branco di cani randagi?

Cosa fare quando incontriamo un branco di cani randagi?

CONDIVIDI

In alcune regioni e in zone emarginate, come di campagna o lungo i sentieri di montagna, non è raro trovarsi di fronte a dei veri e propri gruppi di cani che possono essere anche randagi. Il cane è un animale socievole e territoriale che tende, come il lupo, a formare il branco per la sua sopravvivenza, all’interno del quale ogni esemplare ha un ruolo e una gerarchia precisa. Purtroppo, il fenomeno del randagismo in alcune aree è ancora molto presente e ciò contribuisce alla creazione di vere e proprie colonie di cani che potrebbero rivelarsi pericolosi per l’uomo o altri animali domestici. Come affrontato in un precedente articolo, il cane diventa aggressivo per diversi fattori, come ad esempio la paura. Se si sente minacciato, un cane tende a lanciare dei segnali prima di passare all’azione. Il non conoscerli potrebbe indurre le persone ad esporsi ad un’aggressione.

Uno dei luoghi comuni più diffusi è quello che “il cane sente la paura delle persone” e questa insicurezza ovviamente lo fa reagire. E’ molto facile cadere preda di un attacco di panico laddove una persona si trova da sola, in un punto isolato, di fronte ad un branco di tre o quattro cani. Tuttavia, ci sono dei comportamenti da mantenere per evitare il peggio e non provocare le reazioni dell’animale. Non è facile in questi casi avere la lucidità per affrontare situazioni di questo tipo, tuttavia, aver a mente alcuni piccoli suggerimenti potrebbero in parte contribuire a non diventare vittima di un’aggressione.

In vista della bella stagione che ci porterà sempre più a stare all’aperto e a fare delle passeggiate all’esterno, ecco un piccolo vademecum su come comportarci quando ci si trova di fronte ad un branco di cani, armati delle più cattive intenzioni. Spesso, si tratta di un atteggiamento da assumere molto simile a quando ci si approccia per la prima volta ad un cane sconosciuto.

clicca successiva