Home Cani Incontro con un branco di cani randagi: come comportarsi e cosa non...

Incontro con un branco di cani randagi: come comportarsi e cosa non fare

Come comportarsi in caso di incontro con un branco di cani randagi? Ecco i comportamenti da mettere in pratica per la propria sicurezza.

incontro branco cani randagi
(Foto AdobeStock)

In alcune regioni e in zone emarginate, come di campagna o lungo i sentieri di montagna, non è raro trovarsi di fronte a dei veri e propri gruppi di cani che possono essere anche randagi. Il cane è un animale socievole e territoriale che tende, come il lupo, a formare il branco per la sua sopravvivenza, all’interno del quale ogni esemplare ha un ruolo e una gerarchia precisa. Ecco cosa fare e cosa evitare durante un incontro con un branco di cani randagi.

Incontro con un branco di cani randagi: come comportarsi

Purtroppo, il fenomeno del randagismo in alcune aree è ancora molto presente e ciò contribuisce alla creazione di vere e proprie colonie di cani che potrebbero rivelarsi pericolosi per l’uomo o altri animali domestici.

incontro branco cani randagi
Cane aggressivo (Foto Pixabay)

Il cane diventa aggressivo per diversi fattori, come ad esempio la paura. Se si sente minacciato, un cane tende a lanciare dei segnali prima di passare all’azione.

Il fatto di non conoscerli potrebbe indurre le persone ad esporsi ad un’aggressione.

Uno dei luoghi comuni più diffusi è quello che “il cane sente la paura delle persone” e questa insicurezza ovviamente lo fa reagire.

Quindi, è molto facile cadere preda di un attacco di panico in caso di incontro fortuito con dei cani randagi, laddove una persona si trova da sola, in un punto isolato, di fronte ad un branco di tre o quattro cani.

Tuttavia, ci sono dei comportamenti da mantenere per evitare il peggio e non provocare le reazioni dell’animale.

Non è facile in questi casi avere la lucidità per affrontare situazioni di questo tipo, tuttavia, aver a mente alcuni piccoli suggerimenti potrebbero in parte contribuire a non diventare vittima di un’aggressione.

In vista della bella stagione che ci porterà sempre più a stare all’aperto e a fare delle passeggiate all’esterno, ecco un piccolo vademecum su come comportarci quando ci si trova di fronte ad un branco di cani, armati delle più cattive intenzioni.

Spesso, si tratta di un atteggiamento da assumere molto simile a quando ci si approccia per la prima volta ad un cane sconosciuto.

Tra i comportamenti consigliati in caso di incontro con un branco di cani randagi ci sono:

  • Restare neutri;
  • Muoversi lentamente;
  • Trovare un luogo protetto
  • Mostrarsi sempre sicuri;
  • Segnalare la presenza del branco.

Restare neutrali

In caso di incontro con dei cani randagi, mostrare un comportamento impassibile di fronte al branco, trasmette agli esemplari una sensazione neutra, né di paura né di aggressione.

incontro branco cani randagi
(Foto Pexels)

I cani comunicano con il linguaggio corporeo per cui è molto importante assumere una posizione che non dia dei segnali che il cane può fraintendere.

Per questo, è suggerito restare dritti con il busto, mantenere le braccia lungo il copro e guardare altrove, non negli occhi dell’animale.

Muoversi lentamente

Questa è una delle prime regole quando ci si trova di fronte anche ad un solo cane che potrebbe essere pericoloso e al quale magari una persona ha invaso il territorio senza saperlo.

cane aggressivo contro altri cani
(Foto Pixabay)

In questo caso, è suggerito fare dei passi indietro, in maniera molto calma, uscendo dallo spazio del branco di cani randagi.

Mano a mano che ci si allontana e se il branco si placa, allora possiamo girare le spalle e continuare a camminare lentamente, lontano da quel territorio.

Trovare un luogo protetto

Laddove sia impossibile limitare l’aggressività del branco e una persona si trovi minacciata dai cani randagi, c’è ancora una soluzione.

insegnare cane a non giocare modo aggressivo
(Foto Adobe Stock)

La migliore cosa è trovare un nascondiglio o un riparo sicuro che sia in alto o irraggiungibile per i cani.

Mostrarsi sempre sicuri

In caso di incontro con un branco di randagi, trasmettere sicurezza e forza ai cani è sempre un ottimo disincentivo, evitando sempre lo scontro diretto.

border collie cane aggressivo obeso obesità
(Foto Pixabay)

Il branco sente se una persona ha paura o se è pronta a reagire.

Ricordarsi sempre che gli animali comunicano attraverso l’istinto e in situazioni particolari bisogna affidarci anche noi a quell’intuizione e a quella dimensione a volte “evanescente e sensoriale” che ci può guidare e aiutare a prevenire determinati pericoli.

Segnalare la presenza del branco di cani randagi

Infine, in caso di incontro con un branco di cani randagi c’è un’ultima ma fondamentale azione che dobbiamo mettere in pratica.

Infatti, è importante non solo per la propria incolumità ma anche per quella di altre persone, segnalare la presenza del branco al corpo forestale dei carabinieri.

Incontro con un branco di cani randagi: cosa non fare

Così come esistono dei comportamenti da mettere in pratica in caso di incontro con un branco di cani randagi, ci sono anche delle azioni da evitare categoricamente in questa situazione.

Cane è aggressivo quando mangia
(Foto Unsplash)

Si tratta di gesti e movimenti che potrebbero trasmettere mediante il nostro linguaggio del corpo dei messaggi totalmente sbagliati, che rischierebbero di metterci in pericolo.

Tra le cose da evitare assolutamente ci sono:

  • Aggredire i cani o fare movimenti bruschi;
  • Guardare gli animali negli occhi;
  • Scappare via correndo;
  • Tenere con sé del cibo;
  • Instaurare un contatto con i cani.

Aggredire i cani o fare movimenti bruschi

Di sicuro è vietatissimo assumere un atteggiamento aggressivo e di dominazione nei confronti di un branco di cani randagi, in caso di un incontro fortuito.

Cane è aggressivo quando mangia
(Foto Unsplash)

Evitare di urlare, lanciare contro i cani degli oggetti, alzare le mani o cercare di colpirli con un bastone.

Sentendosi minacciati, i cani reagirebbero diventando aggressivi. Evitare anche movimenti bruschi o repentini che potrebbero essere intesi come una minaccia.

Guardare gli animali negli occhi

Si tratta della base della comunicazione tra cani: guardarli negli occhi è un atteggiamento di sfida.

Problemi comportamentali cane
(Fonte: Pixabay)

Per questo viene suggerito di evitare di fissare il branco di cani randagi negli occhi, cercando un punto nell’orizzonte dove fissare lo sguardo, tenendo sempre sotto controllo il branco.

Scappare via correndo

Sembra quasi assurdo ripeterlo, ma “mettersi a correre” per allontanarsi dal branco significa alimentare una sua reazione.

come evitare che morda
(Foto Adobe Stock)

I cani potrebbero interpretare quel messaggio come un gioco oppure vedere nella persona che scappa una preda.

Potrebbe interessarti anche: Il cane rincorre tutto: come gestire il suo istinto predatorio in pochi passi

Tenere con sé del cibo

Sarebbe bene evitare di avere del cibo nel caso di un incontro con un branco di cani randagi.

cane abbaia in allarme
(Foto Pixabay)

Se incontriamo un branco di cani, magari durante un picnic in montagna, meglio allontanarsi dal cibo e lanciarlo il più lontano possibile.

Gli esemplari potrebbero essere affamati e aggredire per mangiare.

Potrebbe interessarti anche: Cane aggressivo quando mangia: come modificare questo comportamento

Evitare di avere un contatto con gli animali

L’interazione in una situazione di minoranza è sempre sconsigliata.

Perché il cane abbaia di notte
(Foto Adobe Stock)

Quindi, si dovrebbe evitare di cercare un contatto con il branco di cani randagi anche se l’incontro può sembrare inizialmente pacifico.

Basterà una semplice passo falso o l’incertezza di uno degli esemplari del branco per far scattare un’aggressione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.