Home Cani Cosa succede al tuo cane quando lo punisci e perché non dovresti...

Cosa succede al tuo cane quando lo punisci e perché non dovresti mai farlo

Cosa succede al tuo cane quando lo punisci? Educare nel modo scorretto e senza sensibilità nei suoi confronti, ha degli effetti negativi su Fido. Leggiamo qui nell’articolo.

Cosa succede al tuo cane quando lo punisci
Fido è triste (Foto Unsplash)

Tra l’amico a quattro zampe e il suo padrone non si crea una semplice relazione come tra umano e animale, ma di un amico e il suo compagno di vita. Si tratta di un’amicizia profonda e duratura che deve essere custodita con metodo e insegnamenti giusti. Ad esempio, molti si chiedono cosa succede al tuo cane quando lo punisci? É giusto farlo? Leggiamo qui.

Cosa succede al tuo cane quando lo punisci

Convivere con Fido ed educarlo non è affatto una passeggiata ma una vera missione per il proprietario che sceglie di adottarlo. Comporta responsabilità importanti e l’addestramento non può accettare maltrattamenti e punizioni. Vediamo perché.

Cosa fa Fido quando lo punisci
Cagnolino sta male (Foto Pixabay)

La lezione la si ripete, ormai, ogni volta che si può. L’amico peloso è un animale molto sensibile e la relazione con il suo umano deve essere impostata sul giusto approccio, fatto di valori, condivisioni e, naturalmente, un sentimento di amore e protezione.

Troppo spesso si vedono proprietari di cani comportarsi male con lui, non avere la pazienza necessaria in una data situazione e questa mancanza di tatto rende il loro rapporto tossico, con delle conseguenze gravi in bau che riceve un simile trattamento.

Un cane che entra a far parte della vita di una persona, si considera non un animale qualsiasi, ma suo amico e fedele aiutante, una presenza costante sia nei momenti buoni che in quelli più difficili.

Questa consapevolezza deve arrivare, in primis, al suo proprietario, quella di imparare a considerarlo come una creatura capace di comprendere le nostre emotività e di esprimere le sue, di esigere e dare rispetto, perché ne conosce il valore.

Se si sbaglia a relazionarsi con il proprio Fido, si causeranno danni non trascurabili al suo comportamento e al suo approccio con l’ambiente in cui vive.

Nel momento in cui Bau diventa membro della famiglia, farà di tutto per comportarsi come tale: dare una mano, proteggere ed essere obbediente ai comandi di chi si prende cura di lui.

Cosa succede al tuo cane quando lo punisci: sfiducia e paura

Il cane, insomma, farebbe di tutto per restare al fianco del padrone e renderlo felice, ma si aspetta di ricevere lo stesso.

In sintesi, le reazioni del peloso dipendono da come ci si comporta con lui, e si spera nel modo più positivo possibile.

Ma non sempre accade così. Un cane, e questo è eccezionale, vede il padrone come figura di riferimento, cosa che non accade con i suoi simili e perciò dovremmo trattarlo con i guanti.

Invece, esistono ancora dei padroni che usano con lui metodi negativi e sconsigliati nell’educazione canina, urla e punizioni., penalizzarlo e negargli momenti felici.

Le reazioni negative da parte del cane punito

Se ti stai chiedendo cosa succede al tuo cane quando lo punisci, ebbene devi sapere che, agli occhi e alla psiche dell’animale, tutto ciò arriva come una mancanza di fiducia.

Il peloso non può distinguere i pensieri e le intenzioni come facciamo noi umani, includendole in precisi e momentanei passaggi. Lui assimila tutto e ne viene influenzato.

Non potendo Fido comprendere bene le motivazioni che scatenano un comportamento aggressivo e negativo nel suo padrone, certi metodi innescano insicurezza e disagio (nonché paura).

Di conseguenza, l’animale domestico, il quale credeva in un rapporto confidenziale e positivo sviluppato con l’umano, inizierà a muoversi incerto e confuso, spaventato da reazioni che teme.

É davvero questa la strada giusta da prendere con il proprio cane domestico? Leggiamo meglio più avanti.

Potrebbe interessarti anche: Educare un cane adulto: i comandi principali per l’addestramento di Fido

Fido e le conseguenze della punizione

Il comportamento del cane viene sempre influenzato da quello del padrone nei suoi confronti. Sentendosi trattato con sufficienza e maltrattato, potranno esserci soltanto reazioni negative in lui. Continuiamo la lettura dell’articolo.

Fido viene punito dal proprietario
Cane punito dal padrone (Foto Pixabay)

Come abbiamo discusso in apertura articolo, un cane non farebbe mai del male al suo padrone, a meno che non si senta aggredito e minacciato da un comportamento ostile.

Le intenzioni di questo animale domestico sono sempre le migliori ma anche lui, per difendere se stesso, deve reagire a ciò che non può comprendere per sua natura.

Addestramento ed educazione del cane rispettano la sua natura differente di questo peloso, non ne sviliscono o negano la felicità e il benessere quotidiano insieme a noi.

Fido disorientato e infelice non potrà mai imparare nulla dal suo umano. Non è un metodo giusto di insegnamento nei suoi confronti e questo dovrebbe essere scontato da sapere.

Bisogna evitare di stimolare l’aggressività del peloso e farlo sentire non apprezzato. Per proteggersi, il cane tenterà soltanto di attaccare chi non è buono con lui e non lo fa sentire al sicuro.

L’obiettivo primario con Bau è quello di impostare una comunicazione positiva, basata su gentilezza e comprensione, sull’analisi dei suoi gesti, che sono i messaggi più chiari per noi.