Home Cani Come difendiamo il nostro cane dal caldo torrido della città?

Come difendiamo il nostro cane dal caldo torrido della città?

CONDIVIDI

COSA RISCHIA IL NOSTRO CANE?

Qual’è una delle preoccupazioni che ci affliggono durante l’estate ma di cui spesso non ce ne rendiamo conto? Il cemento e l’asfalto bollente su cui cammina il nostro cucciolo!! Non basta solo evitare di lasciarlo in auto, dove la temperatura dell’abitacolo può raggiungere livelli molto alti con serie conseguenze sulla sua salute, oppure in giardini senza un riparo all’ombra. Sarà necessario anche avere accorgimenti sullo stato di benessere delle zampe del nostro cane, sopratutto se camminerà in spiaggia, o su ciottoli e sassi o peggio ancora sull’asfalto rovente.

Anzitutto sarebbe buona cosa evitare di portare il nostro cane a passeggio nelle ore più calde della giornata, per cui evitiamo l’ora di pranzo fino alle 16, in cui il sole picchierà sulle nostre strade, ma portiamolo la mattina presto e la sera tardo pomeriggio. Prediligiamo sempre pavimentazioni come erba, terra o alle brutte la ghiaia sabbiata,sempre meglio del cemento. Cerchiamo di sostare il meno possibile per strada e se proprio non possiamo farne a meno portiamo con noi una bottiglietta d’acqua per rinfrescare le sue zampe. A tal proposito, è consigliabile, prima di far passeggiare il proprio amico a quattro zampe, mettere una mano per terra e verificare se emana troppo calore. Stessa attenzione va rivolta alla sabbia. I cani abituati a camminare sul cemento durante le ore meno calde del giorno, potrebbero aver sviluppato dei calli sui polpastrelli delle zampe e ciò li potrebbe un minimo proteggere.

CHE ACCORGIMENTI PRENDEREMO?

Se stiamo stati a passeggio con il nostro cane e al ritorno lo vedremo zoppicare, sarà sicuramente perche ha le zampe ustionate, o se si notano degli arrossamenti o delle vesciche nelle zampe, come pure se risultano più scure, o se si vede che manca parte del polpastrello. In tal caso,cerchiamo di mettere il nostro cane con i piediin ammollo dentro l’acqua o meglio ancora passare qualche ghiacciolo sui polpastrelli. Poi è sempre meglio chiedere il parere del proprio veterinario di fiducia.

La temperatura dell’asfalto sotto il sole raggiunge livelli davvero elevati; arriva a 51 gradi quando all’esterno la temperatura è di 25 gradi; arriva a 57 gradi con 30 gradi all’esterno, e addirittura a 71 gradi con 31 gradi nell’aria!! Basta pensare a quanto spesso vengono raggiunti e superati i 30 gradi durante i mesi estivi più caldi, e questo dovrebbe darci il campanello d’allarme per i nostri cuccioli. A 55 gradi un uovo può friggere in soli 5 minuti; figuriamoci quanto può soffrire il cane.

Un altro pericolo è rappresentato dal colpo di calore: anche ai cani può succedere. La loro temperatura interna è normalmente di 39 gradi, ma bastano 15 minuti di sole ininterrotto a 35 gradi per scatenare un colpo di calore che può essere fatale per il nostro amico a quattro zampe. Cerchiamo di sostare sempre sotto alberi, o dentro i bar o in zone d’ombra, perchè il cane suda solo tramite la lingua, e potrebbe iperventilare per espellere tutto il calore che ha. 

Esistono in commercio, sia online che nei negozi, tappetini rinfrescanti per cani e gatti, cosi come collari o pettorine rinfrescanti che potremmo portare sempre con noi per alleviare il caldo torrido che affligge il nostro amato cucciolo.