Home Cani Dormire con il proprio animale domestico: i casi in cui è sconsigliato

Dormire con il proprio animale domestico: i casi in cui è sconsigliato

CONDIVIDI

Dormire o non dormire con il proprio animale domestico? Su questo tema ci sono diverse scuole di pensiero, associate a tanto di ricerche condotte da gruppi di ricerca. Per alcune persone, un po’ schizzinose si tratta sicuramente di una cosa impensabile, anche nel caso di cagnolini di piccola taglia, a pelo raso come pincher o chihuahua, perennemente in cerca di “un calorifero” umano.

In base ad alcune statistiche, oltre la metà delle persone che possiedono un animale domestico gli consentono di dormire sul letto o in camera. Il conforto di un compagno a quattro zampe è molto prezioso e la sua presenza infonde sicurezza e un affetto avvolgente. Alcune ricerche hanno addirittura evidenziato che “dormire con il proprio cane è rigenerante” e che ha un apporto benefico nel sonno.
Uno scambio che si basa su una relazione d’amore e di scambio. Molti animali sanno conquistare il cuore degli individui anche più scettici che alla fine, cedono a quelle prove quotidiani di dolcezza. Anche gli animali provano sentimenti e per questo cercano il contatto costante con il padrone e un po’ di calore d’inverno. Alcuni cani, ad esempio, quelli più ansiosi, hanno bisogno invece di rassicurazioni e hanno paura di dormire da soli. Spesso, sono animali che passano la maggior parte del tempo da soli in casa, in assenza del padrone al lavoro. Per questo, passare la notte al loro fianco è un modo per sentirsi felici.
Nella maggior parte dei casi, le persone che si rifiutano di far dormire l’animale in stanza o sul letto lo fanno per timore di trasmissione di malattie infettive. Alcune ricerche hanno dimostrato che gli animali possono trasmettere delle malattie, zoonosi, ma di certo non dormendo sul letto. Infatti, il contatto per trasmettere determinate patologie dovrebbe essere diretto con ferite aperte e sanguinanti e la saliva del cane. Sono condizioni estreme e malattie molto rare. Tanto che, nessuno dei padroni che dorme con il proprio animale è affetto da queste patologie. In realtà, è sufficiente che l’animale sia in salute, seguito da un punto di vista veterinario e con i vaccini in regola per evitare qualsiasi ipotesi di contrarre malattie trasmissibili. Ovviamente c’è un limite a tutto che in realtà si basa sulla decenza come ad esempio evitare che un animale lecchi una ferita e anche se capita non è nulla di allarmante, quanto invece una questione più attinente all’igiene personale di ogni singola persona.

Disturbi nel sonno– E’ molto più probabile che in realtà, un animale che dorme con il proprietario possa disturbare il suo sonno: ronfando durante le notte, limitando il suo movimento nel letto o infondendo troppo calore.

Affetto- Dormire assieme all’animale è in realtà una dimostrazione di affetto, una cosa straordinaria che si basa sulla relazione tra due specie diverse. Elemento che spesso tendiamo a dimenticare: ovvero la scoperta dei sentimenti che si possono creare e realizzare tra due esseri così diversi, appartenenti a specie diverse.

Non ci sono dei reali motivi per evitare di far dormire il cane in camera e al nostro fianco, sempre considerando l’igiene personale. Tuttavia, viene sconsigliato in alcuni casi specifici.

Ecco in quali casi dovremmo evitare di dormire con il proprio animale, clicca successiva