Home Cani Emergenza freddo, l’Enpa chiede coperte usate e cibo: e i nostri animali...

Emergenza freddo, l’Enpa chiede coperte usate e cibo: e i nostri animali ripariamoli così

CONDIVIDI

L’inverno è arrivato da quasi tre settimane ormai, e prima di lui freddo, pioggia, vento e neve si erano già manifestati in diverse zone d’Italia. Come ogni anno quindi ecco partire gli appelli per reperire materiale utile per i più bisognosi, che non sono soltanto le persone senzatetto ma anche gli animali che spesso si trovano al loro seguito. Ed allo stesso modo anche canili e colonie feline si trovano in difficoltà e hanno la necessità di reperire cibo e coperte od indumenti da adibire per tenere i loro ospiti al caldo.  Juliet Berry, volontaria dell’Enpa della sezione di Monza, parla di questa problematica e di come fare per attuarla a ilgiornaledimonza.it. “A noi dell’Enpa servono coperte, plaid, maglioni e simili per i cani che teniamo come ospiti nel nostro rifugio.

Se ci sono persone alle quali queste cose non servono più, invece di buttarle via le preghiamo di portarle a noi, che siamo ben disposti ad accettarle volentieri. Non avete idea di come una cuccia possa diventare incredibilmente più calda. E poi anche per i gatti necessitiamo di aiuto. Il cibo in scatola è ben accetto, ci tengo a ricordare che il contributo dei cittadini risulta essere decisivo, se i nostri volontari dell’Enpa riescono a sfamare i gatti trovatelli di Monza e provincia”.

Emergenza freddo, prendiamoci cura di cani e gatti così

Come difendere gli animali dal freddo? Pur essendo cani e gatti muniti del loro pelo, che rappresenta una protezione efficace in situazioni normali, va detto però che l’emergenza freddo può davvero creare dei grossi grattacapi in determinate situazioni. Anche loro, come succede pure a noi umani, bruciano maggiori calorie con le temperature particolarmente basse. Sarà perciò molto utile fornire loro una alimentazione più equilibrata e che tenga contro di questo aspetto, con grassi e proteine nel giusto apporto. Se poi i nostri animaletti hanno l’abitudine di andare a ripararsi in una cuccia, cerchiamo di tenerla bella riscaldata rialzandola da terra per impedire la formazione di umidità in eccesso al suo interno, e rivestiamola con una coperta pesante da cambiare con regolarità.

Occhio alla ciotola con l’acqua, che va cambiata nel corso della giornata e che in certe zone potrebbe addirittura ghiacciare. Se viaggiate con un cane od un gatto in questo periodo, non lasciatelo da solo al chiuso in auto. Se in estate l’abitacolo della macchina può diventare un forno, in inverno può trasformarsi in un freezer, specialmente nelle ore di buio. Così come non dovete lasciare i vostri animali domestici in garage, è sbagliatissimo d’inverno. Poi se hanno accesso alla vostra vettura, ricordatevi di battere un colpo sulla carrozzeria, così se un gatto si è accoccolato sulle ruote (cosa molto frequente) lo farete andare provvidenzialmente via.

A.P.