Home Cani Il Weimaraner: il fantasma grigio dagli occhi blu

Il Weimaraner: il fantasma grigio dagli occhi blu

CONDIVIDI

Il nome Weimaraner prende spunto proprio dalla corte del Granduca (Weimar). Il suo più probabile antenato è un cane francese: il Cane Grigio di Saint Louis, portato in Francia durante il XIII secolo da Luigi IX che lo aveva sottratto dal Nord Africa. Secondo altri autori si tratterebbe di una razza autoctona, originata dall’incrocio degli antenati del Cane da ferma tedesco a pelo corto (Kurzhaar) con altre razze da caccia.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane di taglia mediogrande, dalla tipica costruzione braccoide: corpo allungato, collo snello e leggermente arcuato, fianchi un po’ retratti, muscolatura ben sviluppata, arti forti. La testa è asciutta e di profilo nobile, con stop moderato. Gli occhi sono color ambra, intelligenti di espressione; nei cuccioli hanno un colore azzurro cielo. Le orecchie sono larghe, relativamente lunghe, con punta arrotondata, attaccatura alta e stretta: sono leggermente girate in avanti quando il cane è in attenzione. La coda viene tagliata. Pelo: a seconda della varietà, corto e fine, oppure lungo (è molto più diffusa la prima). Colore: grigio argento, grigio capriolo, grigio topo e tonalità intermedie tra questi colori. Taglia: maschi 59-70 cm; femmine 57-65 cm.

VARIANTE DEL PELO

La variante del Weimaraner a pelo lungo nasce per puro caso. Succede spesso che incrociando linee di sangue simili, si abbia un rafforzamento del gene recessivo. Il Weimaraner a pelo lungo viene esposto a Vienna nel 1934. Il mantello in questo caso è morbido e lungo, con o senza sottopelo. Liscio o leggermente ondulato. La lunghezza del pelo sui fianchi è da 3 a 5 cm. Dal collo alla pancia è più lungo. Ottimo pelo verso la groppa che tende a diminuire andando verso le zampe. Coda con bel pennacchio.  Sulla testa il pelo è meno lungo.

CARATTERE E ATTITUDINI:

È un cane molto orgoglioso, ma docile e facilmente addestrabile. Affezionatissimo al padrone, è adatto anche ai bambini. È un cane da ferma, ma in alcuni paesi (per esempio il Brasile) è usato anche come cane da difesa dai corpi di polizia, come cane da protezione civile e come cane da ricerca di persone, compito che svolge egregiamente grazie all’ottimo olfatto. Ha un ottimo carattere che lo rende particolarmente eclettico. A caccia è caparbio e insistente, molto metodico nella cerca.

SALUTE E CONSIGLI:

È un cane robusto e rustico, che non ha problemi particolari. Sia in casa sia in giardino. Ha comunque bisogno di fare molto moto. Il suo mantello grigio, unito alla leggerezza del suo movimento, gli ha valso il soprannome di “fantasma grigio” negli Stati Uniti, dove la razza è molto diffusa. In Italia invece non ha mai conosciuto una grande popolarità e non è facilissimo trovare un cucciolo.