Home Cani Weimaraner o Bracco di Weimar: il fantasma grigio dagli occhi blu

Weimaraner o Bracco di Weimar: il fantasma grigio dagli occhi blu

CONDIVIDI

Il nome Weimaraner prende spunto proprio dalla corte del Granduca (Weimar). Il suo più probabile antenato è un cane francese: il Cane Grigio di Saint Louis, portato in Francia durante il XIII secolo da Luigi IX che lo aveva sottratto dal Nord Africa.

Secondo altri autori si tratterebbe di una razza autoctona, originata dall’incrocio degli antenati del Cane da ferma tedesco a pelo corto (Kurzhaar) con altre razze da caccia.

Nell’Ottocento fu avviato un programma di allevamento, fino a quando la razza non venne riconosciuta ufficialmente nel 1935, in occasione del World Dog Show di Francoforte. Tuttavia, il successo lo deve a Howard Knight, allevatore americano che portò due esemplari di Weimaraner nel 1929, negli Stati Uniti. Le prestazioni della razza nelle prove di obbedienza attirarono l’attenzione dei cinofili, per cui venne riconosciuta la razza da parte dell’American Kennel Club (AKC) nel 1943. 

Weimaraner, caratteristiche morfologiche 

È un cane di taglia mediogrande, dalla tipica costruzione braccoide: corpo allungato, collo snello e leggermente arcuato, fianchi un po’ retratti, muscolatura ben sviluppata, arti forti.
La testa è asciutta e di profilo nobile, con stop moderato. Gli occhi sono color ambra, intelligenti di espressione; nei cuccioli hanno un colore azzurro cielo.

Le orecchie sono larghe, relativamente lunghe, con punta arrotondata, attaccatura alta e stretta: sono leggermente girate in avanti quando il cane è in attenzione.

La coda viene tagliata. Pelo: a seconda della varietà, corto e fine, oppure lungo (è molto più diffusa la prima).

Colore: grigio argento, grigio capriolo, grigio topo e tonalità intermedie tra questi colori.

La taglia al garrese misura circa 60-65 cm, fino a 70 cm per gli esemplari maschi e pesa dai 30 ai 40 Kg.

Variante del pelo del Weimaraner

La variante del Weimaraner a pelo lungo nasce per puro caso. Succede spesso che incrociando linee di sangue simili, si abbia un rafforzamento del gene recessivo. Il Weimaraner a pelo lungo viene esposto a Vienna nel 1934.

Il mantello in questo caso è morbido e lungo, con o senza sottopelo. Liscio o leggermente ondulato.

La lunghezza del pelo sui fianchi è da 3 a 5 cm. Dal collo alla pancia è più lungo. Ottimo pelo verso la groppa che tende a diminuire andando verso le zampe. Coda con bel pennacchio.  Sulla testa il pelo è meno lungo.

Weimaraner, il carattere e le attitudini

È un cane molto orgoglioso, ma docile e facilmente addestrabile. Affezionatissimo al padrone, è adatto anche ai bambini. È un cane da ferma, ma in alcuni paesi (per esempio il Brasile) è usato anche come cane da difesa dai corpi di polizia, come cane da protezione civile e come cane da ricerca di persone, compito che svolge egregiamente grazie all’ottimo olfatto. Ha un ottimo carattere che lo rende particolarmente eclettico.

Weimaraner, una razza vivace 

E’ un cane curioso, egocentrico e atletico. A caccia è caparbio e insistente, molto metodico nella cerca, grazie alla sua potenza olfattiva. E’ pertanto importante tenere sotto controllo il suo carattere esuberante che deriva dalla razza con un prevalente istinto da caccia.

Il Weimaraner deve essere educato fin da cucciolo in modo da contenere la sua vivacità. Rischia di danneggiare l’arredamento, sviluppando un carattere prepotente durante la crescita che lo potrebbe portare ad essere dispettoso e a combinare dei guai quando viene lasciato da solo.

E’ inoltre consigliato stimolarlo nella socializzazione con altri cani. D’indole diffidente, potrebbe diventare aggressivo.

Weimaraner, salute e consigli

È un cane robusto e rustico, che non ha problemi particolari. Può vivere sia in casa che in giardino. Ha comunque bisogno di fare molto moto. Sono state riscontrate alcune patologie frequenti nella razza, tra le quali la torsione gastrica e la displasia all’anca.

La leggenda del Weimaraner

Il suo mantello grigio, unito alla leggerezza del suo movimento, gli ha valso il soprannome di “fantasma grigio” negli Stati Uniti, dove la razza è molto diffusa. In Italia invece non ha mai conosciuto una grande popolarità e non è facilissimo trovare un cucciolo.

Oggi viene impiegato in diverse attività come la pet-therapy, il servizio civile, il controllo del territorio, il soccorso e il salvataggio delle persone in difficoltà.
Nella classifica delle razze di di b delle razze canine, in base all’intelligenza ubbiditiva-lavorativa, il weimaraner è al 21esimo posto.

Il prezzo del Weimaraner  varia dai 600 ai 1000 euro. Tuttavia, in Italia ci sono pagine social dedicate alla razza, tra le quali la Weimaraner Rescue Italia Onlus dove trovare esemplari anche in adozione.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI