Home Cani La processionaria: un pericolo mortale per i nostri cani

La processionaria: un pericolo mortale per i nostri cani

CONDIVIDI

CHE COS’è LA PROCESSIONARIA?

Con l’arrivo della primavera c’è il pericolo di incontrare, nei parchi pieni di pini, la processionaria, un bruco buffo e in apparenza innocuo che prende il nome dall’abitudine peculiare di muoversi sul terreno in fila come in processione. E’ un parassita pericoloso soprattutto per pini e querce.

EFFETTI NOCIVI SULL’UOMO E SUL CANE:

Hanno un epidermide composta da piccoli ganci sui peli e si attaccano facilmente ai tessuti come pelle e mucose, provocando una reazione urticante data dal rilascio di istamina, che è una sostanza rilasciata in reazioni allergiche. Nei casi più gravi quando veniamo a contatto con uno o più dei suoi peli con qualsiasi parte del nostro corpo può verificarsi uno shock anafilattico, conseguente orticaria, sudorazione, edema in bocca e in gola, difficoltà di respirazione, ipotensione, perdita di coscienza e infine morte.

Nel caso in cui venga a contatto con un animale gli effetti saranno devastanti 

La processionaria in primis è pericolsa non solo per gli effetti che ha ma anche per il mondo in cui si può venire a contatto con essa. E’ subdola perchè rilascia nell’ambiente minuscoli peli che svolazzano nell’erba fino ad arrivare nelle vie aeree del nostro animale: cavallo, cane, gatto, pecora, ecc.

I sintomi del contatto avvenuto sono repentini e da subito gravi. Il cane sente dolore e sarà intrattabile. Nel 90% dei casi il contatto sarà per bocca, perchè il cane curioso cercherà di prenderla, quindi come prima cosa dovremo fare dei lavaggi boccali con acqua e bicarbonato al cane munendoci di guanti per non rischiare anche noi il contatto. Il primo sintomo è l’improvvisa e intensa salivazione, provocata da un violento processo infiammatorio principalmente a carico della bocca ed in forma meno grave dell’esofago e dello stomaco.

Le condizioni precipitano vertiginosamente, la lingua può arrivare a gonfiarsi a tal punto da portare al soffocamento e la necrosi può causare la perdita di porzioni di lingua o di naso. Quindi tutto quello che dovremo fare è cercare di mantenere la calma, recarci nel primo ambulatorio veterinario di zona e aiutare il medico nella diagnosi.

I sintomi saranno molto comuni ma ben mirati e saranno: 

  • salivazione eccessiva
  • gonfiore della lingua
  • grave infiammazione di bocca, esofago e stomaco
  • necrosi della lingua e della mucosa
  • febbre
  • vomito e diarrea
  • debolezza e mancanza di appetito

 

Per evitare il contagio bisogno prestare la massima attenzione nei mesi primaverili tra aprile e giugno, sopratutto nelle ore serali quando portiamo il nostro cane a passeggio, e controllare qualsiasi movimento che compie nei parchi.