Home Cani Le 16 razze Italiane. Le conoscevate tutte?

Le 16 razze Italiane. Le conoscevate tutte?

CONDIVIDI

SEGUGIO ITALIANO A PELO RASO E PELO RUVIDO: 
Il Segugio italiano ha origini antichissime, da ricercare nei primi “cani da corsa” (non Levrieri) usati dagli Egizi per la caccia, probabilmente arrivati in Europa a seguito dei commerci fenici e poi adattatisi ai vari terreni e al tipo di selvaggina trovato nelle diverse zone. La FCI distingue due razze che hanno origini e caratteristiche molto simili. Entrambe le razze hanno struttura forte e perfettamente simmetrica. Lavoratore infaticabile, è capace di seguire la selvaggina dall’alba al tramonto senza mostrare cedimenti.

PICCOLO LEVRIERO ITALIANO: 
È una razza antichissima e non è facile risalire alle origini: si sa che gli Egizi possedevano già Levrieri di piccola taglia. Pare che questi cani, o almeno i loro antenati, esistessero fin dal 3000 a.C. Con gli estranei è riservato, talora timido. È un cane molto sensibile, adatto ai bambini solo se sono abbastanza grandicelli da poter giocare con lui senza fargli del male. Oggi è diffuso come cane da compagnia, ma non ci si deve dimenticare che si tratta pur sempre di un Levriero.

 

 

SEGUGIO MAREMMANO: 
Originario della Toscana, il segugio Maremmano è stato selezionato a partire dalla fine del 1800, il suo aspetto è stato selezionato per ottenere un cane che sa abbaiare a fermo e inseguire in corsa. Molto meno inseguendo ideali di estetica, inoltre rispetto al segugio Italiano è più piccolo e con una testa considerata “meno nobile”. Eppure è proprio un bel cane: in forma, muso simpatico e aria sveglia. E’ un cane da caccia al cinghiale e non demorde né quando se ne trova davanti un gruppo folto, né quando ad affrontarlo capita un animale particolarmente aggressivo.

SPINONE ITALIANO: 
Docile, paziente, molto socievole, intelligente e coraggioso, è uno dei migliori cani da compagnia (ottimo anche per i bambini), di una dolcezza incredibile: i suoi occhi hanno un’espressione quasi umana. Come cane da ferma è capace di lavorare su qualsiasi terreno e in qualunque stagione. È anche un ottimo riportatore e un provetto nuotatore; resistentissimo alla fatica, entra con la stessa disinvoltura in acqua fonda e fredda e nei roveti.