Home Cani Puoi ridurre il rischio di demenza grazie al tuo cane: fa bene...

Puoi ridurre il rischio di demenza grazie al tuo cane: fa bene a entrambi 🐶🐾

Oltre a essere piacevole, sai che passeggiare col cane ha diversi benefici anche sulla mente? Come frena la demenza di entrambi.

Camminare col cane
Passeggiata col cane; benefici (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Sappiamo che la compagnia dei nostri amici a quattro zampe abbia dei benefici sulla nostra salute, ma forse non tutti immaginano che passeggiare col cane ha dei benefici anche sulla mente, tanto da prevenire malattie gravi e invalidanti come la demenza. Uno studio ha dimostrato che è proprio così: quindi prepariamo le scarpette, apriamo la porta di casa e godiamoci qualche passo insieme al nostro Fido.

Passeggiata col cane: ogni quanto e durata

Non è possibile stabilire una frequenza o una durata della passeggiata valida per tutti i cani, poiché ognuno di essi avrà esigenze differenti, a seconda della taglia, delle condizioni di salute etc. Generalmente un cane di piccola taglia ha bisogno di passeggiare e correre di più rispetto a un esemplare adulto per ‘sfogare’ tutte le sue energie e stancarsi, ma vi sono alcuni, come quelli brachicefali, che potrebbero affaticarsi subito perché non supportati dal loro apparato respiratorio.

Quanto passeggiare col cane
Quanto tempo passeggiare col cane (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

In linea di massima è possibile confermare che tre-quattro passeggiate al giorno, della durata di 20-30 minuti ciascuna, avranno effetti molto benefici sulla salute di Fido: diciamo che è il ‘traguardo’ minimo per ogni esemplare per tenersi in forma. L’importante è non limitarsi a dare solo tempo al cane di espletare i suoi bisogni fisiologici, poiché questo lasso così breve potrebbe essere frustrante per lui.

E’ ovvio che bisognerà anche considerare le condizioni meteo e non ‘forzare’ il cane a fare ciò che non vuole: passeggiare sotto la pioggia, in mezzo alla neve o sotto il caldo estivo di agosto è sicuramente evitabile.

Passeggiare col cane: le ‘nuove regole’ sui benefici della mente (di entrambi)

Se prima si credeva che una passeggiata di almeno 10mila passi al giorno fosse sufficiente a tenersi in forma, ora pare che è meglio correre o comunque camminare a passo svelto piuttosto che farlo lentamente per un’ora.

Pare che comunque passeggiare col cane ci ‘costringa’, in un certo senso, a tenere un passo più sostenuto e dunque i benefici sul nostro corpo e sulla nostra mente saranno ancora maggiori. Ma tali addirittura da prevenire malattie come la demenza senile per noi umani e per i nostri cani? Ecco cosa hanno approfondito alcuni studiosi sull’argomento.

Potrebbe interessarti anche: Scopri perché il cane mi guarda quando passeggiamo o corriamo: ecco ciò che devi sapere

Passeggiare col cane: i benefici sulla mente e la prevenzione della demenza

Ricercatori della Sezione di Sports Science and Clinical Biomechanics in Danimarca e quelli del Centro Charles Perkins in Australia, hanno collaborato per uno studio sull’incidere delle passeggiate quotidiane sull’intensità della demenza sia dei cani sia dei padroni.

Correre col cane
Correre col cane (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Potrebbe interessarti anche: Scopri perché non guardare il cellulare quando passeggiamo con il cane: risponde l’esperto

Già uno studio americano della Cornell University School of Veterinary Medicine di New York aveva dimostrato come i cane che passeggiano quotidianamente corrano un rischio minore di soffrire di demenza. Ma a quanto pare a fare scalpore è stata un’altra scoperta, come risultate su un campione di 78.430 adulti tra i 40 e i 79 anni: se 9800 passi riducevano il rischio di demenza del 40%, solo 3800 passi al giorno a passo più intenso e sostenuto lo riducevano addirittura del 50%.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Insomma la conclusione è che: camminare fa bene ma passeggiare a passo sostenuto, mettendoci più energia, fa anche meglio alla mente sia del cane sia del padrone.