Home Cani Il Pointer inglese: un apparente tranquillone

Il Pointer inglese: un apparente tranquillone

CONDIVIDI

Il pointer è una razza canina di origine inglese, riconosciuto dalla FCI nella sezione 2 gruppo 7 cani da ferma britannici. Prende il nome dalla sua capacità di puntare la preda (to point in lingua inglese). È uno dei cani più famosi e più diffusi nel mondo, ma c’è molta incertezza sulle sue origini. Secondo alcuni autori deriverebbe dal Bracco italiano, secondo altri da quello spagnolo (Bracco di Burgos) o da quello portoghese. È probabile che il Pointer (che significa “puntatore”) sia originario della Francia, e che da lì sia poi arrivato in Inghilterra dove la sua selezione è stata continuata e perfezionata. Pare accertato l’incrocio con il Foxhound.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane di media taglia, il cui tronco sta nel quadrato; in ogni parte rivela la massima potenza unita alla massima facilità di movimenti. La testa presenta assi craniofacciali convergenti; la lunghezza del cranio è uguale a quella del muso. Il muso è quadrato, con tartufo rialzato; lo stop molto marcato. Gli occhi sono grandi, rotondi, di color ocra scuro. Le orecchie pendenti, morbide, sottili, di forma quasi triangolare, piatte. Il collo è elegante, arcuato, asciutto, lungo e leggero. Gli arti sono ben sviluppati e muscolati, perfettamente in appiombo. La coda è grossa alla radice e si affusola verso la punta, che deve essere ben fine. Pelo: raso, liscio, fine, lucente. Colore: bianco, nero, nero-focato, fulvo, rosso, marrone, marrone bruciato, limone, in tutte le loro gradazioni. Tutti i colori possono essere uniti o con bianco. Taglia: maschi: 63-69 cm; femmine: 61-66 cm.

CARATTERE E ATTITUDINI:

Tranquillo in famiglia, è estremamente energico sul lavoro. È un cane da ferma famoso soprattutto per la sua velocità. Caccia sempre al galoppo, mentre la sua ferma è statuaria. Come cane da compagnia è ottimo: molto dolce, educato, equilibrato; a volte è un po’ timido con gli estranei. Vive in vera e propria adorazione del padrone.

SALUTE E CONSIGLI:

È un cane robustissimo che non pone problemi particolari. Irruento com’è nella caccia, può però ferirsi con una certa facilità. Dovrebbe vivere in campagna oppure avere la possibilità di uscire spesso a fare lunghe galoppate, indispensabili per il suo equilibrio psicofisico. Il Pointer inglese (così come il Setter) è un cane che è piaciuto talmente tanto ai cacciatori italiani da arrivare a soppiantare quasi completamente i nostri Bracchi e Spinoni, i quali solo recentemente sono riusciti a essere rivalutati.