Home Cani Razze di cani Bassett artésian: razza, caratteristiche, carattere e salute

Bassett artésian: razza, caratteristiche, carattere e salute

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego: cane da compagnia e segugio
  • Taglia: Medio-Piccola
  • Vita Media: 13-14 anni
  • Altezza maschio: 30-36 cm
  • Altezza femmina: 30-36 cm
  • Peso maschio: 15-20 Kg
  • Peso femmina: 15-20 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Un vero cacciatore che esprime nel lavoro tutta la sua gioia di vivere: assai coraggioso, si lancia sul selvatico con grande ardore. Viene utilizzato soprattutto per la caccia alla lepre e al coniglio, ma anche alla volpe, al cervo e al cinghiale. È un eccellente lavoratore in muta, ed è considerato il più intelligente tra tutti i Segugi per piccola selvaggina, anche per l’altissima addestrabilità. La sua dolcezza, la sua bontà e la sua pazienza l’hanno trasformato anche in un perfetto cane da compagnia. Un cane resistente e molto dolce. Adatto anche per i bambini. In appartamento ha bisogno di fare movimento e di uscire per sfogare le sue energie.

ASPETTO GENERALE

I Bassets sono considerati cani da seguito, anche se spesso vengono confusi da molti inesperti con i Bassotti che sono tutta un’altra cosa, essendo cani da tana. È il cugino più snello del Bassethound, ma non ha caratteri così esasperati. Il corpo è lungo e basso sugli arti, che possono essere arcuati o semiarcuati.

Basset Artésien Normand cucciolo
Basset Artésien Normand cucciolo

TESTA E COLLO

La testa, a forma di cupola, ha guance formate solo dalla pelle, con una o due pliche; nel suo insieme la testa ha un aspetto scarno. Gli occhi sono grandi e scuri, con sguardo calmo e serio; talora può essere visibile il rosso della palpebra inferiore. Le orecchie sono attaccate basse, ben conformate a spirale, molto lunghe (almeno quanto il muso) e terminanti a punta. Il collo presenta un po’ di giogaia, ma senza esagerazione.

TRONCO E CODA

Il corpo ha dorso largo con rene lievemente arcuato. Le anche sono leggermente oblique. Il torace è lungo con sterno prolungato verso dietro e fianchi pieni con costole lunghe e ben distese. La coda è lunga e spessa alla radice, assottigliandosi verso la punta.

ARTI

Gli arti sono corti e grossi. Quelli anteriori presentano spalla obliqua e gomito attaccato al corpo. I posteriori con coscia muscolosa e garretti discesi. I piedi hanno forma ovale, con dita chiuse.

PELO E MANTELLO

Pelo raso, fitto ma non eccessivamente fino. Colore, due varietà: tricolore (nero, fulvo e bianco), bicolore bianco e fulvo.

PADRONE IDEALE

Il padrone deve essere dolce nell’approcciare il cane che dovrà essere educato senza coercizione con serenità. Deve essere presente con il cane che si lega molto al padrone dedicando lunghe passeggiare che permettano al cane di fare la giusta quantità di esercitazioni. Questa razza non ha problemi a vivere con i bambini a patto che quest’ultimi rispettino la sua tranquillità e non lo considerino come un giocattolo

ALIMENTAZIONE

Essendo un cane da segugio si deve nutrire due volte al giorno, nonostante è di una stazza piccola. Al mattino una razione leggera e la sera un pasto ben sostanzioso. Ovviamente tutto va regolato anche in base alla sua attività fisica. Vanno bene sia le crocchette di alta qualità, che il cibo preparato dal padrone.

TOELETTATURA

Adatto per padroni molto attivi e con poco tempo a disposizione. Per questo cane non bisogna fare molta attenzione alla toelettatura. Una regolare spazzolata al suo mantello è sufficiente.

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

I cani Bassets sono considerati cani da seguito, anche se spesso vengono confusi da molti inesperti con i Bassotti che sono tutta un’altra cosa, essendo cani da tana. Hanno un’origine relativamente recente. Questa particolare razza è stata allevata e selezionata dal 1870 per rispondere a determinate condizioni di un particolare lavoro. Il suo aspetto si è determinato per gli stessi fattori comuni a tutti i Basset: all’origine c’è una malformazione genetica; il bassettismo, che compariva come mutazione spontanea, è stato fissato dall’uomo accoppiando tra loro i soggetti portatori. Il Basset artésien deriva dall’incrocio tra Basset di Artois e Basset normand, oggi estinti. Nel 1924 è stato adottato il nome Basset ArtésienNormand e registrato lo standard della razza nel 1930.

Basset Artésien Normand adulto
Basset Artésien Normand adulto

NOMI

  • Femmina: Rose e Scarlet
  • Maschio: Giotto e Pilar

CHICCHE

Questa razza è stato il primo cane che avuto come padrone la bellissima e affascinante Diva Marilyn Monroe.