Home Cani Razze di cani Bovaro delle Fiandre

Bovaro delle Fiandre

CARATTERE

Un cane dolcissimo in famiglia, dove si scioglie in tenerezze con i bambini. E’ molto riservato e diffidente con gli estranei. Questo lo rende un buon cane da guardia e anche da difesa. Piuttosto indipendente e mansueto, ha un carattere molto forte.

CARATTERISTICHE

Tipo d’impiego: cane da pastore, guardia e difesa – Taglia: grande – Vita Media: 11-13 anni – Altezza: Maschio 62-68 cm Femmina 59-65 cm – Peso: Maschio 35-40 kg Femmina 27-35 kg.

ASPETTO GENERALE

E’ un simpatico cane barbuto con baffi e pelo riccio, di taglia superiore alla media. Un cane massiccio, corto e un’ossatura robusta ma senza alcun accenno di pesantezza.

TESTA E COLLO

La testa ha apparenza massiccia, sottolineata dalla barba e dai mustacchi che adornano il mustacchi che adornano il muso. Il cranio è ben sviluppato e piatto; lo stop poco marcato, anche se può sembrarlo a causa delle sopracciglia sporgenti. Collo muscoloso che si sviluppa gradualmente verso le spalle. Gli occhi sono ovali e scuri. Le orecchie, di lunghezza media, ricadono lungo le guance.

TRONCO E CODA

Il corpo è potente e corto. Dorso largo, rene corto e muscoloso. Anche il torace è ampio e forte. Coda con attaccatura alta, forma un riccio all’estremità che va verso l’alto. Viene anche tagliata entro una settimana dalla nascita per un buon equilibrio del cane.

ARTI

Gli arti hanno l’ossatura forte e muscolosa. I piedi sono corti e compatti, con le dita arcuate. I cuscinetti sono spessi e duri.

PELO

Pelo: ruvido al tatto, ondulato e mosso, lungo circa 6 cm. Più corto su testa e su parte esterna degli orecchi. Il sottopelo è sottile e fitto.

MANTELLO

Colore mantello: grigio tigrato, grigio carbonato e nero zaino Colore chiaro non sono ammessi. Macchia bianca sul petto tollerata.

CENNI STORICI

Il Bovaro delle Fiandre è una razza canina di origine belga e francese riconosciuta dalla FCI solo recentemente, nel 2001. La razza è presente già da molti secoli nelle colline fiamminghe, ma la storia del bovaro delle Fiandre ha ufficialmente inizio precisamente nel 1937. Le sue origini sono incerte: secondo i francesi deriva dall’incrocio tra un Griffone e l’antico Pastore Beauce; secondo i belgi invece discende dal Bovaro del Roules, oggi estinto.

STILE DI VITA

Il Bovaro delle Fiandre è un cane molto attivo. Ama le attività all’aria aperta. Se tenuto in appartamento ha bisogno di molto moto per tenere viva la muscolatura.

PATOLOGIE

Un cane rustico e robusto, che non si ammala facilmente. Il mantello, specie per i cani da esposizione, necessita di un’accurata toelettatura. Tra le patologie ricorrenti la displasia dell’anca.

PADRONE IDEALE

Il padrone deve essere affettuoso e attivo, condividendo con il cane lunghe passeggiare in natura. L’addestramento non è facile, necessita di mani esperte. Ma una volta acquisita la sua fiducia difenderà il suo padrone, se lo sente in pericolo, ancor prima di riceverne l’ordine. Con i bambini la sua prudenza è leggendaria e sa essere un guardiano degno di assoluta fiducia.