Home Cani Razze di cani Bovaro dell’entelbuch

Bovaro dell’entelbuch

CARATTERE

Come tutti i Bovari, anche quello dell’Entlebuch è stato utilizzato in passato per la condotta delle mandrie, per la guardia e per il traino. Un cane docile, divertente, amabile e adatto ai bambini, con cui è sempre disponibile a giocare. Un cane dinamico e coraggioso, diffidente con gli estranei, che può rivelarsi anche un buon guardiano.

CARATTERISTICHE

Tipo d’impiego: cane da fattoria, polivalente e da famiglia – Taglia: medio piccola – Vita Media: 10-12 anni – Altezza: Maschio 44-50 cm Femmina 43-48 cm – Peso: Maschio 20-30 kg Femmina 20-30 kg.

ASPETTO GENERALE

È il “piccoletto” tra i Bovari svizzeri, con la sua altezza massima di 50 cm. Di taglia medio-piccola, è un cane vivace con una struttura proporzionata che si adegua al suo carattere.

TESTA E COLLO

La testa proporzionato al corpo, è robusta, con poderose mascelle. Cranio piatto e largo con stop poco marcato. Collo corto e forte. Gli occhi sono piccoli, vivaci e di colore marrone scuro. Le orecchie, a forma di “V”, ricadono ai lati del cranio.

TRONCO E CODA

Corpo robusto con dorso diritto e largo e groppa un po’ inclinata. Torace largo e petto marcato. La coda è un prolungamento della groppa. Prima veniva mozzata alla nascita.

ARTI

Gli arti sono muscolosi, diritti e paralleli. I piedi sono arrotondati con dita chiuse ed arcuate.

PELO

Pelo: mantello corto, fitto, aderente, duro e lucido. Sottopelo fitto.

MANTELLO

Tricolore con fondo nero con focature gialle fino al fulvo. Le focature sono su: occhi, guance, muso, gola e petto. Tre macchie bianche su: lista bianca dal cranio alla canna nasale, dal mento al petto e macchia bianca sui piedi. Sottopelo di colore grigio scuro.

CENNI STORICI

Il bovaro dell’Entlebuch è un razza canina svizzera riconosciuta dalla FCI. E’ il più piccolo tra i bovari svizzeri. Proviene dall’Entlebuch, una valle nella regione dei cantoni Lucerna e Berna. Per quanto la sua taglia sia inferiore a quella degli altri Bovari svizzeri, l’origine è la stessa: anche lui discende dal gigantesco Molosso tibetano attraverso l’antico “cane delle capanne”. Nella regione dell’Etlebuch sono stati selezionati cani di taglia leggermente inferiore rispetto a quella degli altri Bovari: forse perché molti lattai (che li utilizzavano come cani da traino) permettevano loro di vivere in casa, impiegandoli sia come guardiani sia come cani da compagnia. Dopo il 28 agosto 1926, la data di fondazione della Swiss Club of Entlebuch Cattle Dogs fondata dal Dott. B. Kobler, questa razza fu pubblicizzata come una razza pura.

STILE DI VITA

Può vivere in casa e in giardino, ma deve avere a disposizione ampi spazi perché ama correre in libertà e ha energie pressoché illimitate. Tra i Bovari svizzeri è il più adatto alla vita in appartamento e il più dolce con i bambini.

PATOLOGIE

Un cane di eccezionale robustezza e rusticità. Non ci sono patologie ricorrenti nella razza.

PADRONE IDEALE

Il padrone deve essere esperto e dare un’educazione coerente e rigida, ma mai aggressiva. Non trascurare il cane che deve sentirsi parte della famiglia alla quale è molto affezionato. Tra i Bovari svizzeri è il più adatto alla vita in appartamento e il più dolce con i bambini.