Home Cani Razze di cani Bracco saint germain

Bracco saint germain

CARATTERE

Il Bracco di Saint Germain risulta molto intelligente, infatti capisce subito gli ordini e risulta testardo se gli vengono impartiti ordini insensati. E’ disponibile, dolce e amabile. Risulta essere fedele al suo padrone e alla sua famiglia.

CARATTERISTICHE

Tipo d’impiego: cane da caccia – Taglia: medio-grande – Vita Media: 12-14 anni – Altezza: Maschio 56-62 cm Femmina 54-59 cm – Peso: Maschio 25-30 kg Femmina 25-30 kg.

ASPETTO GENERALE

Il suo aspetto è simile al Pointer, risulta essere molto elegante e proporzionato nelle sue forme. Dotato di un’espressione dolce e felice, parliamo di un cane con una forte ossatura e un muscolatura adatta al lavoro.

TESTA E COLLO

Tramite la testa possiamo osservare un cranio poco bombato con occipite definito. Lo stop è quasi assente, poco marcato. Il tartufo è grande con una colorazione di rosa scuro. Gli occhi con una forma grande sono vispi e di colore giallo oro. Le orecchie arrotondate verso la fine sono attaccate al livello degli occhi. Il collo poco curvato è muscoloso e lungo.

TRONCO E CODA

Il corpo ha un tronco dritto e perfettamente orizzontale con rene corto e groppa lievemente discendente. Il torace risulta basso con costole lunghe e cerchiate. La coda che parte doppia e termina con una punta è inserita bassa.

ARTI

Gli arti anteriori presentano spalla lunga ed trasversale con braccio inclinato. Gli arti posteriori hanno coscia lunga e muscolosa così come la gamba. I piedi sono lunghi con dita salde ed unghia bianche.

PELO

Il pelo è sottile al punto giusto, ma risulta essere abbastanza corto.

MANTELLO

Il colore del manto è bianco opaco, con macchie di color arancio vivo. Le orecchie devono essere di colore fulvo, con macchie di bianco.

CENNI STORICI

Le sue origini derivano da un incrocio tra il Pointer e un tipo di Bracco. Si dice che il Pointer dell’incrocio era femmina, una miss bianca e arancione allevata dal barone di Larminat. Da questo accoppiamento nacquero sette cuccioli e vennero portati a Saint-Germain, da qui deriva il loro nome. Ciò non toglie che alcuni esperti sostengono una loro teoria diversa delle origini: non tutti gli esemplari discendano dai cani del Barone de Larminat.

STILE DI VITA

Lo stile di vita del Saint-Germain è semplice senza troppe esigenze. E’ adatto a convivere con la famiglia e con i bambini se abituato fin da cucciolo. Può tranquillamente vivere in città con lunghe passeggiate insieme al padrone. Attenzione a non farlo restare troppo all’esterno in inverno, perché patisce molto il freddo e l’umidità.

PATOLOGIE

Non risultano patologie particolari e preoccupanti, fare attenzione all’otite, displasia dell’anca e torsione gastrica.

PADRONE IDEALE

Il padrone ideale per questa razza deve avere un buon carattere e potergli dedicare tanto tempo. Deve essere un cacciatore o uno sportivo per soddisfare i suoi bisogni. Ha bisogno di un padrone non sedentario, che lo accompagni in lunghe passeggiate. Nonostante vuole camminare, è adatto anche per gli anziani e bambini per il suo dolce carattere. Questo cane non sopporta di essere maltrattato durante l’addestramento quindi il padrone deve riuscire ad essere autorevole ma con dolcezza. È ottimo anche come primo cane.