Home Cani Razze di cani Chien Francais blanc e orange: razza, caratteristiche, carattere e salute

Chien Francais blanc e orange: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Lo Chien Français Blanc et Orange, chiamato anche cane francese bianco e arancio, è molto equilibrato, di taglia grande risulta robusto e energico. Utilizzato come cane da caccia sia per la piccola selvaggina che per i cervi, infatti è versatile nel suo lavoro, con un olfatto eccezionale. Indipendente, riflessivo e coraggioso, queste sono le qualità che preferisce un padrone a cui è molto legato. Adatto alla vita familiare, ma non perfetto per la città meglio stare in campagna all’aria aperta. Se deve giocare con i più piccoli, è consigliabile qualcosa di molto dinamico poiché i giochi semplici lo annoiano e può diventare distruttivo. Intelligente tanto da capire cosa si aspetta il padrone e capisce se il proprietario è in grado di impartire i giusti ordini per educarlo. Può essere cane da guardia, ma non risulta aggressivo però è diffidente con gli estranei e non si fida degli sconosciuti, infatti abbaia per avvertire il padrone di qualsiasi pericolo.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia
  • Taglia:Medio-Grande
  • Vita Media:10-13 anni
  • Altezza maschio:62-70 cm
  • Altezza femmina:62-70 cm
  • Peso maschio:28-30 Kg
  • Peso femmina:28-30 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Lo stile di vita da offrirgli è in campagna con i suoi simili in quanto caccia in branco. Non può vivere in un appartamento o luogo chiuso molto stretto e piccolo, a patto che gli si concedano lunghe passeggiate all’aria aperta. Abituato a vivere e lavorare in un branco non adora la solitudine e non vuole essere escluso dal suo gruppo. Molto affidabile a lavoro, e apprezzato per il suo olfatto. Possiedono un carattere molto calmo ma possono essere diffidenti con le persone che non conoscono e tende ad abbaiare molto per spaventarli e avvisare il padrone se sono degli intrusi. Se si vuole farlo vivere con i gatti, non è la scelta giusta, ma può vivere con i suoi simili. Se lasciato troppo tempo solo, oppure escluso, può diventare distruttivo. Resistendo alle temperature fredde, può vivere all’esterno anche in inverno, senza essere esposto alla neve. Quando fa caldo, invece, le sue attività devono essere adattate e deve avere un riparo all’ombra.

PREZZO

Questa razza non è tanto diffusa e nemmeno apprezzata qui nel nostro Paese. Il costo di un Segugio francese bianco e arancio, può variare, come tutti i segugi, per la sua età e il suo sesso. Si parte da un prezzo base di 500 euro ad esemplare. Per quanto riguarda il budget per le spese mediche, la toelettatura e l’alimentazione sono necessari circa 40 euro al mese.

ASPETTO GENERALE

Il suo aspetto generale è rustico, rurale, di campagna prettamente per la caccia, tra boschi e montagne. Ciò nonostante è molto elegante e dimostra fierezza. La taglia è medio-grande, potente e massiccio con ossa ben definite. L’andatura risulta leggera e sciolta, con un galoppo sostenuto. Viene morfologicamente classificato come braccoide.

TESTA E COLLO

La testa è larga ed allungata con cranio di forma rotonda. Il tartufo è ampio di colore nero, bruno o arancione. Gli occhi sono di dimensioni grandi poco distanti tra di loro con un colore bruno scuro. Le orecchie hanno attaccatura bassa che arriva lievemente sotto la linea dell’occhio. Sono molto leggere e sottili e sembrano dei fogli accartocciati. Il collo lungo, molto visibile e con la presenza di giogaia.

TRONCO E CODA

Il tronco è lungo più che alto con la pelle molto attaccata al corpo da far intravedere le ossa. Il torace è vasto con costole cerchiate. Il dorso è ampio con rene lievemente convesso, detto ad arpa. Il ventre è forte con e la groppa rotonda e non abbassata. Le spalle sono oblique con la coda lunga.

ARTI

Gli arti anteriori sono larghi e forti, molto evidenti grazie allo strato sottile di pelle. Gli arti posteriori hanno delle cosce possenti e con muscoli in primo piano con garretti vicini al suolo, e lievemente piegati. I piedi vengono definiti ‘di lepre’, con dita poco arcuate e unghia nere.

PELO E MANTELLO

Il pelo e sottile quasi inesistente e come se fosse una guaina per il suo corpo. Il colore del mantello lo possiamo capire dal nome stesso: sono bianco limone o bianco arancio. Il colore arancio non è ammesso se è troppo tendente al rosso e quindi troppo carico di colorazione.

PADRONE IDEALE

Non è un cane da salotto o solo da compagnia per le casalinghe. E’ un cane da caccia e quindi è ideale per i cacciatori, per coloro che vogliono stare all’aria aperta, per gli sportivi o per gli anziani dinamici. Se si vuole pensare come cane di prima adozione, è possibile farlo poiché è obbediente non difficile da educare, ma per renderlo prettamente un cane da compagnia per la famiglia, ci vuole l’aiuto dell’esperto. Per i padroni sportivi è un compagno ideale per le lunghe passeggiate all’aria aperta. I cacciatori, invece li accudiscono per essere aiutati nel loro lavoro e gli garantiscono grandi spazi liberi dove farli correre. Può diventare un cane di famiglia e stare con i bambini, ma devono rispettarlo. per chi adora viaggiare, questo esemplare non è adatto viste le sue grandi dimensioni, ma in auto può essere trasportato. Se si vuole adottarlo per farlo essere un guardiano, non è ideale. 

ALIMENTAZIONE

Non occorre una dita per questo cane, anzi per il suo lavoro da caccia e per l’essere sempre attivo e dinamico spende bene le sue energie senza diventare grasso. Sia che mangi pasti industriali o tradizionali, non c’è differenza l’importante è tenerlo in forma. È consigliabile un pasto al giorno, preferibilmente la sera, per non farlo lavorare a stomaco pieno, poiché potrebbe portare problemi. Si consiglia anche di farlo mangiare un’ora prima e dopo uno sforzo fisico intenso.

TOELETTATURA

La razza francese ha un pelo corto pezzettato bianco e arancione, molto curato ma non difficile da toelettare. Occorrono solo poche pettinate nemmeno tanto frequenti. Anche durante la muta non ci si deve creare problemi per la perdita del pelo che risulta non eccessiva.

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

Questo cane fa parte di uno trio prettamente francese, in cui vediamo: il Grand Anglo-Francais Blanc et Noir, il Chien Francais Tricolore e appunto il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange, in italiano il ‘Cane Francese Bianco e Arancio’. Le tre razze condividono la stessa origine. L’incrocio avvenuto tra il Poitevin e il Foxhound, fa uscire fuori questa razza. La Federazione Cinofila Internazionale ha stabilito di distinguere tre razze a seconda della colorazione del mantello. Tra gli antenati di questa specie c’è probabilmente anche il Billy. Sono stati selezionati per la caccia alla selvaggina di grandi dimensioni: i caprioli, i cinghiali e di animali anche più piccoli come le volpi. Oggi vengono usati ancora per la caccia è difficile trovare questo cane prettamente da compagnia. Sono anche molto diffusi negli Stati Uniti, ma nel nostro Paese non sono così apprezzati.

NOMI

Per dare il giusto nome a questa razza chiamata Chien Francais Blanc et Orange, ci siamo fatti travolgere dalle tradizioni e cultura francese nominandolo con un nome francese molto elegante e con quel tocco charme. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Gaëlle e Noël
  • Maschio: Nuage e Pomme