Home Cani Razze di cani Griffone belga: razza, caratteristiche, carattere e salute

Griffone belga: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Griffone Belga fa parte del trio che derivano dal un cane dal pelo duro autoctono di Bruxelles. Gli altri due del trio sono il Griffone di Bruxelles e il Piccolo Brabantino. Il Griffone Belga è nato come cane da guardia ma poi grazie agli allevatori  belgi e inglesi è diventato un ottimo cane da compagnia non perdendo le speciali doti da combattente. E’ un cane di piccola taglia, ma non da borsetta. Perfetto per la famiglia e adora giocare con i bambini. Un cane socievole, simpatico che mette allegria. Ha una struttura perfetta nonostante sia piccolo, non risulta goffo. La sua simpatia è dovuta anche al suo aspetto esteriore, in quanto ha baffi e barba proprio come un uomo. Sa abbaiare abbastanza se vede gli intrusi e quindi avverte il padrone, ma è coraggioso per proteggerlo. Può essere adottato dagli anziani e dai novizi poiché è obbediente e docile, non farà problemi per l’addestramento. Molto legato al padrone, anzi a volte risulta esagerato. Può vivere in appartamento e si deve incitare per fargli fare attività fisica. Non teme gli estranei, anzi è socievole e non diffidente. 

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da guardia e compagnia
  • Taglia:Toy
  • Vita Media:12-15 anni
  • Altezza maschio:24-28 cm
  • Altezza femmina:24-28 cm
  • Peso maschio:3-5 Kg
  • Peso femmina:3-5 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Lo stile di vita perfetto per il Griffone Belga è quello casalingo, in cui c’è una famiglia che gli dia tanto amore e attenzioni. Non ha problemi a stare in appartamento o vivere nel caos della città, però sono consigliabile delle passeggiate quotidiane negli spazi aperti, per non tenerlo sempre chiuso in casa, nonostante stia bene in quest’ambiente. Oltre ad essere perfetto come cane da compagnia, visto il suo passato, può essere anche addestrato come cane da guardia, visto il suo essere vigile e sempre attento, o da caccia per i roditori, in quanto il suo istinto da predatore è marcato, ma non viene sfruttato. Un cane intelligente, vispo, allegro e solare porta armonia e felicità in casa e a chiunque lo adatti. Dato il suo carattere socievole, accoglie gli invitati con molta gioia e non risulta diffidente nei loro confronti. Riesce a comunicare con facilità con i suoi simili e questo gli consente di vivere insieme, a differenza dei felini con quest’esemplare che fanno difficoltà a stare sotto lo stesso tetto, se non sono stati abituati da cuccioli. Il suo sottopelo lo rende un cane resistente al clima umido e freddo, ma il suo aspetto brachicefalo, ossia il naso schiacciato, gli crea problemi respiratori, e questo lo limita nelle attività con le temperature calde.

PREZZO

Anche se non è diffuso in Italia, questo esemplare dal pelo nero derivante dal Belgio, ha un prezzo base alto e tende a salire. Il costo per il Griffone belga oscilla tra 1000 e 1500 euro, ciò dipende dal sesso e dall’età. Per le spese mensili, ci si deve basare su un budget di 20 euro.

ASPETTO GENERALE

Questo cane risulta essere massiccio, con ottime proporzioni e ossatura salda. E’ di taglia media, ma ciò non lo rende tozzo o inadeguato. Infatti il suo portamento è più che slanciato, molto fiero di se. La sua andatura è energica, piena di vitalità e con ottimi movimenti

TESTA E COLLO

La testa è quella che più si ricorda di questo cane, in quanto ha dei tratti umani, infatti il pelo del mento somiglia quasi ad una barba di un uomo. Abbiamo il cranio largo e poco rotondo, con stop evidenziato. Gli occhi hanno la giusta distanza tra di loro, risultano essere grandi con una forma di palla ma non sporgenti, di colore bruno scuro. Le orecchie hanno attaccatura alta, molto piccole e ci sono due modi per portarle. Se sono tagliate sono a punta e molto erette, nel caso contrario vengono portate semierette. Il collo non è tanto corto come sembra da impatto, anzi è molto attaccato bene alle spalle.

TRONCO E CODA

Il tronco è della stessa lunghezza del garrese, che è lievemente marcato, con dorso rettilineo e corto. Il rene è possente e leggermente ricurvo. La groppa è ampia e schiacciata, invece il torace, che ha lunghezza ai gomiti, ha la punta dello sterno evidente. Le costole sono cerchiate e non troppo pianeggianti. La coda con attaccatura alta resta diritta ad un’altezza media.

ARTI

Gli arti anteriori sono paralleli tra di loro ed hanno un ottima struttura ossea. Le spalle risultano angolate con i gomiti attaccati al corpo e i carpi molto possenti. Gli arti posteriori sono sufficientemente muscolosi con ginocchia angolate e garretti ben discesi. I piedi sono piccoli con una forma rotonda, hanno dita raggruppate con unghia nere e cuscinetti doppi.

PELO E MANTELLO

Il pelo è denso, fitto e lievemente ondulato, ma mai pensare che sia arricciato. E’ della giusta lunghezza per i suoi standard, infatti non può avere un pelo più lungo in quanto non rientrerebbe nei canoni stabiliti. Non è omogeneo su tutto il corpo, infatti, porta barba e baffi più lunghi, rispetto al restante del corpo. Il mantello è di colore nero con focature rosso-bruno. Le macchie possono essere presenti su tutto il corpo ma seguendo delle regole ben precise.

PADRONE IDEALE

Il cane Belga è nato come guardiano ma con il tempo è diventato un ottimo esemplare da compagnia, infatti il padrone che lo accudisce deve essere affettuoso, dolce, paziente e deve saper dare i giusti insegnamenti senza essere aggressivo o impostandosi con metodi bruschi e poco appropriati a questo tipo di cane. La sua piccola taglia gli permette di essere trasportato e quindi viaggiare con i padroni ovunque vadino. Nonostante la sua misura piccola non è da considerare un cane da borsetta. Il griffone è un cane speciale per tutta l’intera famiglia. Può stare con i bambini e giocare con loro lo diverte. Anche le persone anziane possono adottarlo, essendo un cane da casa e molto coccoloso. E’ un esemplare piccolo compatibile con una prima adozione grazie al suo carattere affermato, ma al contempo flessibile, la sua gioia di vivere, la sua natura socievole e i costi contenuti a causa della piccola taglia. E’ adatto anche per le prime adozioni e quindi per padroni alle prime armi, in quanto non è difficile da addestrare data la sua tranquillità e obbedienza. Si può adattare ai padroni sportivi, ma deve essere invogliato per fare attività fisica, quindi non sono proprio entusiasti di avere un proprietario amante dello sport. Durante l’addestramento potete aiutarvi con degli snack nel caso risultasse raramente testardo. Legato al gruppo come alla famiglia, non può essere lasciato spesso solo, tende ad annoiarsi e diventare irrequieto. Se dovesse rimanere solo per molto tempo, deve essere addestrato da cucciolo per imparare a gestirsi da adulto. Attenzione a lasciarlo ovunque, perché tende a scappare con molta facilità. Oltre ad essere perfetto per la compagnia, è un eccellente cane da guardia per la vostra casa, infatti, per non farlo diventare distruttivo in vostra assenza, potete fargli fare il ruolo da guardino per la vostra dimora.

ALIMENTAZIONE

Al piccolo Belga occorre un’alimentazione corretta per non farlo ingrassare con così tanta facilità. Infatti le porzioni di cibo che gli vengono offerte in modo quotidiane devono avere le quantità giuste per stare al passo con le sue attività fisiche. E’ preferibile farlo mangiare una volta al giorno, si consiglia la sera, e bastano delle semplice crocchette di qualità.

TOELETTATURA

Il Griffone Belga è un cane dal pelo morbido e mediamente lungo. Le spazzolate a questo esemplare non sono consigliate poiché tende a non perdere il pelo vecchio. Deve essere tosato due volte all’anno, ma è importante effettuare uno stripping ma lo si deve fare fare da un toelettatore esperto, due volte ogni mese. Per chi non conoscesse questa tecnica, si tratta di far rigenerare il pelo in modo naturale, aiutando colore che sono in appartamenti. 

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Displasia dell’anca;
  • Eclampsia puerperale;
  • Atrofia progressiva della retina.

CENNI STORICI

Questa razza discende dagli ‘Smousie’, degli antichi griffoni di scuderia dal pelo ruvido derivante da Bruxelles, insieme al Griffone di Bruxelles e al Piccolo Brabantino. Le razze sopracitate sono dello stesso standard e vengono tutt’oggi utilizzate maggiormente nei Paesi come la Francia, Paesi Bassi e Germania. L’aspetto attuale della razza lo si deve al King Charles Spaniel e il Carlino che nel 19°secolo sono stati incrociati dando al Griffone Belga l’odierno pelo corto e nero. Quest’esemplare, nei primi tempi, fu addestrato per fare da guardino alle carrozze dei cavalli e alle scuderie per acciuffare i roditori. Nel 1900 è entrato nelle grazie della regina del Belgio, Marie Henriette, e da qui molto esemplari vennero esportati un po’ per l’Europa, diventando una razza molto apprezzata. Con il passar del tempo oltre ad essere guardiano, gli venne insegnato anche come essere un ottimo cane da compagnia, e di conseguenza guardiano della casa. Anche se si è esteso, nel nostro Paese è poco conosciuto. La FCI ha riconosciuto queste razze in modo ufficiale, ma le ha distinte in tre tipi diversi diversificandole per il colore del loro mantello.

NOMI

Per il Griffone Belga, possiamo capire dal nome la sua provenienza, ma con il tempo si è diffuso anche al di fuori del Belgio e questo ha portato a far conoscere quest’esemplare un po’ ovunque. Per chi ha avuto la possibilità di adottare questo cane e ancora non riesce a dargli un nome, potete scovare tra le tante lettere dell’alfabeto per cercare quella giusta e prenderla di riferimento per dare il nome al vostro amico a quattrozampe. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Farfelle e Frieza
  • Maschio: Filou e Fozzie

CHICCHE

Un’ esemplare di Griffone Belga ha soli 10 mesi di vita, e alla sua prima comparsa nelle gare di esposizione, ha vinto il titolo di migliore razza all’esposizione internazionale di Pisa.