Home Cani Razze di cani Hygenhund: razza, caratteristiche, carattere e salute

Hygenhund: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il segugio Hygen delle Norvegia chiamato anche Hygenhund, Hygenbracke o Chien Courant d’Hygen. E’ un cane di media statura, robusto, possente e con un ottima muscolatura. E’ testardo e spesso indipendente nel suo lavoro da segugio. Impeccabile, riesce a lavorare su qualsiasi tipo di terreno, molto resistente con tutte le temperature climatiche che gli si presentano. Può essere adottato come guardiano o cane da compagnia e riesce a gestire ogni ruolo. E’ un cane allegro, solare, ma anche tenace e deciso. Giocherellone con i bambini e affettuoso con la famiglia. Può essere educato da qualsiasi padrone con la consapevolezza che deve fare delle passeggiate quotidiane all’aria aperta.  vispo, intelligente e giocherellone. Non approccia con facilità agli estranei ma se li conosce bene si affeziona diventando molto cordiale. Non esistono allevamenti ufficiali di questa razza nel nostro Paese, infatti non è molto conosciuta. Si adatta a qualsiasi stile di vita e con qualsiasi padrone è obbediente, nel caso dovrebbe essere un po’restio all’insegnamento potete gestirlo con degli snack.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da segugio
  • Taglia:Medio
  • Vita Media:10-16 anni
  • Altezza maschio:50-58 cm
  • Altezza femmina:47-55 cm
  • Peso maschio:20-25 Kg
  • Peso femmina:20-25 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

L’Hygenhund lascia intravedere due lati del suo carattere, durante la vita quotidiana o in quella lavorativa. Durante le sessioni di caccia è un cane grintoso, deciso, costante e testardo tipico dei segugi. Con la famiglia ostenta un temperamento armonioso, affettuoso, tranquillo e sereno. E’ un grande lavoratore polivalente e riesce a cacciare su qualsiasi tipo di terreno. Grazie alla sua statura robusta e possente può rincorrere la preda per lunghe distanze. Durante la caccia può mostrarsi molto indipendente, una caratteristica che di solito piace ai proprietari cacciatori. E’ molto indicato anche per stare in famiglia con dei bambini, non richiedendo particolari attenzioni. I suoi istinti di caccia e di guardia sono innati e spesso vengono fuori anche in casa. Vi consigliamo di recintare il luogo in cui si trova per evitare di farlo scappare e dovete insegnargli da cucciolo a rispondere al richiamo in modo tale che in qualsiasi momento provi a scappare può ritornare nel suo ambiente di casa, oppure potreste anche fare una medaglietta con il suo nome per un eventuale ritrovamento molto più in fretta. Può essere il guardiano della  proprietà in vostra assenza, cosi da non farlo annoiare, e visto il suo distacco con le persone che non conosce è perfetto per intimidire gli intrusi. Lo stile di vita di questo cane è senza dubbio all’aria aperta in una campagna, fattoria o in montagna tra i boschi, ma riesce ad adattarsi anche in appartamento l’importante è che non sia piccolo e che gli garantite delle passeggiate negli spazi verdi. Vivendo in città è preferibile una casa con giardino o terrazzo per sfogare la sua energia da cacciatore. E’ un cane socievole con i suoi simili e se da cucciolo impara in fretta i codici canini riesce a vivere insieme ad altre specie. Questo però è un po’ più difficile da dire per la convivenza con i gatti che spesso li può vedere come sue prede. Le temperature climatiche non sono troppo un problema si adatta con facilità all’inverno con le piogge e all’estate con il sole bollente.

PREZZO

In Italia questa razza è quasi sconosciuta, non ci sono allevamenti che ci possono far stabilire un costo. Già nel Paese d’origine non è facile trovare un esemplare di questa razza. In base alla sua stazza possiamo definire il budget mensile che occorre spendere per soddisfare le sue esigenze, che è all’incirca 40 euro. 

ASPETTO GENERALE

La sua grandezza è media, abbastanza muscoloso ma non risulta grosso e massiccio. Ha un portamento molto elegante e raffinato, quasi non sembra un cane segugio. Ottime proporzioni con movimenti sciolti e leggeri.  

TESTA E COLLO

La testa è di media grandezza con una forma quasi conica. Comprende un cranio lievemente bombato con stop definito. Il tartufo è di colore nero. Gli occhi hanno una forma a mandorla, mediamente ravvicinati tra di loro con grandezza media. Il colore è marrone scuro. Le orecchie sono attaccate quasi all’estremità della testa di forma rotonda in punta, sono schiacciate e pendenti alle guance. Il collo è aderente alle spalle con media lunghezza e la pelle tende una leggera giogaia.

TRONCO E CODA

Il corpo è diritto con dorso in linea retta, il rene è vasto e muscoloso. La groppa è longilinea e grande, invece il torace ha un ampiezza media ma risulta profondo quasi la metà dell’altezza del garrese. La coda non è lunghissima, ha una base doppia e una punta sottile, portata diritta o con una leggera curva verso l’alto.

ARTI

Gli arti anteriori sono assottigliati da far vedere la buona ossatura. Hanno scapole longilinee con spalle e gomiti angolate verso dietro. Gli arti posteriori hanno cosca massiccia e ampia con ginocchio angolato, gamba lunga e garretto vasto. I piedi sono ricurvi e uniti con cuscinetti ricoperti di pelo e unghie di colore nero. 

PELO E MANTELLO

Il pelo è cortissimo e al tatto risulta ruvido. Non è uniforme su tutto il corpo, infatti, sulla coda e le cosce è più di poco più folto. Per il mantello ci sono vari colori che possono essere ammessi dallo standard. Vanno bene il marrone rossiccio, il rosso-giallo con sfumature, il nero focato con macchie bianche, il bianco con macchie o punti di marrone rossiccio o di rosso-giallo.

PADRONE IDEALE

Essendo un cane da caccia non si adatta con facilità a diventare un cane solo da compagnia poiché la sua indole da segugio è molto marcata. E’ ovvio che un padrone cacciatore è l’ideale per l’Hygenhund, infatti ama la sua intraprendenza poiché lavora sulle tracce di animali selvatici di piccola o grande taglia, attraverso il fiuto, poi inizia la ricerca ed in fine manda la preda al verso il cacciatore. Durante il lavoro abbaia tantissimo per avvertire il cacciatore di un eventuale preda nei paraggi. Un cane da lavoro ha bisogno di tanto movimento durante il periodo che non ci sono battute di caccia. Un padrone che potrebbe sostituire il cacciatore è uno sportivo che soddisfi le sue esigenze nella corsa, perché è capace di correre per ore, e nelle attività canine a cui è predisposto, come: canicross o cani-VTT. Il segugio Hygen è facile da addestrate anche per un padrone novizio: risulta essere molto obbediente, capisce in fretta gli ordini ed è disciplinato durante le sessione di insegnamento. Molto tranquillo anche per essere educato da anziani, ma gli devono garantire la libertà di stare all’aria aperta ogni giorno. Per il suo carattere attivo non è predisposto ad essere accudito da persone sedentarie. Amichevole con i più piccoli se quest’ultimi rispettano i suoi spazi, senza infastidirlo mentre dorme. Un padrone viaggiatore può acquistarlo data la sua taglia media riesce a seguire il proprietario in qualsiasi luogo pronto ad ogni avventura. Nel caso dovesse rimanere da solo in casa bisogna stare attenti di non stare troppo tempo lontani, poiché non ama la solitudine e questo potrebbe portarlo a diventare distruttivo, infatti non gli piace essere escluso dal gruppo sociale. Qualsiasi padrone lo adotti, durante le sessioni per educarlo potrebbe usare gli snack premio che saranno di grande aiuto per perfezionare la sua educazione.

ALIMENTAZIONE

Essendo un cane dinamico e sempre in continuo movimento non ha difficoltà con il suo peso-forma. Durante le battute di caccia occorre fargli avere un’alimentazione adatta al suo lavoro, deve essere regolata e non con porzioni abbondante. E’ preferibile un solo pasto al giorno, di sera, per evitare torsioni allo stomaco e di stare a pancia piena durante il lavoro. Per il restante dell’anno può mangiare cibo in scatola ma sempre di ottima qualità. 

TOELETTATURA

Il Chien Courant Hygen non ha perdite di pelo in grandi quantità, anzi sono moderate nella caduta. Non occorre fare la toeletta visto il suo pelo attaccata alla pelle, come se il suo manto fosse ricoperto da un pezzo di velluto. Occorre solo spazzolarlo una volta al mese per mantenere il pelo in salute. Per avere un mantello sempre lucido è necessario un pennello a setole morbide.

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

L’Hygenhund deve la sua nascita agli incroci tra i segugi di origine tedesca con segugi di origine svizzera, come: i Segugi d’Argovia e i Segugi Turgoviensi, che sono oggi estinti. La sua creazione avviene all’incirca della fine del XIX secolo, nella parte interna della Norvegia. Viene anche chiamato Chien courant Hygen o Hygenbracke. Il creatore di questi esemplari dovrebbe essere l’allevatore Hygen, da cui prendono anche il nome. Sono sempre stato usati per la caccia alle volpi e lepri. Ad un certo punto della storia non erano più apprezzati come all’inizio della loro popolarità, questo perchè erano troppo possessivi per i propri oggetti e per la famiglia che lo adottava. Ad oggi il numero si aggira intorno ai cinquanta esemplari, infatti nel suo Paese natio non è diffusissima come razza, visto i numeri di ogni anni, ma al di fuori è completamente sconosciuta. Per mantenere le caratteristiche della nascita, ancora oggi in Norvegia si presta particolare attenzione alla selezione affinché non perda nulla dei suoi tratti.

NOMI

L’Hygenhund è una razza abbastanza recente e per i cacciatori non è difficile da gestire e addestrare, ma per dargli un nome potresti avere qualche dubbio per la sua espressione da cane docile e compagnia, ma in realtà è un cane da segugio. La redazione ha scovato tra le 21 lettere dell’alfabeto per fermarsi sulla prima. Qui potete trovare la lista per il nome per il vostro amico a quattrozampe.

  • Femmina: Artemide e Axila
  • Maschio: Ancelmo e Aramis