Home Cani Razze di cani Irish water spaniel: razza, caratteristiche, carattere e salute

Irish water spaniel: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

L’Irish Water dog o chiamato anche Spaniel d’acqua irlandese è nato come cacciatore, diventato cane da compagnia e nei giorni nostro è molto apprezzato per le mostre canine. La sua popolarità è in Irlanda per poi con il tempo diffondersi anche in Inghilterra anche se nel nostro Paese non è una razza molto affermata. Il suo lavoro è cacciare selvaggina acquatica ma è molto polivalente tanto da essere utilizzato come cane da ferma, da cerca e da riporto. Ed è per questo che è molto apprezzato dai cacciatori. E’ perfetto anche per la compagnia, a stare con i bambini e in famiglia. E’ un cane vivace, intelligente, fedele al padrone. Può diventare cane da guardia perché qualsiasi intoppo avvisa il padrone abbaiando ed è riservato con gli estranei. Riesce ad adattarsi alla vita domestica in casa ma si preferisce farlo stare all’aria aperta. Ha bisogno di stare sempre in movimento e non essere sedentario. Come primo cane non si consiglia data la sua intraprendenza. Non è facile da curare dato il suo mantello riccio che lo rende unico nel suo genere, anche grazie alla sua coda da topo.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia e riporto
  • Taglia:Medio-Grande
  • Vita Media:10-12 anni
  • Altezza maschio:56-61 cm
  • Altezza femmina:53-58 cm
  • Peso maschio:25-30 Kg
  • Peso femmina:20-26 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

E’ un cane dalle mille doti: originale per il suo aspetto e la sua particolare coda; sveglio per il lavoro che svolge; intelligente per capire in fretta gli ordini che gli vengono dati; giocherellone con tutti tanto da essere definito anche un clown; obbedisce solo se lo rispettano e non si prendono gioco di lui. Molto felice, solare e dolce in famiglia. Affettuoso e amoroso in famiglia ma diffidente e poco aperto con gli estranei, questo infatti lo rende perfetto per la guardia alla vostra proprietà anche se il suo istinto è da cacciatore, in particolare per la caccia in palude, alla cacciagione acquatica e all’anatra selvatica. Gli sbalzi di temperatura tende a soffrirli in estate con il forte caldo, e si consiglia di spostare le sedute di attività fisica durante le ore più fresche della giornata. Coabitare con i gatti può essere una soluzione solo se sono cresciuti insieme. Con i suoi simili sotto lo stesso tetto ci può stare a patto che da cucciolo ha imparato i codici canini della socializzazione. Dato la sua natura da cacciatore se passa le giornate in ambienti aperti si consiglia di recintare il perimetro e fargli una targhetta con il suo nome nel caso scappa riuscite a trovarlo con più facilità perché si allontana per trovare la selvaggina che ha fiutato. Lo Spaniel d’acqua non è adatto alla vita cittadina tra caos e smog per stare in piccoli appartamenti, ma si preferisce un’abitazione in campagna accanto ad un corso d’acqua in cui possa correre e nuotare quando ne ha voglia senza vincoli. Se proprio non potete stare in campagna, meglio una casa con giardino in cui può scodinzolare all’aperto e in questo caso deve uscire quotidianamente per stare sempre in movimento.

PREZZO

Anche se non è diffusissimo in Italia, questo cane ha un costo che si aggira su i 800 euro, ma bisogna sempre tenere in considerazione l’età il sesso e le origini. Per un budget mensile di sostentamento è di circa 40 euro.

ASPETTO GENERALE

La razza ha un aspetto elegante, signorile e distinto. Dimostra di essere intraprendente e valoroso. La sua struttura corporea si definisce a ‘botte’. E’ massiccio, muscoloso con buona struttura ossea, ma non si riesce a vedere nulla dato il suo pelo riccio e abbondante. E’ energico e vitale.

Irish water spaniel adulto
Irish water spaniel adulto

TESTA E COLLO

La testa e il cranio che include devono essere di buone dimensioni. Ha un naso grande, con le narici ampie e il tartufo color fegato scuro. Gli occhi hanno una forma a mandorla di piccole dimensioni con la giusta distanza tra di loro. Il colore varia dall’ambra scuro al nocciola. Le orecchie sono lunghe, pendenti sul viso ricoperte da abbondante pelo riccio. Il collo è lungo poco ricurvo, massiccio e inserito bene alle spalle.

TRONCO E CODA

Il tronco è di media lunghezza con una forma tendenzialmente rettangolare con dorso corto. Le costole sono ben cerchiate con un ottima struttura. Il rene è profondo e grande. I fianchi risultano vasti e possenti. La coda ha attaccatura bassa è molto sottile e viene chiamata coda di topo in quanto è senza pelo riccio.

ARTI

Gli arti anteriori hanno spalle massicce e poco oblique. L’avambraccio è perfettamente in linea con la punta della spalla. Gli arti posteriori hanno una buona resistenza con ginocchia longilinee e ben angolate. I garretti sono bassi. I piedi risultano larghi con una forma rotonda, ricoperti di pelo. 

PELO E MANTELLO

Il pelo non è uniforme su tutto il corpo. Sul collo, schiena e fianchi i riccioli sono ben definiti. Gli arti anteriori devono essere pieni di pelo riccio o ondulato da ricoprire anche i piedi. Sulle zampe deve avere un pelo liscio. Tutto il mantello deve essere color fegato. 

PADRONE IDEALE

Il cane dal pelo riccio è perfetto per essere da compagnia. Se il padrone ha una famiglia con dei bambini può stare tranquillo in sua presenza poiché adora giocare con tutti i membri  del nucleo che lo accudisce. Si rotola e gioca ore intere con i più piccoli. Un proprietario sportivo ed energico fa per il suo caso in quanto  partecipa allegramente a qualsiasi attività. Meglio se viene stimolato per fare tanta attività fisica e bisogna fargli stimolare i sensi olfattivi. E’ un cane attivo e intraprendente anche nel lavoro, infatti un cacciatore può acquistarlo per farsi accompagnare durante le battute di caccia. Non fa per i sedentari, ma per gli anziani spediti e vivaci che gli permettono di essere libero, può essere un buon cane. Ai novizi con i quattro-zampe non è del tutto consigliato lo Spaniel, data la sua spigliatezza, intelligenza nel capire gli ordini. Infatti se riesce a percepire il non controllo, cerca di sopraffare il proprietario. Per gli spostamenti con le sue dimensioni non ci saranno difficoltà una volta che ci si è organizzati, ma per il suo caratterino occorre fare delle sedute di socializzazione da cucciolo per permettergli di viaggiare con il suo padrone ed esplorare tanti luoghi nuovi. L’educazione deve essere impartita da piccolo per farlo diventare obbediente e docile. Data la sua esuberanza non deve essere lasciato troppo solo se non ha soddisfatto i suoi bisogni, correte il rischio di trovare casa distrutta dati i suoi pasticci. Si deve essere coerenti e rispettosi per creare un ottimo rapporto di fiducia. La solitudine se impartitagli dall’entrata in casa riesce a sopportarla.

ALIMENTAZIONE

L’Irish si ritrova un olfatto molto fine e questo lo porta a mangiare qualsiasi cosa che fiuta in casa. Bisogna stare attenti alla sua alimentazione in quanto tende ad ingrassare con molta facilità. Si devono limitare le sue razioni di cibo basandosi sull’attività fisica che svolge in modo quotidiano. Deve seguire la dieta tradizionale a base di carne cruda, verdure e cereali.

TOELETTATURA

Il pelo di questo cane è riccio e quindi occorre prendersi cura per fargli avere sempre il mantello in salute. Molti di questi cani vengono anche usati per le esposizioni e quindi hanno bisogno della toelettatura che se ne occuperà un professionista. Se si tiene come cane da compagnia, basterà spazzolarlo due volte a settimana. Durante il periodo di muta non perde tantissimo pelo, infatti è consigliato alle persone allergiche.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per ulteriori informazioni. 

  • Displasia dell’anca;
  • Displasia del gomito;
  • Cataratta;
  • Ipotiroidismo;
  • Otiti;
  • Malocclusione;
  • Onicodistrofia.

CENNI STORICI

Le origini di questa razza sono incerte, non ci sono documenti che attestano i suoi cenni storici, ma la sua prima comparsa è stata fatta in Irlanda. Ci sono varie teorie su questo cane: qualcuno afferma che gli antenati dovrebbero essere il Barboncino, il Barbet e il Cane d’acqua portoghese. L’altra teoria sostiene che arrivino dall’evoluzione di cani originari della Persia che  dalla Spagna siano arrivati in Irlanda. Qualche esperto appoggia le basi di questa razza sull’incrocio tra un Barbone e un Setter Irlandese. L’unica certezza che si ha la vediamo nel 1600, secolo in cui viene utilizzato per la caccia alla selvaggina ad uccelli selvatici, ancor prima del fucile. Nel 1862 partecipò alla sua prima esposizione canina a Birmingham. Nel XIX secolo ha avuto molto successo negli Stati Uniti per la caccia all’anatra e la sua predisposizione come cane da riporto d’acqua. Ha avuto molto successo in Irlanda e Inghilterra, ma al di fuori non è del tutto conosciuto. Il primo Club per l’Irish Water Spaniel è stato fondato nel 1890 per promuovere la razza. E’ stata anche riconosciuta ufficialmente dalla FCI.

NOMI

L’Irish water spaniel dal pelo ricciuto e raro è fantastico anche nel suo lavoro da riporto d’acqua. Le sue origini sono incerte, ma occorre dargli un nominativo singolare. Per trovare il nome adatto potete farvi stravolgere dalle lettere dell’alfabeto italiano, cercando la lettera giusta, come ad esempio la W. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Whitney e Wekiva
  • Maschio: Winky e Woopy

CHICCHE

Questa specie è particolare e unica per due caratteristiche importanti del suo aspetto: il ciuffo avanti agli occhi e la coda. Questa parte del corpo è chiamata in due modi ‘coda di ratto’ (Rat tail) oppure ‘coda a frustino’ (Whip tail). Nonostante abbia un pelo arricciato e folto, dall’estremità del corpo si vede questa coda sottile e appuntita che rende la razza speciale.