Home Cani Razze di cani Landseer

Landseer

CARATTERE

Il Landseer lo possiamo confondere con con un per il suo carattere. Il nome gli è stato dato al pittore Edwin Landseer, che lo ritraeva nei suoi quadri. Adora l’acqua e le passeggiate nei boschi.

CARATTERISTICHE

Tipo d’impiego: Cane da guardia e di accompagnamento – Taglia: Gigante – Vita Media: 11-13 anni – Altezza: Maschio 72-80 cm Femmina 67-72 cm – Peso: Maschio 59-68 kg Femmina 45-54 kg.

ASPETTO GENERALE

E’ un cane fisicamente robusto e moderato. Tra il maschio è la femmina c’è differenza solamente negli arti, in quanto più lunghi nel maschio.

TESTA E COLLO

La pelle della testa è senza pieghe e coperta di pelo corto e fine. Il cranio è massiccio con stop netto. Il muso è di colore nero con le labbra superiori che coprono leggermente quelle inferiori. I suoi occhi hanno una bellissima forma a mandorla di colore bruno. Le sue orecchie sono a forma di un triangolo che verso la fine tendono ad arrotondarsi. Il collo un po’ ovale ma ben robusto.

TRONCO E CODA

Il corpo è ampio e consistente che regge un tronco che misura due volte la testa. Possiede una groppa bella grande e arrotondata. La coda è ricoperta da un pelo folto, e quando sta riposando può portare la coda verso il basso, eventualmente tenendola un po’ curvata all’estremità.

ARTI

Arti anteriori con forti masse muscolari e tutta la faccia posteriore dell’arto, fino al metacarpo, è piena di frange. I gomiti all’altezza media e orientati all’indietro. Gli arti posteriori devono essere liberi di muoversi e hanno una muscolatura forte e possente. I piedi sono piatti o girati verso l’esterno con dita unite da forti membrane, proprio come i gatti.

PELO

Il pelo è lungo, liscio e folto e deve essere fine al tatto. Una leggera ondulazione sul dorso e sulle cosce. Quando si spazzola il pelo deve ricadere in modo naturale.

MANTELLO

Il colore che domina è il bianco con chiazze nere sul tronco e sulla groppa. Il collo, il ventre, il petto, le zampe e la coda devono essere bianchi.

CENNI STORICI

La sua origine deriva dai Molossoide, invece il suo nome proviene dal pittore Edwin Landseer. Quest’ultimo in uno dei suoi dipinti, disegnò questo cane, ma non sappiamo ancora con precisione se era un terranova. Per alcuni,si tratta di una razza con origini in Scandinavia, mentre qualche altra teoria la definisce una razza che deriva dal nord-est americano (la stessa zona del terranova). A partire dal XVIII secolo, e si sarebbe sviluppata soprattutto in Gran Bretagna, Germania e Svizzera. Invece in Europa vediamo lo splendore di questa razza nel XIX secolo.

STILE DI VITA

Un cane non molto attivo, anzi è famoso per la sua dolcezza e benevolenza sia verso i bambini che altri cani. E’ un cane per tutta la famiglia. Anche se non se sembra passare inosservato, grazie alla sua imponente corporatura ha il vantaggio di dissuadere i malintenzionati. Dotato di notevole acquaticità, viene usato spesso anche per il soccorso in acqua.

PATOLOGIE

Questa razza gode di buona salute, ma come tutti i cani di grossa taglia può essere affetto da displasia dell’anca e dalla torsione dello stomaco.

PADRONE IDEALE

Il padrone deve essere una persona che sa impartire educazione senza essere aggressivo. Deve trasmettere affetto e va ancora meglio se possiede un giardino in quanto il Landseer ama stare tutti insieme in famiglia, anzi, ama le famiglie belle grandi e piene d’amore. Non dimenticate che se siete amanti dell’acqua, farete il vostro cane molto felice.