Home Cani Razze di cani Norwich terrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

Norwich terrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Norwich Terrier spesso viene confuso con il Norfolk Terrier ma tra le due razze c’è la differenza per le loro orecchie: il primo le ha erette, mentre quelle del Norfolk sono piegate. E’ un cane minuto e piccolo ma non toy, con un ottima struttura corporea. Giocherellone, allegro e vivace è perfetto per tutta la famiglia, in particolare con i bambini. Sa essere un buon guardiano della proprietà ed è sempre stato usato, anche in passato come un cacciatore di roditori. Sempre in pieno movimento è perfetto per chi adora lo sport. Gli inesperti possono acquistarlo come prima esperienza perché è legato al padrone e di conseguenza sarà abbastanza facile addestrarlo. Gli anziani meglio che scelgono qualche razza più tranquilla e meno attiva, se sono sedentari e preferiscono solo stare in casa. In Europa è poco diffusa come razza, infatti in Italia si trovano allevamenti limitati per adottarli.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia e da compagnia
  • Taglia:Toy
  • Vita Media:13-15 anni
  • Altezza maschio:25-26 cm
  • Altezza femmina:25-26 cm
  • Peso maschio:4-6 Kg
  • Peso femmina:4-6 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Questo cane Terrier si può definire giocherellone, coccolone, amorevole, molto vivace, solare quasi come un cane da circo. Non è aggressivo o stile e non ha paura, anzi è anche. Le sue dimensioni non rendono giustizia, ma è anche un cane da guardia, infatti è sempre vigile e pronto per proteggere il padrone e la dimora. Di solito non è distante verso gli estrani, è tranquillo con chiunque, ma appena vede una minaccia presentarsi si fa rispettare. L’uso che ne facevano in passato, ossia cane da caccia ai piccoli roditori, ha fatto sì che sia attento a qualsiasi stimolo.  Usato per la caccia, le sue prede erano piccoli animali selvatici. Vivere con i suoi simili è possibile, ma coabitare con i felini non è la miglior soluzione, potrebbero diventare delle prede. In invero si consiglia di tenerlo in casa in quanto soffre il freddo, ed è necessario anche un cappottino. L’attività all’aria aperta, che tanto adora, si preferisce in estate nei luoghi all’ombra oppure alle prime ore del mattino o in tarda serata. La vita in appartamento non lo spaventa si adegua con molta facilità, l’altra soluzione per farlo stare bene sarebbe la campagna poiché viene definito cane da fattoria. Nel caso aveste una casa con giardino si consiglia di non farlo stare ore intere fuori, perché ama scavare per ore, quindi meglio metterlo in  un luogo dove può scavare senza creare danni.

PREZZO

Il cane in questione non è molto diffuso in Italia ma ci sono degli allevamenti registrati in modo ufficiale sul sito Enci. Possiamo trovare due in Emilia Romagna, altri due in Toscana e uno in Lazio. Nella restante Europa è molto conosciuto e possiamo sapere il suo prezzo che varia in base alle origini, al sesso e l’età. Parliamo di una cifra abbastanza elevata che gira intorno ai 1500 euro per un cucciolo di pedigree. Per il sostentamento mensile bisogna avere un budget di circa 15 euro al mese. 

ASPETTO GENERALE

Il Norwich Terrier insieme al Norfolk Terrier è uno dei più piccoli tra i cani Terrier. Ben strutturato e abbastanza forte per le sue minute dimensioni. La sua andatura è sciolta e flessibile. Nei suoi movimenti si intravedono i cuscinetti quando i garretti sono paralleli.

TESTA E COLLO

Il testa è compatta e include un cranio bello rotondo con stop circoscritto e tartufo di piccole dimensioni con colore nero. Gli occhi hanno una forma ovoidale, molto ravvicinati tra di loro e sono piccoli, infatti spesso non si vedono con molta facilità. Il colore che li domina si aggira sulle tonalità scure. Le orecchie a differenza del Norfolk Terrier sono a punta e ben erette con la giusta distanza tra di loro. Hanno una dimensione piccola e sono pelose. Il collo è massiccio e ben attaccato al corpo.

TRONCO E CODA

Il tronco è unito e ben saldo con una linea superiore perfettamente orizzontale. Il dorso è piccolo, sostanzialmente come il rene. La cassa toracica è lunga con costole ben cerchiate. La coda ha attaccatura alta e di solito viene tagliata con una misura media. Nel caso contrario è abbastanza lunga e viene portata ad uncino.

ARTI

Gli arti anteriori hanno spalla girata all’indietro con il braccio della stessa lunghezza. I gomiti sono ben saldi al corpo con avambraccio corto. Gli arti posteriori sono grandi e molto muscolosi. Il ginocchio ha la perfetta angolazione. I piedi sono rotondi con la forma ‘a gatto’ con unghia nere e piccole.

PELO E MANTELLO

Il pelo è ruvido, spesso e corposo, presentando anche un fitto sottopelo. Il pelo non risulta uguale su tutto il corpo, infatti sulla testa e sulle orecchie è corto e liscio. Per quanto riguarda i colore del manto ce ne sono abbastanza. Può essere di colore fulvo, grano, nero, brizzolato e fuoco. Dallo standard non sono ammesse le macchie bianche.

PADRONE IDEALE

Il Norwich Terrier deve avere un padrone che gli sappia dare affetto e coccolarlo sempre, in quanto è una razza legata al padrone, molto fedele a quest’ultimo. Per l’addestramento si consiglia di farlo in modo pianificato in quanto il cane deve concentrarsi al cento per cento per raggiungere i suoi obiettivi e se viene distratto da qualsiasi cosa o qualcuno, si rischia che inizia a giocare e non percepisce come dovrebbe la sua educazione. Le sessioni per impartire l’educazione devono avere una durata massima di venti minuti perché il cucciolo inizia a spazientirsi. Adora stare in famiglia, anzi vuole essere parte integrante di essa e gli piace essere messo al centro dell’attenzione. La parola chiave per adottare questo cucciolo è amore. I padroni novizi possono acquistarlo in quanto la fedeltà del cane aiuta il proprietario alle prime armi ad essere più tranquillo. E nel caso se ne avesse bisogno potete ricorrere agli snack che aiutano l’addestramento. Gli anziani devono essere attivi e dinamici per essere in compagnia di questa razza giocherellona. Date le sue dimensioni piccole ha bisogno di correre e stare sempre in movimento per non ingrassare con molta facilità, ecco perché il padrone sportivo farebbe al suo caso. Per chi adora viaggiare può scegliere questo cane come amico di avventure in quanto può seguire il padrone ovunque ed è adatto per qualsiasi novità gli si presenti.

ALIMENTAZIONE

Data la sua statura occorre seguire una dieta equilibrata e moderata, infatti deve poter mangiare dei pasti completi ma senza esagerare. Avendo un metabolismo veloce e di conseguenza sfruttano energia più velocemente devono poter mangiare poco e spesso. Sono molto gradite le crocchette di grande qualità.

TOELETTATURA

Prendersi cura del mantello di questa razza è facile ma occorre avere molta pazienza in quando deve essere pettinato almeno due volte a settimana per mantenerlo in ottima salute. Avendo un pelo molto duro nella fase di cambiamento occorre strigliarlo per averlo sempre lucido e pulito. Per la toelettatura si consiglia di affidarsi ad un toelettatore professionista in quando si deve sfoltire il pelo a mano due volte l’anno.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Otite;
  • Malattia di Von Willebrand;
  • Atrofia Progressiva della Retina (PRA).

CENNI STORICI

Le origini di questo anche le possiamo capire dal suo nome in quando è lo stesso della contea in cui si diffuse. I primi esemplari li vediamo intorno al 1800 e in questo periodo venne molto usata come cane da caccia ai piccoli roditori come i topi, ma era anche un ottimo guardiano delle fattorie. Il suo primo nome era Jones Terrier in quanto fu il loro primo allevatore, ma durante la Prima guerra mondiale stava rischiando l’estinzione ma per fortuna alcuni allevatori subito ripresero il loro allevamento incrociandoli con il Bedlington, il Bull Terrier e l’Irish Terrier ed ecco che dal suo primo nome viene cambiato nel nome attuale che appunto prende dalla Contea di Norwich in Inghilterra. La prima iscrizione al Kennel Club Breed Registrer fu fatta nel 1932 con la divisione tra i cani ad orecchie pendenti e quelli con le orecchie a punta. Ben trent’anni dopo con precisione nel 1964 la variante con le orecchie candenti prese il nome Norfolk Terrier. È molto diffuso nel suo Paese natio e quelli che vediamo in Europa arrivano tramite vecchie emigrazioni.

Norwich terrier adulto
Norwich terrier adulto

NOMI

Questo cane piccolo e coccolone dal pelo corposo e semi abbondante è perfetto per tutta la famiglia, ecco perché potreste far divertire i più piccoli per scegliere il giusto nome. Noi ci siamo ispirati dalla sua forma fisica per le sue piccole dimensioni. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Sacha e Chisca
  • Maschio: Bolt e Dalì

CHICCHE

Un esemplare di Norwich Terrier è diventato la mascotte degli studenti della celebre Università di Cambridge. In oltre, ha anche partecipato ad una parodia delle mostre canine americane presentata sotto forma di documentario, il ‘Best in Show’. Si tratta di cinque cani e i loro proprietari che viaggiano per competere nell’immaginario Mayflower Kennel Club Dog Show.