Home Cani Razze di cani Perro dogo mallorquin: razza, caratteristiche, carattere e salute

Perro dogo mallorquin: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Perro Dogo Mallorquin oppure chiamato con altri nomi in base alla provenienza della città. Si mostra come una razza di medie misure, robusto, possente, maestoso e muscoloso. Definito cane da guardia e da difesa in quanto è coraggioso, leale e indipendente. Affronta qualsiasi difficoltà in particolare se vede la famiglia in pericolo. Legato al padrone e affettuoso con la famiglia. Gli piace stare con i più piccoli e giocare con loro, ma bisogna fare attenzione alle sue dimensioni che essendo grandi spesso senza volerlo può diventare un pericolo per i bambini, per il suo peso e la sua potenza. Grazie alla sua tranquillità, dolcezza e serenità può essere adottato dagli anziani. Socievole solo con pochi, infatti è diffidente verso gli estranei, specie che capisce che sono malintenzionati. In questo caso fa vedere tutto il suo potenziale e mette in atto le innumerevoli doti di difesa e guardia, spaventando chiunque. Per i novizi potrebbe andare come prima adozione, ma con l’aiuto di qualche esperto per avere degli ottimi risultati. Oltre cane da guardia e difesa viene anche definito cane da compagnia per il suo essere socievole, calmo e sereno, infatti è sempre stata una razza apprezzata anche dai nobili del passato. Il Ca de Bou fa parte della lista delle razze canine pericolose e in Italia non è molto diffusa e raramente partecipa a manifestazione cinofile.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da guardia e da difesa
  • Taglia:Grande
  • Vita Media:11-13 anni
  • Altezza maschio:55-58 cm
  • Altezza femmina:52-55 cm
  • Peso maschio:35-38 Kg
  • Peso femmina:30-34 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il Perro de Presa Mallorquin ha uno stile di vita spesso attivo, ma può capitare di trovare degli esemplari che preferiscono essere calmi e pantofolai. Si adatta a stare in appartamento, purché faccia delle passeggiate durante la giornata. Per stare bene deve poter vivere all’aria aperta, come in campagna. Una soluzione plausibile potrebbe anche essere una villa con giardino, così ha il suo spazio all’aperto per sfogarsi, però d’altra parte a sua disposizione può avere una casa in cui rifugiarsi. Può camminare in città senza avere istinti predatori oppure essere aggressivo, anzi risulta sereno se sta negli spazi verdi. I cambiamenti climatici in inverno non sono un ostacolo, può vivere all’esterno nonostante le intemperie, a differenza dell’estate che ha bisogno di un posto fresco in cui ripararsi. Da cucciolo deve apprendere i codici canini di socializzazione per poter convivere con i suoi simili, altrettanto con i felini per evitare che non creare danni o pasticci durante il periodo di coabitazione. Fedele e legato alla famiglia, ma non possiamo dire la stessa cosa per gli estranei. Con loro è diffidente tanto da diventare aggressivo se vede in pericolo la sua famiglia o la sua proprietà. Sa essere molto dissuasivo, anche grazie al suo aspetto fisico, questo lo rende un buon cane da guardia, e da difesa, se poi a questo aggiungi anche il suo coraggio che lo aiuta in qualsiasi situazione. Ha un temperamento sereno, pacifico, risulta amorevole e caloroso con i familiari tanto da essere molto legato al padrone. E’ leale, forte e valoroso in qualunque circostanza, grazie alla sua intelligenza e spesso all’indipendenza.

PREZZO

In Italia non è conosciuto tantissima come razza, visto la sua poca diffusione. Questo non ci permette di avere un prezzo per un cucciolo di pedigree, ma sappiamo che varia in base alle origini al sesso e all’età. Per un Perro dogo mallorquin e il suo sostentamento ci vogliono all’incirca 50 euro al mese. 

ASPETTO GENERALE

Il cane mastino di Maiorca è un molossoide dalla media costituzione, robusto, energico e massiccio. La testa fa notare la differenza tra i sessi poichè quella della femmina è più piccola e meno voluminosa. Senza distinzione di sesso, hanno una camminata leggera e sciolta nonostante la pesantezza. L’andatura preferita è il trotto.

Perro Dogo Mallorquin cucciolo
Perro Dogo Mallorquin cucciolo

TESTA E COLLO

La testa risulta molto grande, di grosse proporzioni ed include un cranio di forma un po’ squadrata. Lo stop è delicatamente definito con tartufo grande con colorazione nera. Gli occhi hanno forma ampia e ovoidale, con una colorazione scura. Le orecchie hanno attaccatura sul cranio ma in modo laterale, infatti sono portate leggermente piegate verso la parte posteriore della testa. Piccole e una forma a V, infatti la parte finale finisce in punta. Il collo è doppio ricoperto da molta pelle cadente.

TRONCO E CODA

Il tronco è vigoroso e corpulento con rene e fianchi piccoli e stretti. La groppa è leggermente più alta del garrese con cassa toracica cilindrica e discesa fino ai gomiti. La coda ha attaccatura bassa, viene portata con fluidità e risulta doppia alla base andandosi ad assottigliare verso la punta.

ARTI

Gli arti anteriori hanno spalle piccole ed oblique con braccia parallele e gomito disgiunto dal torace. L’avambraccio è muscoloso e rettilineo. Gli arti posteriori sono massicci e più lunghi di quelli anteriori. La coscia è lunga con garretto corto. I piedi hanno forma ovale con dita raggruppate, forti e curve. 

PELO E MANTELLO

Il pelo è poco esteso e ruvido al tatto. I colori del mantello ne sono tre: tigrato, fulvo e nero. Quelli tigrati hanno base scura, quelli fulvi hanno dalle sfumature più intense. Lo standard permette sono delle macchie bianche sul petto, sul muso e sugli arti. 

PADRONE IDEALE

Per il Perro Dogo Mallorquin ci vuole un padrone determinato, risoluto e forte per non farsi sovrastare dal cane che è indipendente e capisce con rapidità la debolezza del proprietario. Le sessioni di educazione devono essere precise, fatte con fermezza, ma senza troppo aggressività per evitare di far scatenare il Dogo. Non è un cane da compagnia facile da educare, anzi per avere dei miglioramenti si possono usare gli snack e prenderlo letteralmente per la gola, essendo un gran golosone. Per non avere difficoltà in età adulta lo si può adottare da cucciolo che è più facile da gestire e impartire i giusti ordini per farli rispettare. La cosa più importante è quella di fargli capire come relazionarsi con gli altri che siano persone o animali. Possiamo dire che ha due facce questa razza poiché oltre ad avere questo lato testardo, da grande mastino, in fondo è calmo e di buona compagnia, infatti può essere un buon compagno di giochi per i più piccoli ma devono rispettare i suoi spazi. Sembra assurdo ma è vero, le persone anziane possono adottarlo in quanto risulta spesso pantofolaio e sedentario, ma da grande bisogna soddisfare le sue esigenze e pur sempre un cane da guardia. Grande, vivace e attivo, ottimo amico per gli amanti dello sport, ma attenzione a non farlo sforzare per attività intense come il cani-cross o l’agility dog. Non si consiglia agli inesperti, ma nel caso in cui vogliono adottare questa razza si preferisce far riferimento ad un professionista per capire i metodi giusti ed imparare a gestirlo. Le dimensioni non lo agevolano per seguire il padrone ovunque, ma riesce gestire l’assenza dei padroni senza diventare distruttivo. Però, attenzione a non assentarvi con periodi molto lunghi, perché ha comunque bisogno di contatti regolari.

ALIMENTAZIONE

Robusto e grande ma non deve eccedere nell’obesità e ingrassare a dismisura, però è ciò che rischia essendo un gran golosone e ghiottone. Si consiglia di farlo seguire da un veterinario per una dita alimentare sana ed adatta a lui. Le razioni di cibo non devono essere abbondanti, ma piccole che riescono a sfamarlo. Si parla di due pasti al giorno fatti di vitamine e proteine. 

TOELETTATURA

Possiamo vedere dalle foto che non ha un pelo eccessivo, anzi è molto corto e lucido. Le cure necessarie da fare sono solo per il manto da mantenere in salute, ma per quanto riguarda l’aspetto esterno del mantello ci voglio delle spazzolate al mese. Anche durante il periodo della muta la perdita del pelo è minima. 

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

Le origini di questa razza sono molto antiche, infatti il Perro Dogo Mallorquin, o chiamato anche con altri nomi: cane mastino di MaiorcaPerro de Presa Mallorquin oppure Ca de Bou, è un cane proveniente dall’epoca in cui gli scambi nel Mediterraneo erano sempre più frequenti, ed anche gli animali erano merce di scambio in quanto grandi lavoratori, guerrieri e guardiani. Gli scambi commerciale erano fatti tra l’Oriente e l’Occidente. La razza scelta per difendere la Spagna dai pirati e bucanieri veniva chiamata Dogo della Penisola Iberica. Nel XVIII secolo, quando Maiorca diventa una colonia inglese in seguito al trattato di Utrecht, e re Giacomo I giunse nelle Baleari per la prima volta, si iniziarono ad incrociare i cani da guardi e combattimento inglese con il Dogo della penisola iberica. Il cane Ca de Bou che vuol dire Cane da toro, deriva dai combattimenti che avvenivano tra questi animali. Nel 1928 questa specie fu iscritta all’esposizione canina di Barcellona, l’anno dopo vinse la competizione. Qualche anno prima, nel 1923, si verificò l’esistenza di questa razza già da secoli prima e questo fu attestato dal ‘Libro sulle Origini spagnole’.

Perro dogo mallorquin adulto
Perro dogo mallorquin adulto

NOMI

Questo cane per la robustezza, grandezza e maestosità che presenta ricorda una razza pitbull, ma stiamo parlando di un perro dogo mallorquin proveniente da Maioraca. Per il nome da darli abbiamo preferito le dozzine di lettere dell’alfabeto scegliendo la prima che apre la lista, la lettere A. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Angelica e Amelia
  • Maschio: Aponi e Akamu