Home Cani Razze di cani Pharaon Hound: razza, caratteristiche, carattere e salute

Pharaon Hound: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Pharaon Hound, ovvero ‘cane del faraone’, è un esemplare elegante, raffinato, con un portamento fiero e distinto. Muscoloso ed energico è di media taglia non molto conosciuto nel nostro Paese. Dolce, affettuoso e amorevole. Sempre attivo, molto intelligente ed è un giocherellone se i bambini lo sanno rispettare. Si vuole sentire amato e parte integrante della famiglia. Può essere adottato da qualsiasi persona, non creare problemi per addestrarlo, però l’addestramento deve essere fatto da cucciolo per non farlo dominare durante la fase di apprendimento. Se tutti i suoi bisogni sono soddisfatti, può starsene tranquillo in casa. Esemplare da caccia che lavora senza sosta usando tutti i suoi sensi per svolgere al meglio il compito. Usa la vista, odorato e udito come se fossero armi per tenere la preda in pugno.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia
  • Taglia:Media
  • Vita Media:12-13 anni
  • Altezza maschio:56-63 cm
  • Altezza femmina:53-61 cm
  • Peso maschio:21-25 Kg
  • Peso femmina:18-24 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Lo stile di vita del Pharaon Hound è energico, dinamico e attivo proprio come il suo carattere spigliato, intelligente ed esuberante. Perfetto per tutta la famiglia, giocherellone con i bambini e di piacevole compagnia per gli adulti. Sveglio e vigile come cane da guardia, infatti è diffidente con chi non conosce. Nonostante sia legato al suo gruppo sociale, il suo istinto da cacciatore lo rende spesso indipendente, però non è un cane d’allarme poiché abbaia poco. Si adegua alla vita in città, ma stare in campagna è la miglior soluzione, in quanto ama correre e giocare all’aria aperta. Attenzione, però al suo fiuto perché potrebbe seguire qualsiasi pista per trovare la preda e quindi scappare se l’ambiente non è messo in sicurezza. Usato in passato per cacciare lepri, conigli e altra selvaggina. Questo non lo rende un cane perfetto per coabitare con i felini, ma d’altro canto può stare con i suoi simili. Le sue origini lo aiutano a sopportare il caldo e per l’invero ha il mantello che lo protegge dalle intemperie.

PREZZO

Il cane faraone è rarissimo da trovare, infatti il suo costo sale alle stelle ed è tra le razze più costose in quanto il costo è di 6000 euro, ma varia in base al sesso, all’età e alle origini. Il budget da spendere per il sostentamento mensile è di circa 40 euro.

ASPETTO GENERALE

Il Pharaon Hound è un cane elegante, raffinato e nobile. Un corpo armonioso con una taglia media. l’andatura è agile, sciolta ed elastica. Il portamento ricorda un cane regale, con testa alta e una camminata distinta.

Pharaoh Hound adulto
Pharaoh Hound adulto

TESTA E COLLO

La testa ha la forma di cuneo con cranio lungo e asciutto. Lo stop è tenue con tartufo di color fegato proprio come il mantello. Gli occhi hanno forma ovoidale con dimensione piccola. Il colore s’intona con il mantello ed è di colore ambra. Le orecchie hanno attaccatura alta, sono a forma di triangolo, molto erette e leggermente incavate verso l’interno. Il colore dell’interno è delicatamente più chiaro rispetto a quello esterno. Il collo è molto lungo, robusto e muscoloso, lievemente arcuato.

TRONCO E CODA

Il tronco è elastico con la linea superiore quasi diritta. La groppa è delicata e calata verso la coda. Il torace è profondo e scende fino alla punta dei gomiti con costole arrotondate. La coda ha attaccatura a media altezza con una base doppia che si assottiglia verso la fine.

ARTI

Gli arti anteriori sono paralleli tra di loro e perpendicolari al suolo, hanno spalle possenti e lunghe con gomiti ben attaccati al corpo. Gli arti posteriori sono forti e massicci con ginocchio leggermente angolato e con gamba sviluppata. I piedi sono piccoli ben raggruppati con cuscinetti ben imbottiti.

PELO E MANTELLO

Il pelo è cortissimo, quasi inesistente ma molto lucido. Il colore del mantello è di colore marrone rossiccio. Lo standard permette anche delle eventuali macchie bianche sulla punta della coda, sul petto, sulle dita dei piedi e sulla linea centrale del muso.

PADRONE IDEALE

Il cane dei faraoni può adottarlo qualsiasi persona, l’importante è trattarlo con dolcezza, amore, dimostrargli tanto affetto e renderlo parte integrante della famiglia. Per educarlo non occorrono metodi aggressivi o impetuosi ma basta ammaestrarlo fin da cucciolo con tanta calma. Docile e obbediente per un padrone inesperto e alle prime armi con i quattro-zampe, in caso contrario, ma è una rara eccezione, si possono usare gli snack. È bene informarsi su questa razza per coloro che non hanno mai avuto esperienza con i cani, e si consiglia l’aiuto di un professionista. Un’ esemplare tanto attivo, ma se sfoga la sua energia può vivere con gli anziani. La famiglia è la sua priorità, però i bambini lo devono saper rispettare senza trattarlo come un loro pupazzo. La sua vivacità è idonea per uno sportivo alla ricerca di nuovi stimoli. La taglia media gli permette di seguire il padrone ovunque anche nei mezzi pubblici. Lasciarlo solo è la peggior scelta perché si annoia con molta facilità, diventando distruttivo e pasticcione. La solitudine non è il suo punto di forza, anzi lo rende ansioso.

ALIMENTAZIONE

Si tratta di una razza sveglia, e attiva, infatti deve potersi mantenere in forma per evitare il sovrappeso che porterebbe problemi di salute. Si consiglia una dieta a base di cibo industriale e di alta qualità.

TOELETTATURA

Il cane del faraone, ha un pelo così corto, che non si vede quasi ad occhio nudo e questo fa si che non ha bisogno di nessuna toelettatura o cura particolare, se non delle spazzolate una volta al mese. Durante tutto l’anno la caduta del pelo è veramente pochissima.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Displasia dell’anca;
  • Lussazione patellare.

CENNI STORICI

Per le origini di quest’esemplare non si hanno certezza, ma ci sono varie teorie. Molti appassionati affermano che questa razza derivi dall’isola di Malta, infatti il nome originale è ‘Kelb Tal-Fene’ ovvero ‘segugio di conigli’ Dall’oasi è arrivata in Gran Bretagna nel 1920, invece negli Stati Uniti è approdata grazie alla signora Ruth Taft Harper nel 1967 e dopo tre anni ci fu la prima cucciolata di questa stirpe. L’altra versione della storia afferma che la provenienza di questa specie la si vede già all’epoca dell’antico Egitto, in quanto su molteplici graffiti, e sulle tombe dei faraoni viene rappresentato un cane con le stesse forme del di quello in questione. Da queste documentazioni nel 1900 è stato cambiato il suo nome da cane di conigli è stato definito cane dei faraoni ‘Pharaoh Hound’. Nel 1983 l’American Kennel Club ha riconosciuto la razza, e qualche anno dopo, con precisione nel 1987 la FCI ha redatto lo standard ufficiale. Ad oggi la sua diffusione è limitata, infatti è poco conosciuto. Viene allevato solo in Inghilterra.

Pharaoh Hound adulto
Pharaoh Hound adulto

NOMI

Questo cane dal pelo quasi inesistente, è un esemplare dell’isola di Malta, ma in realtà viene chiamato cane del faraone perché è molto simile ai cani rappresentati sulle tombe dei faraoni egizi. Per dargli un nome adatto potete farvi trasportare dalle molteplici lettere dell’alfabeto. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Hona e Helga
  • Maschio: Hakan e Holly

CHICCHE

Questa razza è poco conosciuta ma gli esemplari che la compongono sono davvero speciali. Possiamo vedere il segugio del faraone della signora Christine Dawson, di nome Ollie, vincere il Best of Breed. Oppure il Pharaoh Hound di St Albans che vince come miglior razza la competizione del Cruft.