Home Cani Salute dei Cani Il tuo cane soffre il caldo d’estate? Consigli per far fronte alle...

Il tuo cane soffre il caldo d’estate? Consigli per far fronte alle temperature torride

Tra poco saremo nel pieno della stagione estiva. Viva la libertà, le belle giornate, il sole e lo svago, anche per i nostri amici a quattro zampe.

Ma proprio come noi, anche i cani soffrono il caldo, e necessitano di adottare comportamenti diversi. Anche nell’alimentazione. Insieme al veterinario e alle occasioni come i coupon Zooplus che troviamo online, possiamo proteggere il nostro amato Pet dai pericoli del troppo calore. Pronti? Via! Ecco 10 consigli utili per vivere l’estate al meglio.

Individuare i rischi maggiori

I cani in linea generale partono “svantaggiati” rispetto agli umani, perché hanno una temperatura corporea più alta. A seconda dell’età, del peso e ovviamente anche della razza, alcuni animali arrivano anche a valori vicini ai 39 gradi. Dunque con il caldo possono accusare prima i sintomi di un colpo di calore. Anche i cuccioli sono più fragili e i cani di una certa età o che hanno momentaneamente problemi di salute.

Alcune razze soffrono il caldo più di altre

Parliamo dei cani che appartengono alla razza brachicefale, ovvero quella con il muso corto/schiacciato e la testa larga, come ad esempio:

  • boxer,
  • bulldog,
  • carlino
  • pechinese

hanno maggiori difficoltà respiratorie a livello cronico proprio per la particolare conformazione dell’apparato respiratorio. Chi possiede questi animali deve attuare ancora più accortezze.

Come riconoscere un colpo di calore

Se nonostante tutte le accortezze si nota uno o più dei seguenti sintomi, significa che ci si trova di fronte a un colpo di calore.

Tutto può iniziare da una respirazione più affannosa, ma possono comparire in breve anche vomito o difficoltà a camminare. Se non si interviene il cane rischia convulsioni e anche il collasso.

Cosa fare in caso di colpo di calore

Prima di attuare cure e rimedi che potrebbero fare ancora più danni è meglio correre subito dal veterinario, che applicherà all’animale la cura mirata. L’unica cosa che si può fare in emergenza è quella di coprire l’animale con un panno fresco/umido. Attenzione però allo shock termico. Bisogna misurare la temperatura del cane e smettere di rinfrescarlo quando ritorna sui 39-39,5 gradi.

Alimentazione Light

Quando fa caldo, noi umani mangiamo un pochino meno, o alimenti più leggeri. Per proteggere i nostri amici a quattro zampe possiamo cambiare la dieta in estate, approfittando dei consigli del veterinario e dei molteplici prodotti dietetici di alta qualità che si trovano in commercio.

Massima attenzione in auto

Può sembrare un’ovvietà, ma quando fa caldo non bisogna mai lasciare il nostro amico a quattro zampe in macchina, anche con il finestrino un po’ aperto. Anche se tenuta all’ombra, l’auto può diventare una trappola infernale, e avere al suo interno temperature fatali per i cani.

Limitare l’esercizio e i giochi all’aperto durante le ore più calde

Ai nostri Pet piace tanto correre e giocare liberi, ma durante i picchi di calore è meglio stare in casa. E preferire le passeggiate di mattina presto o durante la sera tardi. I cani non hanno le ghiandole sudoripare come noi, e per disperdere il calore devono tenere la bocca aperta. Attenzione anche a proteggere le zampe, perché il terreno durante le ore afose può letteralmente ustionarle.

Acqua a volontà

I nostri amici hanno sempre bisogno di acqua pulita e fresca, e ovviamente quando fa caldo devono poter accedere più facilmente ad una bella ciotola colma. Se possibile, meglio portarsi l’acqua da casa. In alcuni luoghi è addirittura vietato abbeverare i cani alle fontane (quelle storiche ad esempio) e anche le ciotole lasciate davanti ai bar sono potenzialmente piene di batteri che possono causare serie infezioni ai nostri Pet.

Protezione dai raggi UV

Proprio come noi esseri umani, anche i cani possono andare incontro a problemi di salute se troppo esposti al sole. Non possiamo mettergli la crema solare ma tenendoli lontani dalle ore più calde quando le radiazioni sono al massimo eviteremo loro eritemi, dermatiti e persino l’insorgere di tumori.

Non tosare completamente il manto

Sebbene accorciare il pelo dei nostri cani possa sembrare una buona idea contro il caldo, in realtà rasando a fondo si toglie proprio la protezione naturale di cui sono dotati. Ovviamente, una “spuntatina” garantisce benessere e minori possibilità per germi e parassiti di infestare il pelo dei Pet.