⚠ La pianta più velenosa per i cani: è molto comune e potrebbe essere mortale

Foto dell'autore

By Diana Cavalieri

Salute dei Cani

Qual è la pianta più velenosa per i cani? Cerchiamo di capire i pericoli di una pianta molto comune ma che potrebbe essere mortale.

Cane in giardino
Cane in giardino (Pixabay-Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Quando un amante degli animali vede un cane correre e giocare in giardino è una fonte di gioia. Ma spesso ci si dimentica dei pericoli che il cane corre tra le piante e i fiori di un bel giardino colorato e vario.

Infatti, ci sono piante e fiori estremamente tossici per cani e gatti, ma qual è la pianta più velenosa per i cani? Scopriremo questo qui di seguito nell’articolo in modo da tenerla il più lontano possibile da loro.

Non è un aspetto da sottovalutare, soprattutto se pensiamo al fatto che la curiosità dei nostri pelosetti li porta spesso ad avere contatto con oggetti e sostanze per loro pericolose appena non li stiamo guardando.

Qual è la pianta più velenosa per i cani? Ecco di cosa si tratta

I sintomi possono essere più o meno gravi, dipende anche dalla quantità di pianta che il cane ha ingerito. Tuttavia, c’è la possibilità di arrivare anche alla morte per diverse piante, molto tossiche.

Cane con musetto nell'erba
Cane con musetto nell’erba (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

La pianta più tossica e pericolosa per i cani è il giglio. Ci sono piante che hanno alcune parti tossiche e altre no, mentre il giglio è interamente tossico per i cani. Tutte le sue parti sono velenose, quindi, il fiore, le foglie, il gambo e le radici.

I sintomi che compariranno per primi saranno inappetenza, ma anche disturbi gastrointestinali, quindi, vomito e diarrea. Il cane tenderà ad avere molto prurito al muso, avere molta sete o la salivazione in eccesso.

🐾 Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Nei casi più gravi si può arrivare ad avere difficoltà a respirare e all’insufficienza renale. Ecco perché è fondamentale riuscire ad individuare questi sintomi immediatamente e intervenire al più presto.

Il veterinario sarà in grado di fornire al cane tutte le cure per contrastare il veleno del giglio. Ma attenzione, perché non è l’unica pianta tossica per gli animali.

Le piante tossiche a cui fare attenzione

In primavera tutto è più colorato e più bello, ma tanta bellezza nasconde dei pericoli e delle insidie. Alcune piante devono assolutamente essere messe lontane dal cane o dal gatto di casa.

🐱 Per  restare sempre aggiornato su tutte le news seguici anche su TWITTER

Cane tra fiori gialli
Cane tra fiori gialli (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

Nei mesi primaverili, in particolare, attenzione all’oleandro, le azalee e i rododendri. Mai farli stare vicino ai tulipani e ai gelsomini, ma neanche nemmeno a crisantemi e mughetto.

La cosa migliore da fare è non portare i cani a fare una passeggiata in zone dove sono presenti queste piante, non permettere al cane di avere facile accesso se si trovano nel vostro giardino e allontanarle e renderle inaccessibili se si trovano in casa.

Gestione cookie