Home Cani Segugio della Westfalia: un parente del bassotto

Segugio della Westfalia: un parente del bassotto

CONDIVIDI

E’ uno segugio di taglia ridotta rispetto al Segugio tedesco, da cui deriva probabilmente in seguito a incroci con il Bassotto.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un segugio da caccia di piccola taglia, ma di costruzione forte. Il tronco è di lunghezza moderata. Nei tratti fondamentali corrisponde al suo modello di maggiori dimensioni, il Segugio tedesco, ma dà l’impressione di essere più raccolto e potente. La testa, vista da davanti, appare stretta e allungata. Gli occhi sono di colore scuro, limpidi e di espressione amichevole. Le orecchie sono larghe, di lunghezza media, ben aderenti alla testa e con le estremità arrotondate.

La coda è attaccata bassa e molto forte: si fonde senza soluzione di continuità nella linea del dorso. È portata verso l’alto a forma di sciabola oppure pendente con una leggera curvatura all’estremità. Pelo: su tutto il corpo, comprese le parti inferiori, il pelo è ruvido e molto aderente; corto sulla testa, le orecchie e sulla parte inferiore degli arti; più lungo sul dorso, sul collo e sulla faccia inferiore della coda. Colore: da rosso a giallo con la tipica sella o mantello e le macchie bianche dei Bracchi; stria bianca attorno al muso, collare bianco, pettorina bianca, estremità della coda e degli arti bianche. Taglia: 30-38 cm.

CARATTERE E ATTITUDINI:

Il segugio della westafalia è un intrepido cacciatore di animali selvatici, capace di interagire nel migliore dei modi con il padrone. Grintoso, ostinato, coraggioso sul lavoro, è molto intelligente e affettuoso con il padrone e con i bambini, tanto da essere anche un simpatico cane da compagnia.

CONSIGLI E SALUTE:

È noto anche come Bassetto della Westfalia. La razza è considerata rara, ed è abbastanza diffusa solo nella sua regione d’origine. Per questo è difficile trovarne in Italia ma sarà meglio rivolgersi ad allevatori esperti.