Home Cavalli Il waler: un cavallo valoroso e fiero

Il waler: un cavallo valoroso e fiero

CONDIVIDI

ORGINI:

Il Waler (o Australian Stock Horse) è un cavallo da sella e da tiro leggero comunemente considerato originario dell’Australia. Anche se la denominazione precisa del Waler è Australian Waler, bisogna tener ben presente che non c’è nessun soggetto originario dell’Australia. Infatti i primi antenati di questa razza (uno stallone, tre giumente, un puledro maschio e due puledre di sangue prevalentemente spagnolo) giunsero da Capo di Buona Speranza all’arrivo dei primi coloni nel 1798.

Deriva dall’incrocio di stalloni Arabi, Purosangue Inglesi, anglo-arabi con fattrici di varie razze tra cui la Razza del Capo, appunto la prima razza giunta in Australia. Era considerato eccellente per la rimonta della cavalleria e fino agli anni Trenta la cavalleria indiana usò molti Waler e durante la Prima Guerra Mondiale l’Australia fornì circa 120.000 cavalli alle forza alleate.

ALTEZZA AL GARRESE: 147-163 cm

MANTELLO: Possiede un mantello che varia dal baio al baio oscuro, al morello, al grigio e al roano.

STANDARD DI RAZZA: Il contorno è quello di un valido e versatile cavallo da sella di tipo Purosangue Inglese. Cavallo tipo meso-dolicomorfo, possiede una testa proporzionata a profilo rettilineo, con orecchie lunghe e narici ampie. La groppa risulta leggermente obliqua e la spalla diritta ma ben muscolata.
Gli arti sono solidi e ben muscolati, i tendini sono asciutti e il piede forte e ben strutturato. Era un cavallo da tiro leggero usato sia con le pecore che nei campi per arare.