Home Cronaca Abbandona un cucciolo, le telecamere la incastrano – VIDEO

Abbandona un cucciolo, le telecamere la incastrano – VIDEO

CONDIVIDI
(Pixabay)

Sorpresa dalle telecamere di videosorveglianza mentre abbandona un cucciolo all’interno del cortile della sede della Protezione Civile a Capua. Il video è stato rilanciato dal portale Edizione Caserta sul proprio canale Youtube e non lascia molto spazio alle interpretazioni. Si tratta, senza ombra di dubbio, dell’ennesimo atto criminale di una lunga serie, come denuncia anche l’Aidaa. Infatti, secondo i dati dell’associazione, i casi sono nell’ordine delle migliaia e oltre 1.700 di questi riguardano cani abbandonati sotto la canicola sui balconi.

L’associazione, in questo periodo, ha attivato oltre 500 procedure di intervento e di segnalazione ai servizi veterinari, ma anche alla forestale e alla polizia locale, nei casi più allarmanti. Il cucciolo è stato preso in affido dai volontari dell’Aidaa, che ora lanciano un appello per l’adozione. Fortunatamente, il cucciolo è in buone condizioni, mentre in precedenza vi abbiamo dovuto raccontare purtroppo di episodi tragici.

Il raccapricciante episodio di Civitanova

Nelle scorse ore, infatti, abbiamo denunciato la drammatica vicenda avvenuta a Civitanova Marche. Abbandonati e lasciati morire sotto il sole: questo il triste destino di otto cuccioli, che sono stati sottratti alla madre e buttati in un cassonetto. A trovarli è stato un dipendente dell’azienda che smaltisce i rifiuti. Il tutto è accaduto ieri mattina. Chi ha compiuto il gesto ha abbandonato i cuccioli in una strada di contrada Cavallino, vicino alla Falc.

L’operaio che li ha trovato ha lanciato l’allarme che però si è rivelato del tutto inutile. Quando infatti è giunta Ombretta Cristiani, responsabile dell’associazione ‘Uniti per la coda’, nota attivista per i diritti degli animali, per i cuccioli ormai non c’era nulla da fare per quattro di loro. Gli altri sono stati portati di corsa nell’ambulatorio veterinario “San Lorenzo”, ma purtroppo anche loro non ce l’hanno fatta. Avevano poche ore di vita e la lontananza dal latte materno è stata letale.

Il bilancio di Lorenzo Croce

Lorenzo Croce, presidente Aidaa, traccia un bilancio degli interventi: “Molto spesso si tratta di segnalazioni che non rientrano nella specifica delle nostre competenze, ma sono interventi che devono effettuare i vigili urbani o nei casi più gravi le Asl”. In ogni caso, “resta il fatto che lasciare un cane sul balcone è qualcosa di grave per la salute medesima dell’animale”. Su oltre 500 interventi, il 75% è stato a buon fine, mentre un centinaio è in cerca di una soluzione.

GM